laRegione
21.09.22 - 23:46

Nuovo look per la (quasi) centenaria scritta di Hollywood

Due mesi di restauro per la celebre insegna sulle colline Los Angeles

Ansa, a cura di Red.Cultura
nuovo-look-per-la-quasi-centenaria-scritta-di-hollywood
Ameer Attia/Wikipedia
Hollywood Hills

La celebre scritta di Hollywood sta per rifarsi il look: in vista del loro centesimo anniversario sulla collina del Griffith Park che sovrasta la ‘citta’ del cinema’, le lettere che la compongono stanno per essere ripulite e restaurate in un processo che dovrebbe prendere le prossime otto settimane. L’operazione che la Sherwin-Williams Company (la società dell’Ohio che fornirà la vernice impermeabile nel colore High Reflective White SW 7757) ha assimilato a un lifting, potrà essere seguita minuto per minuto sul sito Hollywoodsign.org attraverso una videocam attiva 24 ore su 24, sette giorni su sette. La scritta "è l’orgoglio di Los Angeles e siamo contenti che i fan di tutto il mondo potranno vedere il nuovo look per il 100esimo compleanno", ha dichiarato Jeff Zarrinnam, presidente della Hollywood Sign Trust.

Le lettere dominano la collina dal 1923 anche se inizialmente la scritta era ‘Hollywoodland’, in un riferimento non all’industria dei sogni, ma a quella che era allora il motore economico della California meridionale: il real estate. Era stato infatti Harry Chandler, un imprenditore immobiliare che possedeva anche il Los Angeles Times, a farle innalzare in bella vista per reclamizzare terreni edificabili di sua proprietà. L’ultimo restauro delle lettere risale a 10 anni fa, in occasione del loro 90esimo compleanno. Inizialmente, la scritta sarebbe dovuta restare in piedi solo per 18 mesi: ha retto invece per quasi cent’anni alle intemperie, un incendio, il suicidio di una starlet mancata e atti di vandalismo. Nel 1978 le sue lettere furono smantellate e completamente ricostruite. Le vecchie finirono nelle mani di Hugh Hefner che quell’anno le mise all’asta per beneficenza alla Playboy Mansion per circa 35 mila dollari l’una. Ne erano rimaste nove: l’insegna era stata abbreviata in ‘Hollywood’ già nel 1949.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
20 ore
Il principino al compagno: ‘Stai attento, mio papà sarà re’
A rendere noto il divertente aneddoto, Katie Nicholl, firma del Daily Mail, nel suo ultimo libro ‘The New Royals’
Curiosità
2 gior
Gli anziani sempre più a ‘dieta’ di frutta e verdura
Il costo della vita mette a dura prova la terza e la quarta età, costrette a fare i conti con il proprio borsello e il carrello della spesa
Curiosità
3 gior
Il libro esplosivo che scuote la Gran Bretagna
Il 6 ottobre esce ‘Cortigiani, il potere nascosto dietro la Corona’ e già è atteso come l’ultimo scoop che coinvolge la famiglia reale inglese
Curiosità
5 gior
Le scarpe biodegradabili che si sciolgono in mare dopo tre mesi
Merito dei ricercatori dell’Università della California a San Diego e dei nuovi materiali plastici biodegradabili a base di schiume di poliuretano.
Curiosità
6 gior
Un turgoviese campione del mondo di volo in mongolfiera
Il sette volte campione svizzero e cinque volte campione europeo ha battuto un centinaio di concorrenti nella competizione tenutasi in Slovenia
Curiosità
6 gior
I defunti? Verranno trasformati in concime per campi
Non più solo sepoltura o cremazione, con il 2027 in California i morti potranno portare beneficio all’ambiente
Curiosità
1 sett
Dopo tre anni torna il cricket. Ed è subito ressa e... rissa
Caos in India per la prevendita in vista del primo match internazionale previsto il 25 settembre. Sette persone all’ospedale
Curiosità
1 sett
Scopre su Facebook di essere stata scambiata nella culla
La vicenda è venuta alla luce in Puglia dopo una milionaria richiesta di risarcimento da parte di due donne che nel 1989 furono protagoniste di un errore
Curiosità
1 sett
Crea drone rilevatore di mine antiuomo e vince 100mila dollari
Un diciassettenne ucraino ha sbaragliato 7’000 concorrenti arrivati da 150 Paesi: la sua ‘creatura’ sbaglia con un margine di due centimetri
Curiosità
1 sett
Una foto straordinaria? Guarda la ‘rottura’ della cometa
Gerald Rhemann è la vincitrice dell’Astronomy Photographer of the Year, il più grande concorso di astrofotografia al mondo
© Regiopress, All rights reserved