laRegione
flop-casellati-ma-al-quirinale-si-avvicina-un-altra-donna
Le operazioni di voto (Keystone)
italia
28.01.22 - 21:39
Aggiornamento: 22:21
Ansa, a cura de laRegione

Flop Casellati, ma al Quirinale si avvicina un’altra donna

La presidente del Senato stoppata senza appello, mentre fa incetta di voti Mattarella. Leader vicini a un accordo al femminile: Belloni in pole position

Come nel gioco dell’oca, dopo cinque fumate nere e una candidata, la presidente del Senato Elisabetta Casellati, silurata dai suoi stessi alleati, si torna al punto di partenza. E, nonostante nel pomeriggio si riapra la trattativa tra centrodestra e centrosinistra, la soluzione non sembra ancora vicina. Matteo Salvini incontra il premier Mario Draghi, vede Enrico Letta e Giuseppe Conte e poi annuncia che sta lavorando “per una presidente donna in gamba” in asse con Giuseppe Conte e il pensiero di tutti corre al capo del Dis Elisabetta Belloni. Ma arriva lo stop di Matteo Renzi e di Fi e l’invito alla serietà del Pd.

Mossa sbagliata

Il centrodestra apre la mattinata portando al voto Elisabetta Casellati. “Oggi abbiamo fatto la massima proposta possibile tolto il presidente Mattarella”, la spinge Salvini e anche Berlusconi. Uno schiaffo in faccia al centrosinistra, neanche avvisato della scelta, una prova di forza del centrodestra. L’incontro “formale” chiesto dal leader leghista al centrosinistra viene disertato e, per blindarsi dai propri franchi tiratori, il centrosinistra decide di astenersi, entrando in aula ma senza ritirare la scheda.


Casellati e Fico durante lo spoglio (Keystone)

Nel frattempo il presidente della Camera Roberto Fico decide che si andrà ad oltranza con due votazioni al giorno. Sulla carta Casellati ha 453 voti e il centrodestra, che decide di segnare le schede per blindare il voto, spera di fare breccia nel gruppo Misto. La presidente del Senato co-presiede lo spoglio al fianco di Fico attirandosi le accuse del Pd di “un atteggiamento inopportuno, non rispettoso delle istituzioni”.

Finisce male: 382 voti a Casellati e accuse incrociate nel centrodestra con Giorgia Meloni e Salvini che accusano moderati e centristi. “Stai già festeggiando?”, sibila acido, davanti ad un capannello di giornalisti, Ignazio La Russa a Giovanni Toti. La tela è rotta, i giochi sono tutti da fare.

Gli incontri post-voto

Nel pomeriggio la notizia che Matteo Salvini ha visto Mario Draghi riapre scenari. Il leader della Lega torna sulla via di un accordo bipartisan che tenga insieme almeno la maggioranza di governo e garantisca i numeri per una fumata bianca. La trattativa si apre con un incontro negli uffici M5s alla Camera tra l’ex ministro dell’Interno, il segretario dem e il presidente 5S. I tre si riaggiornano dopo aver valutato alcune ipotesi, fanno sapere fonti del Nazareno. “Ci stiamo parlando, sono ottimista“, si sbilancia Letta che per proteggere il governo aveva evitato in questi giorni di attaccare il centrodestra. È in corso la sesta chiama quando Salvini annuncia, tra lo stupore di molti: “"Sto lavorando perché ci sia un presidente donna, una donna in gamba”. A stretto giro lo segue Conte: "C’è la sensibilità di Salvini, spero di tutto il parlamento, per la possibilità di una presidente donna”, dice parlando di "almeno 2 super partes”.


Elisabetta Belloni, a destra (Keystone)

Lo stop di Renzi e Forza Italia

Ma la storia di questa elezione del Quirinale si ripete e i candidati vengono stoppati alla velocità della luce. “Belloni è una straordinaria professionista ma il capo dei servizi segreti in carica non diventa presidente della Repubblica", ci mette la pietra Matteo Renzi. E anche Fi fa sapere che nutre forti perplessità sull’eventualità che ci possa essere un tecnico come presidente del consiglio e un tecnico come presidente della Repubblica. Il Pd invita alla serietà e a non "bruciare con improvvide fughe in avanti ogni possibile intesa”. L’unico dato certo sono la valanga di voti, 336, che nella sesta votazione prende Sergio Mattarella pescando tra tutti i gruppi, escluso il centrodestra che si è astenuto, e rendendo plastica la speranza dei 1009 grandi elettori.


Matteo Renzi (Keystone)

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
36 min
Fanno surf a Venezia: multati per 1’500 euro ciascuno
Protagonisti della bravata due giovani turisti stranieri. Ripresi dalle telecamere sono stati fermati nel giro di poche ore
Estero
55 min
Esplosione in una moschea a Kabul, decine di vittime
In Afghanistan i talebani non riescono a garantire la sicurezza della popolazione. I morti sarebbero,al momento, almeno 20
Stati Uniti
1 ora
‘Ho aggredito Rushdie perché ha attaccato l’Islam’
Parla l’assalitore. Che nega di essere stato in contatto con i pasdaran iraniani. ‘Ispirato dai video dello scrittore su Youtube’
Spagna
2 ore
Spagna, si rovescia un trenino turistico: undici feriti
L’incidente si è verificato a Maiorca. Tra le persone contuse anche quattro minori. Di cui uno in gravi condizioni
Spagna
3 ore
Oltre 21mila ettari di bosco arsi dalle fiamme in Spagna
Due grossi incendi stanno devastando le località di Bejís e la Valle d’Ebo, nell’Est della Spagna. Tremila le persone sfollate
Estero
3 ore
Covid, quindicimila decessi in una settimana
Per il direttore dell’Oms Tedros Ghebreyesus, una ‘situazione inaccettabile ora che abbiamo gli strumenti per prevenire le infezioni’
Italia
4 ore
Secca del Po, ‘il peggio è passato, ma ora si deve agire’
Lo afferma Alessandro Bratti, segretario generale dell’Autorità distrettuale del Fiume Po: ‘Interventi strutturali non più procrastinabili’
Germania
5 ore
Una chiatta in avaria blocca il Reno a Magonza
L’imbarcazione si è arenata non lontano dalla strettoia di Kaub, punto cruciale per la navigazione fluviale
Germania
7 ore
Saluto nazista agli atleti: arrestato un addetto sicurezza
Presa di mira la delegazione israeliana che si stava recando verso il monumento alla memoria dei compatrioti uccisi dai terroristi nel 1972
Estero
12 ore
La Corea del Nord ha lanciato due missili da crociera
Lo ha reso noto il Ministero della difesa di Seul. Si tratta del primo test missilistico da settimane
© Regiopress, All rights reserved