laRegione
Israele
20.09.22 - 17:08
Aggiornamento: 17:45

Pensano di aver trovato papaveri, ma erano tracce di oppio

L’esito da un esame di resti organici prelevati da vasellame in argilla ritrovato in un sito archeologico risalente a 3’500 anni fa a Tel Aviv

Ats, a cura di Red.Web
pensano-di-aver-trovato-papaveri-ma-erano-tracce-di-oppio
Keystone
Opium

Tracce di oppio sono state rinvenute all’interno di vasellame di argilla in un sito archeologico canaaneo risalente a circa 3’500 anni fa. Lo riferisce ‘Haaretz’ citando una ricerca condotta dall’istituto Weizman di Rehovot, dal Dipartimento delle antichità e dalla università di Tel Aviv. In passato, ricorda il giornale, aveva destato sensazione la scoperta di resti di cannabis in un sito ebraico di culto a Tel Arad (Negev), risalente a 2’700 anni fa. La scoperta attuale, secondo gli esperti israeliani, "rappresenta adesso la testimonianza più antica in assoluto di un uso di stupefacenti".

Il sito si trova a Tel Yahud, non lontano da Tel Aviv. Nel 2017 furono trovate tombe canaanee del tardo periodo del bronzo. Accanto ai resti vi era vasellame vario, fra cui oggetti che – secondo Haaretz – ricordavano "un papavero capovolto". Un esame di resti organici prelevati allora da otto di quei piccoli vasi (in parte originari di Cipro) ha indicato che avevano effettivamente contenuto oppio. Secondo il dott. Ron Beeri, del Dipartimento delle Antichità, è possibile che esso fosse utilizzato per riti funebri, oppure che "fosse stato lasciato al defunto per aiutarlo nel passaggio al mondo dei morti".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Indonesia
16 min
All’asta un arcipelago indonesiano con più di 100 isole
Widi Reserve, una sorta di paradiso terrestre incontaminato, in vendita al miglior offerente. Per partecipare serve un deposito di 100’000 dollari
Estero
41 min
Continua a guadagnare quota il traffico aereo
Movimenti saliti del 45% a ottobre. Quasi colmato il drastico abisso scavato dalla pandemia di coronavirus
Confine
2 ore
Vende cocaina nel parcheggio del supermercato, arrestato
In manette un 25enne albanese fermato a Tavernola mentre cedeva la dose a un ticinese. Sequestrati anche 17mila euro.
Uganda
3 ore
C’è il Mondiale, niente telefonino per le guardie carcerarie
L’eccitazione per l’evento potrebbe distrarre i funzionari e favorire le evasioni. Personale invitato a tenere alta la guardia
Ucraina
6 ore
Emergenza blackout nella regione di Kiev
Solo dopo l’aumento delle capacità del sistema elettrico sarà possibile procedere con le interruzioni di corrente di stabilizzazione
Italia
7 ore
Risveglio con la terra che trema nelle Eolie
Avvertita in tutta la provincia di Messina e nel capoluogo la scossa di magnitudo 4,6 registrata alle 8.12 a sud dell’isola di Vulcano
Giappone
7 ore
Massima allerta per un possibile tsunami in Giappone
A provocarlo è stata l’eruzione del vulcano Monte Semeru, sull’isola indonesiana di Giava
Estero
8 ore
Inondazioni e terremoti presentano il conto
Danni a seguito di catastrofi naturali per 260 miliardi di dollari l’anno scorso: cifre in calo rispetto al 2021, ma superiori alla media decennale
Messico
21 ore
‘I morti continuano ad arrivare e le persone a scomparire’
In Messico traboccano gli obitori. È la conseguenza dell’ondata di violenza legata al traffico di droga. E dei tempi lunghi per l’identificazione
Italia
23 ore
Dopo caro-benzina e caro-elettricità, ecco il caro-panettone
Natale (e Capodanno) più caro per gli italiani (e non solo loro). Che complessivamente dovrebbero spendere 340 milioni di euro in più rispetto al 2021
© Regiopress, All rights reserved