laRegione
la-legge-ungherese-anti-migranti-viola-il-diritto-europeo
Il primo ministro ungherese Viktor Orbán (Keystone)
corte ue
16.11.21 - 16:54
Ansa, a cura de laRegione

‘La legge ungherese anti-migranti viola il diritto europeo’

La Corte di giustizia Ue si è pronunciata sul ricorso di Bruxelles contro le misure del governo Orbán per colpire l’immigrazione irregolare e le Ong

Con la cosiddetta legge ‘Stop Soros’ che considera reato penale l’aiuto ai migranti e ai richiedenti asilo “l’Ungheria ha violato il diritto dell’Unione”. Lo ha deciso la Corte di giustizia Ue pronunciandosi sul ricorso di Bruxelles contro il pacchetto di misure adottate nel 2018 dal governo di Viktor Orbán per colpire l’immigrazione irregolare e le Ong impegnate nelle attività di supporto ai migranti. Secondo la Corte, “la configurazione come reato” di queste attività “è in contrasto con l’esercizio dei diritti garantiti dal legislatore dell’Unione in materia di sostegno ai richiedenti protezione internazionale”.

“La posizione dell’Ungheria sull’immigrazione resta invariata”. Lo afferma in una nota Zoltan Kovacs, portavoce del premier ungherese Viktor Orbán: “L’Ungheria prende atto della sentenza – si legge – ma si riserva il diritto di agire contro le attività delle organizzazioni non governative finanziate dall’estero, comprese quelle finanziate da George Soros, che cercano” di influenzare, interferire o “addirittura promuovere la migrazione”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bruxelles giustizia ue immigrazione migranti ong viktor orban
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
L’approfondimento
15 min
‘Non si è Stati sovrani con due o tre riconoscimenti’
Solo tre Stati riconoscono a oggi le repubbliche separatiste ucraine. Cosa vuol dire? Ne parliamo con l’esperto di diritto internazionale
Estero
44 min
Beluga nella Senna: riuscita la prima parte della liberazione
L’obiettivo è quello di riportarlo in mare. L’esemplare è stato sollevato e messo su una chiatta, dove è stato curato da una dozzina di veterinari.
il reportage
4 ore
Viaggio in Abkhazia, lo Stato separatista che non esiste
Vodka, pistole, autisti sbadati, ambasciatori ufficiosi, ministri con giacche troppo larghe, il fantasma di Stalin, frontiere immaginarie e dogane reali
Estero
12 ore
Esplosioni in Crimea. Kiev rivendica l’attacco
Mosca parla di incidente in un deposito di munizioni, ma fonti militari ucraine confermano che c’è la loro mano: ‘È solo l’inizio’
Estero
12 ore
Stop ai visti turistici ai russi nei Paesi Baltici
Kiev chiede lo stesso agli altri Paesi occidentali. Mosca taglia anche il petrolio
pacfico
13 ore
Pechino: la linea mediana non esiste. Taiwan teme l’invasione
Altissima tensione dopo la visita della speaker della Camera americana Nancy Pelosi. Pechino prepara l’artiglieria nel Mar Giallo
Estero
14 ore
Trump contro l‘Fbi: ’Io vittima di un nuovo Watergate’
L’ex presidente si scaglia contro l’agenzia governativa dopo il blitz nella sua residenza di Mar-a-Lago. Nancy Pelosi: nessuno è al di sopra della legge
Estero
15 ore
Oggi giornata mondiale del leone: in Africa ne restano 30’000
Le popolazioni di leone presenti in Africa hanno perso il 90% del loro areale originario e la riduzione non sembra arrestarsi
Estero
17 ore
La caccia al tesoro dei Paperoni Usa in Groenlandia
Gates, Bezos, Bloomberg finanziano la ricerca di cobalto e nichel sull’isola
Confine
18 ore
Trenord aumenta il prezzo dei biglietti
Sono coinvolte anche le linee transfrontaliere con il Ticino. La ragione è l’adeguamento all’inflazione
© Regiopress, All rights reserved