laRegione
Ajax
3
Standard Liege
0
fine
(2-0)
Spartak Trnava
1
Crvena Zvezda
2
fine
(1-1 : 0-0 : 0-1)
Ajax
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
2-0
Standard Liege
2-0
1-0 HUNTELAAR KLAAS-JAN
30'
 
 
2-0 DE LIGT MATTHIJS
34'
 
 
3-0 NERES DAVID
46'
 
 
 
 
76'
MPOKU PAUL-JOSE
30' 1-0 HUNTELAAR KLAAS-JAN
34' 2-0 DE LIGT MATTHIJS
46' 3-0 NERES DAVID
MPOKU PAUL-JOSE 76'
First leg (2-2), agg.
(5-2).
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,033.
Referee : Ivan Kruzliak (SVK).
Assistant referees : Tomas Somolani (SVK) & Branislav Hancko (SVK).
Fourth official : Filip Glova (SVK).
MATCH SUMMARY : Ajax yet to lose in 3 games v Standard: W1 D2.
Standard unbeaten in 5 European games: W1 D4.
Winners v Slavia Praha/Dynamo Kyiv in play offs.
Losers go into Europa League GROUP stage.
Ultimo aggiornamento: 14.08.2018 23:18
Spartak Trnava
CHAMPIONS UEFA
1 - 2
fine
1-1
0-0
0-1
Crvena Zvezda
1-1
0-0
0-1
1-0 BAKOS MAREK
6'
 
 
 
 
7'
1-1 BEN NABOUHANE EL FARDOU
GODAL BORIS
19'
 
 
 
 
28'
BEN NABOUHANE EL FARDOU
BAKOS MAREK
35'
 
 
 
 
38'
STOJKOVIC FILIP
 
 
60'
STOJILJKOVIC NIKOLA
TOTH MARTIN
66'
 
 
 
 
72'
DEGENEK MILOS
 
 
86'
PAVKOV MILAN
SLOBODA ANTON
90'
 
 
GRENDEL ERIK
95'
 
 
 
 
98'
RADONJIC NEMANJA
 
 
98'
1-2 RADONJIC NEMANJA
HLADIK IVAN
117'
 
 
6' 1-0 BAKOS MAREK
BEN NABOUHANE EL FARDOU 1-1 7'
19' GODAL BORIS
BEN NABOUHANE EL FARDOU 28'
35' BAKOS MAREK
STOJKOVIC FILIP 38'
STOJILJKOVIC NIKOLA 60'
66' TOTH MARTIN
DEGENEK MILOS 72'
PAVKOV MILAN 86'
90' SLOBODA ANTON
95' GRENDEL ERIK
RADONJIC NEMANJA 98'
RADONJIC NEMANJA 1-2 98'
117' HLADIK IVAN
First leg (1-1).
Venue: Stadium Antona Malatinskeho.
Turf: Natural.
Capacity: 19,200.
Referee : Serdar Gozubuyuk (NED).
Assistant referees : Davie Goossens (NED) & Bas van Dongen (NED).
Fourth official : Jeroen Manschot (NED).
MATCH SUMMARY : Trnava yet to feature in a UEFA GROUP stage.
Crvena Zvezda have conceded once in last 6 UEFA away games.
Winners play Salzburg/Shkendija in play offs.
Losers meet Olimpija Ljubljana/HJK in UEL play offs.
Ultimo aggiornamento: 14.08.2018 23:18
La Tesla Roadster nello spazio
Spazio
06.02.18 - 22:130
Aggiornamento 08.02.18 - 15:54

C'è un'auto in orbita: successo per il razzo più potente al mondo

Successo (quasi) pieno per il Falcon Heavy di Elon Musk, decollato con qualche ora di ritardo da Cape Canaveral. A bordo una Tesla decappottabile

Cosa sono due ore e quindici minuti di ritardo quando si è aspettato oltre cinque anni? Alle 21.45, invece che alle 19.30, da Cape Canaveral è decollato quello che è attualmente il razzo più potente in servizio al mondo. E durante il suo primo volo di test, il Falcon Heavy di Space X non ha certo deluso le attese: dopo un decollo e un'ascesa perfetta, i due razzi laterali si sono separati e sono rientrati senza problemi al luogo di lancio. Il tutto mentre il secondo stadio ha continuato a spingere la Tesla Roadstar - usata come carico dimostrativo - verso l'orbita terrestre e, poi, verso un'orbita eliocentrica che la porterà a intercettare l'orbita di Marte (passandoci piuttosto lontano invero) per giungere nei pressi della fascia d'asteroidi. Un successo su (quasi) tutta la linea che apre le porte a missioni anche umane verso altri pianeti.

Unica eccezione a una missione perfetta è la perdita dello stadio centrale, atteso a bordo della nave automatica "Of Course I Still Love You" in pieno oceano Atlantico, ma che si è schiantato in mare a poca distanza dall'obiettivo. Dai primi dati pare che non vi fosse abbastanza carburante per accendere tutti i motori previsti, per cui non è stato possibile frenare abbastanza il razzo per riuscire a posarlo delicatamente sul ponte della nave. Lo stadio ha impattato con l'acqua a quasi 500 chilometri all'ora, danneggiando pure due motori dell'imbarcazione automatica.  A confermarlo è stato lo stessu Musk durante una conferenza stampa. «Detta così, sembra un video molto divertente da vedere. Se le telecamere sono sopravvissute, lo mostreremo quanto prima», ha chiosato il patron di Space X.

La sorte dello stadio centrale è rimasta incerta per diverso tempo, con la rete ha iniziato a divertirsi al suon di meme.

Lo sviluppo del Falcon Heavy, costituito da tre Falcon 9 uniti in un solo vettore, è durato cinque anni in più di quanto lasciavano presagire le ipotesi del patron di Space X Elon Musk.

6 mesi fa Stasera un'auto sarà lanciata verso Marte... se tutto va bene
Potrebbe interessarti anche
Tags
spacex
falcon
heavy
orbita
razzo
falcon heavy
elon
elon musk
musk
febbraio
TOP NEWS Curiosità
© Regiopress, All rights reserved