laRegione
CALCIO
22.05.22 - 18:59

La stagione del Lugano si chiude con una sconfitta a Basilea

Bianconeri battuti di misura al St. Jakob al termine di una buona prestazione con una formazione largamente rimaneggiata

la-stagione-del-lugano-si-chiude-con-una-sconfitta-a-basilea

L’indimenticabile stagione dell’Fc Lugano si è chiusa al St. Jakob Park con una sconfitta di misura. Il Basilea si è infatti imposto 2-1, con il gol decisivo firmato da Kasami al 71’. Mattia Croci-Torti e i suoi ragazzi hanno così messo la parola fine a un’annata andata ben al di là di quelle che erano le aspettative, con un quarto posto in campionato e, soprattutto, la conquista della Coppa Svizzera. Per i bianconeri la sfida di Basilea non aveva più alcun interesse pratico (per i renani serviva a blindare il secondo posto), se non quello di riuscire, almeno una volta in stagione, ad avere la meglio dei rossoblù. Obiettivo non raggiunto, come detto: ma nel complesso la prestazione dei bianconeri è stata più che buona, nonostante il tecnico ticinese abbia mandato in campo una formazione inedita, tra squalifiche, infortuni e giocatori lasciati volutamente a riposo.

E i padroni di casa hanno subito approfittato di un assetto ancora da trovare, per imperversare dalle parti di Osigwe: nei primi 13’ hanno trovato il gol d’apertura di Males dopo bella combinazione con Burger e Chalov, poi hanno costretto il portiere bianconero a due strepitosi interventi su Frei e Males (10’), infine si sono creati un’altra clamorosa occasione con Burger, anticipato all’ultimo momento da Rüegg. Una sfuriata che in qualche modo il Lugano ha saputo contenere e gestire. Al 27’, in una delle prime incursioni luganesi, Haile-Selassie, dalla posizione nella quale domenica scorsa aveva firmato il 4-1 nella finale di Coppa, si è fatto deviare il pallone da Lindner. Sul susseguente calcio d’angolo, Amoura ha trovato la deviazione di testa per il pareggio.

Nella ripresa il protagonista è stato Pajtim Kasami. Entrato in gioco al 68’ per quella che era la sua ultima partita con la maglia del Basilea, al 71’ ha firmato il gol della vittoria e al 74’ si è fatto espellere per doppio ammonimento (si era tolto la maglietta in occasione del gol, il secondo giallo è arrivato per fallo su Mahmoud).

Il Lugano ha provato a reagire e si è cerato due ottime possibilità di pareggiare, dapprima con Yuri (conclusione deviata a fatica da Lindner all 80’), poi con Valenzuela (tocco da ottima posizione all’85’ con palla alta).

Da segnalare anche l’ingresso in campo al 76’ di Valentin Stocker, alla 416ª e ultima partita della carriera con i colori del Basilea, e l’espulsione al 92’ di Mahmoud (doppia ammonizione).

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
2 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
9 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
9 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
11 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
13 ore
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
15 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
16 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
17 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
20 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
1 gior
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
© Regiopress, All rights reserved