laRegione
la-pipi-contro-un-muro-gli-costa-cara
Keystone
Curiosità
06.07.20 - 14:360

La pipì contro un muro gli costa cara

La Suva fece bene a ridurgli le prestazioni: il Tribunale federale respinge il ricorso di un uomo che a causa del suo gesto era stato colpito alla testa

Losanna - Un giovane colpevole di aver urinato contro un muro si è visto confermare dal Tribunale federale (TF) la riduzione delle prestazioni dell'assicuratore Suva. L'uomo, a seguito del suo gesto maleducato, era stato aggredito e aveva subito un trauma cranico.

I fatti risalgono al 2017 e sono avvenuti alla Festa della vendemmia di Neuchâtel. Mentre urinava, il giovane è stato rimproverato dal suo aggressore, il quale, dopo uno scambio di insulti, lo ha colpito violentemente due volte alla testa.

Considerando lo svolgimento dell'episodio, la Cassa nazionale svizzera di assicurazione contro gli infortuni (Suva) ha quindi deciso di dimezzare le sue prestazioni, ritenendo che la vittima avesse partecipato a una rissa. Concretamente, essa ha considerato che il giovane non fosse esente da responsabilità, avendo adottato un'attitudine che ha suscitato una reazione violenta.

In una sentenza pubblicata oggi, il TF si schiera dalla parte della Suva. Stando all'alta corte, vi sono le condizioni per giustificare un taglio delle prestazioni: il diretto interessato si è addentrato in una "zona a rischio" e il danno subito è da mettere in relazione al suo comportamento.

La prima Corte di diritto sociale del TF evidenzia come l'uomo avesse replicato alla prima intimazione dell'aggressore, che in termini decisamente più coloriti gli aveva suggerito di andare a fare i bisogni altrove, ricevendo così una testata. In seguito, era tornato verso di lui minacciandolo.

A questo punto, fanno notare i giudici losannesi, la vittima non poteva ignorare che nuovi scambi verbali senza troppi complimenti avrebbero potuto provocare un'escalation di violenza. Il suo atteggiamento è stato dunque la causa numero uno delle lesioni riportate.

 

TOP NEWS Curiosità
Curiosità
1 gior
Allo Zoo di Zurigo è morto il leopardo delle nevi
Villy aveva 17 anni ed era malato da tempo. Era arrivato nella città sulla Limmat nel 2006 dallo zoo di Tallinn, in Estonia
Curiosità
5 gior
Chi è molto pessimista muore prima
È la conclusione di uno studio australiano. In gioco aspetti biologici, ma anche psicologici, sociali o personali.
Curiosità
5 gior
Ridere è utile contro lo stress, basta un sorriso
Lo affermano ricercatori dell'Università di Basilea. Le donne sorridono più sovente degli uomini.
Curiosità
6 gior
False informazioni Covid: Instagram censura Madonna
Dopo Andrea Bocelli, anche l'ex material girl dice la sua sul virus: 'Il vaccino esiste', e cita la dottoressa Stella Immanuel (quella del Dna alieno...).
Foto e Video
Vaud
1 sett
Un giovane leone allo zoo di Servion
È arrivato oggi Makuti. In agosto il parco zoologico del canton Vaud dovrebbe accogliere anche una leonessa
Curiosità
1 sett
Uno dei nemici maggiori per i cetacei? L'uomo
Gli animali rimangono in particolare intrappolati nelle reti da pesca oppure ingeriscono plastica
Curiosità
1 sett
Salvato in India albero gigantesco vecchio di 400 anni
Gli abitanti di un villaggio si mobilitano. La loro resistenza non violenta ha dato i suoi frutti: il patriarca vegetale non verrà abbattuto.
Curiosità
1 sett
Proietta porno in piazza, perché 'l'Italia vuole goliardia'
Studente 24enne crea scandalo sulla piazza principale di Bologna. La 'rete' lo premia e così lui ha già pagato la multa.
Curiosità
1 sett
Sei sano di mente? Potrebbe dirtelo un'app
Un gruppo di ricercatori americani stanno affinando Prosit, in grado di individuare sul telefonino ansia, stress o depressione.
Curiosità
1 sett
Vinti 53 milioni di franchi all'Euro Millions
Il nuovo milionario ha azzeccato i cinque numeri (14, 15, 24, 29 e 42) e le due stelle (2,4) estratti ieri sera
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile