laRegione
sul-dark-web-dati-personali-in-vendita-a-meno-di-50-centesimi
(Keystone)
Tecnologia
02.12.20 - 10:580

Sul dark web dati personali in vendita a meno di 50 centesimi

Lo rivela una ricerca della società di sicurezza Kaspersky. I dati utilizzabili per estorsioni, truffe, schemi di phishing e furto diretto di denaro

Possono costare poco, anche meno di 50 centesimi, i dati personali a volte rubati, a volte condivisi online in modo incauto, che sono acquistabili sul dark web, un angolo della rete non accessibile attraverso i normali motori di ricerca, e in cui si portano avanti attività prevalentemente illegali. A dirlo è una ricerca della società di sicurezza Kaspersky, che ha analizzato le offerte presenti su dieci forum e mercati darknet internazionali.

Il tariffario prevede 40 centesimi per l'acquisto dei dati identificativi come nome, codice fiscale e data di nascita, e 50 centesimi per la carta d'identità, che però salgono fino a 50 euro per un selfie con documento in mano. I dettagli della carta di credito sono prezzati tra i 5 e i 16 euro, quelli del conto Paypal da 42 a 418 euro. Novità degli ultimi mesi sono i dati delle cartelle cliniche, che vanno da 84 centesimi a 25 euro.

I dati venduti nel dark web si possono sfruttare per estorsioni, truffe, schemi di phishing e furto diretto di denaro. Alcuni tipi di dati, come l'accesso a conti personali o a database di password, possono essere utilizzati non solo per fini di lucro, ma anche per danni alla reputazione e sociali, come nel caso del doxing. Si tratta di una pratica vicina al cyberbullismo in cui un utente condivide le informazioni private di un'altra persona senza il suo consenso, con l'obiettivo di metterla in imbarazzo, ferirla o metterla in pericolo.

"Come dimostrato da diversi casi, il doxing può trasformarsi in qualcosa di davvero molto pericoloso", avverte Kaspersky. "Ad esempio, è in grado di consentire a utenti malintenzionati di hackerare l'account della vittima. Si tratta di un servizio che oggi viene offerto nel dark web".

TOP NEWS Tecnologia
Tecnologia
2 sett
Microsoft valuta l'acquisto di Pinterest
Lo riporta il Financial Times. Il social di condivisione di foto e video in bacheche ha aumentato del 600% il suo valore di mercato durante la pandemia
Tecnologia
3 sett
Telegram: ora possibile importare chat da WhatApp, è sfida
I contenuti e i messaggi importati non occuperano spazio extra. Whatsapp continua a perdere posizioni dopo le recenti polemiche sulla privacy
Tecnologia
1 mese
TikTok rende privati i profili degli "under 16"
La modifica per promuovere la sicurezza dei minori. Solo i follower approvati potranno vedere e commentare i contenuti degli utenti fra i 13 e i 15 anni.
Tecnologia
1 mese
Cybersicurezza, in Svizzera 230'000 pc con Windows obsoleto
Ancora installate versioni del sistema operativo non più supportate e con possibili vulnerabilità. Si rischia di dover risarcire in caso di furto di dati
Tecnologia
2 mesi
WhatsApp non funzionerà più su alcuni smartphone
Dal prossimo anno i telefonini più datati, tra cui l'iPhone 4 e 5, non supporteranno più la popolare app di messaggistica. Chi può aggiorni il software
Tecnologia
2 mesi
Dopo Google e Spotify anche Telegram down
L'applicazione di messaggistica e chat oggetto di un disservizio a livello mondiale. Ancora sconosciute le cause
Tecnologia
2 mesi
Google ha di nuovo problemi: Gmail giù per 15mila persone
Lo ha annunciato lo stesso colosso informatico. Gli altri servizi non registrano per il momento problemi
Tecnologia
2 mesi
Intel: 'Alle misure di laboratorio noi preferiamo la realtà'
Intervista a Paolo Canepa, portavoce della multinazionale americana 'scaricata' da Apple in favore di Arm. La replica tecnologica? Si chiama 'Evo'
Tecnologia
2 mesi
Google giù per un problema di... disco (pieno?)
Un 'internal storage quota issue' è alla base delle difficoltà di chi, questa mattina, voleva accedere a Gmail, Youtube e altri servizi
Tecnologia
2 mesi
Google in down mondiale: problemi con Gmail, Youtube e Drive
Disservizio a livello mondiale dei servizi del colosso di Mountain View. Fermi fra gli altri la posta elettronica, Youtube e Drive. Risoluzione in corso
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile