laRegione
Formula 1
17.10.19 - 17:330

Formula Uno, pronto un Gp a Miami

Sarebbe stato raggiunto l'accordo per una tappa in Florida a partire dal 2021. Il circuito verrebbe allestito attorno all'Hard Rock Stadium

Nel 2021 il circo della Formula Uno potrebbe alzare il suo tendone a Miami. Sembra infatti che un accordo sia stato raggiunto con Stephen Ross, proprietario della squadra di Nfl dei Miami Dolphins. La Liberty Media, società statunitense che detiene dei diritti della Formula Uno, da tempo sta cercando di proporre una tappa nel Sud della Florida, ma un precedente tentativo, con la corsa che si sarebbe sviluppata in pieno centro città, era stato bocciato a causa dei timori di ripercussioni negative per l'economia causate dalla costruzione del tracciato. Questa volta, l'idea è di far correre Ferrari, Mercedes e compagnia bella attorno all'Hard Rock Stadium, lo stadio dei Dolphins e di proprietà dello stesso Ross. Detta così, potrebbe sembrare una riedizione del tentativo messo in piedi all'inizio degli anni Ottanta, quando la F1 aveva dato vita al Ceasar's Palace Grand Prix, vale a dire un gran premio corso nel parcheggio del famoso casinò di Las Vegas. Un esperiemento, in vero, durato appena due anni (1981 e 1982).

Prima di passare alla fase operativa del progetto, però, bisognerà attendere la decisione della contea di Miami-Dade, dove diversi consiglieri si sono detti scettici in merito all'operazione (una votazione in consiglio dovrebbe avvenire nel corso delle prossime settimane). I residenti della zona hanno sollevato problematiche relative al traffico, al rumore e all'inquinamento. Sul fronte dei favorevoli, in un comunicato stampa il direttore commerciale della F1, Sean Bratches, e il Ceo dell'Hard Rock Stadium, Tom Garfinkel, hanno sottolineato i benefici economici dell'operazione, con un impatto annuo stimato in più di 400 milioni di dollari e 35'000 pernottamenti. La Formula Uno ha già una data negli Stati Uniti, quella che dal 2012 va in scena ad Austin (Texas), ma è determinata a espandere la sua influenza nel mercato casalingo.

L'Hard Rock Stadium, costruito a metà degli anni Ottanta, nel 2015 si è sottoposto a un lifting completo dal valore di 350 milioni di dollari. Una spesa che si era accollato proprio Stephen Ross, il quale sta cercando in più modi di valorizzare l'area. Dal mese di marzo di quest'anno, ad esempio, il Master 1000 di tennis di Miami si è spostato da Key Biscayne all'Hard Rock, con il campo principale allestito all'interno dello stadio. La prima edizione nella nuova sede è stata coronata da successo (e dalla vittoria di Roger Federer). Ora si attende l'ufficializzazione dell'accordo con la Formula Uno.

Potrebbe interessarti anche
Tags
hard
rock
miami
stadium
hard rock stadium
hard rock
formula
rock stadium
accordo
gp
TOP NEWS Sport
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile