laRegione
Giovani impegnati nella rivalorizzazione degli spa
#gaia #wwf
16.12.17 - 09:090

Arriva “Green the city”!

Hai tra i 14 e i 25 anni? Ne hai abbastanza del cemento e dell’inquinamento della tua città? Vuoi rendere il posto dove abiti un po’ più verde e vivibile? Allora passa all’azione e unisciti a noi: giovani di diverse città ticinesi si sfideranno per aumentare gli spazi naturali tra strade e case, garantendo così la biodiversità urbana. Ma facciamo un passo indietro: le aree cittadine edificate sono in continuo aumento e, di conseguenza, gli spazi naturali e la varietà paesaggistica sono in diminuzione. Ma cosa si può fare per contrastare la cementificazione? Ci sono varie alternative: una di queste è valorizzare gli spazi naturali e – così facendo – favorire la creazione di nicchie per piante ed animali in queste realtà urbane. A livello mondiale questa corrente di pensiero si sta consolidando sempre di più. In Ticino ci sono varie organizzazioni che hanno fatto i primi passi in questa direzione, creando progetti per aumentare la biodiversità in città. Green the city ha un obiettivo: migliorare la vita degli abitanti, aumentando gli spazi verdi.

Grazie ad una collaborazione tra il WWF Svizzera e l’Alleanza Territorio e Biodiversità, è nata l’idea di lanciare una sfida tra giovani, con lo scopo di aumentare gli spazi naturali nelle rispettive città.

Chi sono i protagonisti del progetto “Green the city”?

Gli attori principali saranno ragazze e ragazzi di tutto il Ticino che hanno tra i 14 e i 25 anni.

La sfida: lo scopo del progetto è valorizzare uno spazio pubblico – può essere un muro, un’isola spartitraffico, l’angolo di una piazza – che sia accogliente per piante ed animali, ma che allo stesso tempo dia alla popolazione la possibilità di riappropriarsi di angoli cementificati e di trasformarli in isole verdi. I risultati? La qualità di vita migliora e la città si veste di un abito più green. I giovani, più che sfidarsi, avranno la possibilità di far parte di un progetto ampio a favore della natura e che li stimolerà ad avere un occhio di riguardo nei confronti della propria città. Impareranno a conoscersi tra loro così come a conoscere gli spazi cittadini e i delicati equilibri della natura nella realtà urbana.

Il progetto: i ragazzi verranno seguiti da esperti di giardinaggio, di progettazione urbana e di biologia, che daranno ai giovani consigli e l’opportunità di scambio d’idee. L’obiettivo è ricreare dei luoghi adatti alle nostre piante e animali. Saranno gli stessi giovani a pianificare e poi realizzare il proprio progetto in modo indipendente. 
Due le città coinvolte nel progetto: Lugano e Bellinzona. In queste due realtà urbane, verranno messi a disposizione spazi che possono variare da un’aiuola a un muro e a tanti altri luoghi che potranno rappresentare una sfida, piccola o grande, per elaborare il proprio progetto.

Lo svolgimento: nei mesi di febbraio e marzo verranno organizzate delle giornate per conoscersi, vedere i potenziali luoghi nei quali saranno ambientate le creazioni e scambiarsi varie idee. Ci saranno anche dei work-shop, durante i quali i gruppi di ragazze e ragazzi riceveranno consigli e spunti per realizzare i rispettivi progetti. Tra marzo e aprile verrà dato il via alla realizzazione dei progetti che dovranno essere pronti per il 21 aprile.

La premiazione: nelle settimane a seguire una giuria valuterà il lavoro dei ragazzi e sceglierà il vincitore della prima edizione. La premiazione e la presentazione dei progetti avranno luogo durante il Festival della Natura che si terrà dal 14 al 27 maggio 2018.

Tags
spazi
città
progetto
green
the city
spazi naturali
city
progetti
the
green the
TOP NEWS #gaia #wwf
© Regiopress, All rights reserved