laRegione
FRITZ T. (USA)
1
NADAL R. (ESP)
1
3 set
(6-3 : 5-7 : 2-1)
la-super-league-si-allarga-da-10-a-12-e-aggiunge-i-playoff
20.05.22 - 12:00
Aggiornamento: 15:32

La Super League si allarga da 10 a 12 e aggiunge i playoff

Lo hanno deciso i 20 club della Swiss Football League durante l’Assemblea generale straordinaria di Ittigen. L’anno prossimo niente relegazione diretta

La rivoluzione del calcio professionistico rossocrociato è realtà. Dalla stagione 2023/2024 la Super League passerà da 10 a 12 squadre e i verdetti più importanti – il titolo, i posti europei e la retrocessione – cadranno attraverso una fase decisiva che farà seguito ai 32 turni della stagione "regolare". Lo hanno deciso i 20 club della Swiss Football League (per il voto sull’allargamento serviva l’approvazione da parte di due terzi dei membri, per quello sulla formula la maggioranza semplice) durante l’Assemblea generale straordinaria di Ittigen.

La stagione sarà divisa in tre fasi. La prima, il girone di qualificazione, vedrà tutte le compagini affrontarsi due volte, una in casa e una in trasferta, per un totale di 22 turni. La seconda fase, il girone finale, vedrà invece le squadre suddividersi tra le prime sei (il gruppo Campioni) e quelle dal settimo posto in giù (il gruppo Relegazione) e durerà dieci giornate, nelle quali le squadre manterranno i punti accumulati fin lì (un po’ come accadeva nella vecchia Lna, prima della riforma del 2003 e della creazione della Super League).

E qui arriva la grossa novità, visto che nella terza fase, i playoff, tutto si deciderà attraverso degli scontri diretti. La finale per il titolo vedrà affrontarsi le prime due classificate del gruppo Campioni in una serie best of 3 in cui sarà necessario ottenere due vittorie (anche ai rigori, non è previsto il pareggio) e in cui gara 1 e l’eventuale gara 3 si disputeranno sul campo della prima classificata. Le altre quattro squadre del girone Campioni e le migliori quattro di quello Relegazione disputeranno i playoff per le coppe europee con quarti di finale e semifinali ad andata e ritorno e finale secca (stile Champions League). Infine nulla cambierà per le ultime due classificate, con l’ultima direttamente relegata in Challenge League e la penultima che avrà la possibilità di salvarsi nello spareggio ad andata e ritorno contro la seconda classificata del campionato cadetto.

Nella prossima stagione (2022/2023) la formula rimarrà invariata, con tutte le squadre ad affrontarsi quattro volte per un totale di 36 partite, ma per arrivare pronti per l’annata successiva non ci sarà nessuna retrocessione diretta: la penultima di Super sarà salva, l’ultima disputerà lo spareggio (andata e ritorno) contro la terza di Challenge League e le prime due della lega cadetta saranno promosse direttamente nell’élite del calcio svizzero. Allo stesso modo, nessuna formazione di Challenge verrà mandata direttamente nella categoria inferiore, con la decima classificata che sfiderà nello spareggio la terza forza di Promotion League, campionato dal quale verranno automaticamente promosse (a patto di ottenere la licenza) le migliori due.

Dietrofront sulla riduzione di giocatori non formati localmente, ok ai 5 cambi

I delegati delle società che formano la Sfl hanno anche deciso di seguire le direttive dell’Ifab (International Football Association Board, l’ente garante delle regole del calcio) confermando le cinque sostituzioni a partita per entrambi i campionati, mentre è stata ritirata la decisione, votata un anno fa, di ridurre progressivamente il numero di giocatori non formati localmente che si possono inserire in contingente (sarebbero dovuti essere 15 nella prossima stagione, per arrivare a 13 in quella successiva, ma si rimarrà quindi a 17 sul totale di 25 posti in rosa).

I club hanno infine deciso di approvare una modifica al regolamento che permetterà alle autorità disciplinari di intervenire in maniera più tempestiva in caso di incidenti gravi e di ordinare misure preventive.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
sfl super league
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BOCCE
1 ora
Il campionato ticinese sorride ancora a Laura Riso
Quarto oro cantonale per l’esponente della Gerla, che in finale al bocciodromo di Lugano ha prevalso sulla locarnese Rosaria Cadei
AUTOMOBILISMO
2 ore
Dopo Misano Alex e Ivan restano in lotta per il titolo
I due piloti ticinesi in lizza nelle Gt4 European series sono al giro di boa della loro stagione, sempre con in linea di mira il successo in classe Pro-Am
Calcio
3 ore
Liga, il quarantenne Joaquin prolunga fino al 2023
Ennesima stagione da professionista per il capitano del Betis
Hockey
5 ore
Draft Nhl, Lian Bichsel sarà chiamato al primo turno?
Da qualche anno nessuno svizzero viene più scelto fra i migliori
Calcio
5 ore
Beloko dallo Xamax al Lucerna
Per il centrocampista contratto fino al 2025
salary cap
12 ore
Fiala e Jokic: stessa nazione, due mondi diversi
Sull’esempio dell’hockeista svizzero e del cestista serbo, ecco una piccola panoramica delle differenze salariali negli sport a stelle e strisce
TENNIS
23 ore
A Sinner non basta il 2-0, Djokovic si impone in cinque set
Il serbo in semifinale per la 43ª volta, l’11ª a Wimbledon. In campo femminile la sorpresa si chiama Tatjana Maria, Wta 103, alla sua prima semifinale
Hockey
1 gior
Un Peltonen a Kloten
Si tratta di Jasper, figlio di Ville, ex giocatore del Lugano
CALCIO FEMMINILE
1 gior
Euro di grandi numeri, la Svizzera punta ai quarti di finale
Inizia domani la fase finale della rassegna continentale. Attesi stadi esauriti (anche Old Trafford e Wembley per la finale). Premi raddoppiati
PALLANUOTO
1 gior
Nuovo coach per gli Sharks
Si tratta di Jonathan Del Galdo, proveniente dalla Serie A1 italiana
© Regiopress, All rights reserved