laRegione
SINNER J. (ITA)
2
ALCARAZ C. (ESP)
0
3 set
(6-1 : 6-4 : 3-3)
DJOKOVIC N. (SRB)
VAN RIJTHOVEN T. (NED)
19:20
 
grazie-a-dainese-al-giro-l-italia-festeggia-allo-sprint
Keystone
Affondo vincente
CICLISMO
18.05.22 - 18:19
Aggiornamento: 18:41

Grazie a Dainese, al Giro l’Italia festeggia allo sprint

Primo successo azzurro all’edizione numero 105 della corsa in rosa: a Reggio Emilia il ventiquattrenne veneto supera in rimonta il colombiano Gaviria

Si è avvicinato al ciclismo dopo aver inseguito il sogno di giocare a basket «ma dopo le medie non sono più cresciuto», dice ai microfoni della Rai a fine gara. «Guardavo il Giro con i miei nonni e mi sono
innamorato del ciclismo, e ora sono contento di essere il primo italiano ad aver vinto a quest’edizione del Giro. Ancora non ci credo». Parola di Alberto Dainese, ventiquattrenne veneto di Abano Terme, che mette la sua firma su quella che doveva essere una tappa interlocutoria, da Sant’Arcangelo di Romagna a Reggio Emilia, con 203 chilometri tutti pianeggianti, e che invece si rivela una tappa avvincente. In chiave classifica generale resta al comando Juan Pedro Lopez (Trek-Segafredo), mentre Richard Carapaz sfruttando gli abbuoni al traguardo volante si porta in seconda piazza. Al via non c’è il vincitore della tappa di ieri, l’eritreo Biniam Girmay, costretto clamorosamente al ritiro dopo l’incredibile incidente sul palco della premiazione alla vigilia, quando si era infortunato all’occhio sinistro colpito dal tappo di una bottiglia di prosecco.

Appena si parte è subito fuga (durata oltre cento chilometri), animata da Filippo Tagliani e Luca Rastelli i quali resistono fino all’uscita di Bologna, dopo aver raggiunto un vantaggio massimo che ha sfiorato i 5’. A quel punto il gruppo deve fronteggiare un forte e pericoloso vento laterale. Per scoraggiare eventuali ventagli, il ritmo è forsennato. Appena il plotone rallenta, ne approfitta Dries De Bondt che ai -70 tenta l’assolo. Il belga guadagna fino a 1’30’’ di vantaggio, ma viene ripreso dalla rimonta perentoria del gruppo lanciato verso la volata, dominata da Fernando Gaviria (UAE Emirates) fino agli ultimi venti metri, quando però esce allo scoperto un mostruoso Dainese, che chiude davanti al colombiano.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alberto dainese giro d'italia
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
© Regiopress, All rights reserved