laRegione
Sport
27.09.21 - 13:07
Aggiornamento: 14:34

Hakuho, star del Sumo giapponese, si ritira

Nato in Mongolia, trasferitosi in Giappone a 15 anni. Campione della classe yokozuna, il grado più alto nella disciplina, era stato diffidato per le lunghe assenze

hakuho-star-del-sumo-giapponese-si-ritira

Il numero uno del Sumo giapponese, Hakuho, all’anagrafe Mönkhbatyn Davaajargalha, ha deciso di ritirarsi dall’attività agonistica. Lo anticipano i media nipponici che citano fonti a conoscenza dei fatti. Nato in Mongolia e trasferitosi in Giappone all’età di 15 anni, il campione 36enne della classe yokozuna – il grado più alto nella disciplina – ha vinto 44 tornei consecutivi fino al marzo dello scorso anno, per poi sottoporsi a un intervento al ginocchio e saltare tre competizioni. In novembre il Consiglio nazionale della massima categoria aveva presentato una diffida verbale al lottatore per la lunga assenza, considerato il livello di notifica più grave, e che precede la raccomandazione al ritiro dallo sport.

Tornato a combattere in luglio, nel Gran torneo di Nagoya, Hakuho ha vinto la competizione con il record di 15 vittorie consecutive, prima del nuovo stop dei principali eventi del circuito, a causa dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus. Lo stesso gigante mongolo, 1,92 di altezza e un peso di 155 chilogrammi, era risultato positivo al Covid a inizio anno, a pochi giorni dal Gran Torneo di Tokyo. Con il ritiro di Hakuho rimane solo un lottatore della classe yokozuna, il connazionale Terunofuji, vincitore del più recente torneo di Autunno alla storica arena del Ryogoku Kokugikan della capitale.

Il Sumo è lo sport nazionale del Giappone, e le sue origini risalgono agli inizi del sesto secolo. Oltre che sport di combattimento, la disciplina è considerata una vera e propria forma d’arte, dai rituali propiziatori eseguiti alla presentazione dei lottatori, al gran numero di cerimoniali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
4 gior
Il digestivo? Te lo porta Bella, il robot-cameriere
Un po’ attrazione e un po’ supporto al personale in carne e ossa. A Losanna a fare lo slalom tra i tavoli di un ristorante c’è anche lei
Curiosità
4 gior
Trent’anni racchiusi nello spazio di 160 caratteri
Il 3 dicembre 1992 veniva trasmesso il primo Sms della storia. Un servizio sempre memo utilizzato, ma che non dovrebbe sparire
Curiosità
5 gior
Anche quest’anno, è Whamageddon: in fuga da ‘Last Christmas’
È partita ieri la tradizionale ‘sfida’ social che consiste nell’evitare di ascoltare il celebre brano dei Wham per tutto il periodo natalizio
Curiosità
1 sett
Dal forno all’Unesco: la baguette Patrimonio dell’Umanità
Il celebre sfilatino francese, insieme alle competenze artigianali e la cultura a riguardo, è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale
Video
Curiosità
1 sett
Madre Natura contro Babbo Natale: ‘Basta consumismo!’
Il servizio postale norvegese Posten ha pubblicato uno spot natalizio che evidenzia l’impatto della stagione dei regali sul cambiamento climatico
Video
Curiosità
1 sett
Mamma scimpanzé si ricongiunge al suo cucciolo
Il piccolo era stato isolato per problemi respiratori. Il video del primo abbraccio fra madre e figlio
Curiosità
2 sett
Scoperto il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Il rinvenimento è avvenuto sotto il pavimento d’una casa scozzese. Il foglietto è datato 6 ottobre 1887
Curiosità
2 sett
Suor Cristina lascia la vita consacrata e continua con la musica
L’ex religiosa vinse The Voice Italia nel 2014. Ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.
Curiosità
2 sett
Cos’hanno in garage i calciatori? Dipende dal ruolo
Analizzate le preferenze di 305 giocatori di 45 Nazionali: gli attaccanti amano le auto veloci, robusti Suv per portieri e difensori
Curiosità
2 sett
Hanno Fifa dei gay? Un bacio in attesa del Qatar
Nuova provocatoria opera di Andrea Villa, lo street artist ribattezzato il Banksy torinese: protagonisti Thierry Henry e Cristiano Ronaldo
© Regiopress, All rights reserved