laRegione
laR
 
22.03.22 - 07:22

Approfittatori

di Franco Celio, Ambrì
approfittatori

La guerra in Ucraina comincia ad avere ripercussioni anche da noi. Se non altro sul prezzo della benzina. Con la scusa dell’aumento dei costi di trasporto, i proprietari delle stazioni, in pochi giorni, hanno fatto schizzare all’insù i prezzi di vendita. È però chiaro che costoro non hanno riempito i loro serbatoi né oggi né ieri. Hanno cioè verosimilmente fatto il pieno al prezzo "vecchio" e ai clienti fanno pagare quello "nuovo". Si possono quindi tranquillamente definire approfittatori di guerra. Non sarebbe quindi fuori posto se a loro carico venissero adottate misure punitive, da stabilire.
Lo stesso vale per le derrate alimentari, di cui pure è preannunciato un aumento dei costi.

Certo, rispetto a coloro che questa sciagurata guerra la subiscono davvero, col suo tragico corollario di attentati, di bombardamenti, di uccisioni, distruzioni ecc., questi sono problemi di poco conto. Non è però una ragione per non reagire.

Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Lettere dei lettori
© Regiopress, All rights reserved