laRegione
29.11.21 - 22:17

Svezia, la seconda volta di Magdalena Andersson

La 54enne ex ministra delle Finanze si era dimessa da premier dopo appena sette ore di governo. Oggi il Parlameno l’ha rieletta.

Ansa, a cura de laRegione
svezia-la-seconda-volta-di-magdalena-andersson
Keystone
Andersson

Roma – Il suo primo governo era durato appena 7 ore, nemmeno una settimana fa. Ora Magdalena Andersson, celebrata come la prima premier donna della Svezia, ci riprova: il parlamento l’ha eletta capo del governo per la seconda volta. La socialdemocratica, 54 anni, già ministra delle Finanze, è stata rieletta con 101 voti a favore, 173 contrari e 75 astenuti, ma in base al sistema svedese un candidato premier non ha bisogno della maggioranza favorevole, basta che non ce ne sia una contraria di almeno 175 deputati.

La riconferma di Andersson si annuncia comunque tutta in salita, a partire dai numeri: anche il 24 novembre scorso, era stata eletta premier per un soffio con 117 voti favorevoli, 57 astenuti e 174 contrari. Ma, alla fine di un pomeriggio tormentato, la neo premier era stata costretta alle dimissioni dopo la bocciatura della manovra finanziaria da lei proposta.

La sua esile maggioranza di Socialdemocratici e Verdi non aveva infatti abbastanza voti per varare la propria legge di bilancio e l’aula del Riksdag, il parlamento di Stoccolma, aveva così approvato il budget presentato da Moderati, Cristiano-democratici e Democratici di Svezia, partito di estrema destra. La cosa aveva fatto insorgere i Verdi tanto che il leader, Per Bolund - vicepremier nell’esecutivo durato mezza giornata -, aveva annunciato subito dopo che il suo partito non poteva tollerare una legge di bilancio “redatta insieme all’estrema destra” e che si sarebbe sfilato.

Governo monocolore

E così, al secondo tentativo di avviare un governo che dovrebbe porre fine alla transizione politica iniziata con le dimissioni dell’ex premier Stefan Lofven all’inizio del mese e a meno di un anno dalle legislative del settembre 2022, Magdalena Andersson guiderà ora un esecutivo monocolore con i soli socialdemocratici. I Verdi si sono astenuti.

Dopo la presentazione domani al re Carlo XVI Gustavo, che segna l’avvio ufficiale dell’esecutivo, il governo della prima donna premier della Svezia dovrà ora traghettare il Paese alle elezioni, tutt’altro che scontate. Secondo i sondaggi, a nove mesi dal voto il partito socialdemocratico resta la prima formazione del Paese ma con solo il 25% dei voti, vicino ai suoi minimi storici. E dovrà confrontarsi con il partito conservatore dei Moderati, guidato da Ulf Kristersson. Avvicinatosi al partito di estrema destra dei Democratici di Svezia, sarebbe pronto a governare con il loro appoggio in parlamento, uno scenario inedito nel Paese scandinavo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
7 ore
La Lettonia oscura il canale indipendente russo Dozhd
‘Sostiene la guerra’. Navalny protesta: ‘Errore, è un favore a Putin’
Estero
8 ore
L’Iran non cede sul velo e minaccia di bloccare i conti
Via la polizia morale nel piano di Teheran: ‘Misure punitive più moderne’. La protesta continua
Estero
13 ore
Trovato il corpo della dodicesima vittima della frana di Ischia
Il corpo è in via di identificazione, ma l’identità dell’ultima dispersa è già nota
Confine
14 ore
Luino-P. Ceresio, riapre stasera la strada travolta dalla frana
L’Anas ha deciso che, dalle 18, la statale è percorribile a senso alternato. I lavori di messa in sicurezza dureranno fino al 23 dicembre
Estero
19 ore
L’Indonesia vieta il sesso e la convivenza prima del matrimonio
Gli atti che diventano ora reato potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli. La legge è valida anche per gli stranieri
Estero
21 ore
La Cina saluta Jiang Zemin. Xi: ‘Un grande marxista e leader’
Il presidente cinese ha chiuso con l’elogio funebre la cerimonia solenne per lo scomparso predecessore
la guerra in ucraina
1 gior
Kiev attacca in Russia: colpite due basi
Missili, morti e blackout provocati dall’esercito del Cremlino. Putin sul ponte in Crimea. Caduto un razzo russo in Moldavia
Estero
1 gior
Scioperi e proteste in Iran, ‘impiccheremo i rivoltosi’
I Pasdaran promettono il pugno di ferro contro i manifestanti. Solidarietà a chi scende in strada in 40 città da parte dei negozianti
Russia
1 gior
‘Price cap’ del petrolio, Mosca fa spallucce
Ribadendo il non riconoscimento da parte della Russia, Dmitry Peskov preannuncia l’imminente risposta del Cremlino
Estero
2 gior
Bruxelles, al via il maxi-processo sugli attentati del 2016
Alla sbarra ci saranno 10 imputati. Negli attacchi morirono 32 persone e ci furono oltre 300 feriti
© Regiopress, All rights reserved