laRegione
ue-scoppia-il-caso-degli-sms-tra-von-der-leyen-e-pfizer
28.01.22 - 20:30
Aggiornamento : 21:30

Ue, scoppia il caso degli sms tra von der Leyen e Pfizer

L’Ombudsman dell’Ue apre ufficialmente un caso che potrebbe avere conseguenze sensibili sulla gestione degli atti delle istituzioni europee.

A finire nel mirino è la presidente della Commissione Ursula von der Leyen e i suoi sms, nel pieno della prima emergenza pandemica, con il numero uno del principale fornitore di vaccini in Europa.

In un’intervista al New York Times del 2021 von der Leyen aveva fatto cenno agli sms, soffermandosi sui vari aspetti della diplomazia europea nel mezzo di una crisi come quella del Covid. L’autore dell’articolo, successivamente, aveva richiesto l’accesso ai messaggi di testo citati. Ma la Commissione, dopo una ricerca nell’archivio degli atti legati al dossier, aveva risposto indicandogli tre documenti: una email, una lettera e un comunicato stampa. Il giornalista del quotidiano statunitense aveva quindi deciso di ricorrere all’Ombudsman, ovvero al mediatore europeo che può raccogliere le denunce di qualsiasi persona fisica o giuridica europea o che abbia sede in Ue.

Al termine dalla sua indagine l’Ombudsam ha di fatto dato ragione al ricorrente. “Il modo circoscritto in cui è stata trattata questa richiesta di accesso pubblico significa che non è stato fatto alcun tentativo di identificare se ci siano degli sms. Ciò non soddisfa le aspettative di trasparenza e gli standard amministrativi nella Commissione", ha scritto nella sua relazione O’Really invitandola a chiedere all’ufficio della presidenza von der Leyen una ricerca più accurata. Per il Mediatore, insomma, anche un sms può rientrare nella categoria dei documenti da archiviare. "Non tutti gli sms vanno registrati ma questi rientrano certamente nelle regole europee sulla trasparenza e gli sms rilevanti andrebbero registrati”, ha chiarito l’Ombudsam, al quale Bruxelles è tenuta a rispondere entro il 26 aprile.

“Prima, non faremo altri commenti sul tema“, ha sottolineato il portavoce della Commissione Eric Mamer difendendo l’operato di von der Leyen: “La presidente ha contatti con un ampio tipo di attori” e "grazie anche a questo impegno abbiamo potuto mettere insieme il pacchetto di vaccini necessario”. Ma la questione sembra tutt’altro che chiusa. L’europarlamentare olandese Sophie in’t Veld, tra le prime a sollevare il caso a Strasburgo, ha subito retwittato le conclusioni dell’Ombudsam mentre gli eurodeputati leghisti del gruppo Id, Silvia Sardone e Paolo Borchia, hanno annunciato battaglia: "Il Parlamento Europeo e la presidente Metsola chiedano alla presidente Von der Leyen di chiarire, se necessario anche in Aula”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
caso europee ombudsman pfizer sms von der leyen
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Calano le borse e i 50 super-ricchi bruciano il... Pil svizzero
Da inizio anno i più facoltosi del pianeta hanno perso 563 miliardi di dollari. Cifra pari al prodotto interno lordo del nostro Paese
italia
1 ora
Macché eruzione sull’Etna: è solo un fenomeno meteorologico
Il vulcanologo Boris Behncke fa chiarezza: ‘L’assenza di vento fa salire il fumo verticalmente, ingannando chi lo osserva’
Estero
4 ore
Passata la pandemia, le pene capitali tornano a salire
Nel 2021 le esecuzioni censite da Amnesty International sono state 579. In aumento rispetto all’anno precedente, ma in calo sul lungo periodo
Iran
4 ore
Si aggrava il bilancio del crollo dell’edificio in Iran
Almeno dieci i corpi senza vita trovati sotto le macerie del Metropol, nella città sud-occidentale di Abadan
Russia
6 ore
Navalny perde in Appello, confermata la condanna a 9 anni
Il principale oppositore di Putin condannato in un processo ritenuto di matrice palesemente politica. Finirà in un centro detentivo a ‘regime severo’
Estero
7 ore
L’Austria dice addio alle mascherine
Il primo giugno cade l’obbligo di indossare le Ffp2 sui mezzi pubblici e nei supermercati. Sospeso per l’estate l’obbligo di vaccino, mai applicato
Estero
8 ore
YouTube ha rimosso 70’000 video di propaganda filo-russa
Fra i motivi per cui il colosso americano blocca filmati e autori russi la descrizione dei contenuti sulla guerra come ‘missione di liberazione’
la guerra in ucraina
13 ore
La propaganda nazi-russa dei maschi che odiano tutti
Gruppi di omofobi, misogini, razzisti e antisemiti fanno proseliti su Telegram
oms
21 ore
‘Il vaiolo delle scimmie si può contenere’
‘Ci sono gli strumenti per identificare i casi precocemente’. Intanto aumentano i contagi in Italia, Spagna e Regno Unito.
olocausto
21 ore
Eichmann e la Soluzione finale, spuntano gli audio
In un documentario le registrazioni inedite del colonnello Ss durante un’intervista con un giornalista olandese: ‘Volevo tutti gli ebrei morti’
© Regiopress, All rights reserved