laRegione
14.08.21 - 18:59

Vaccino obbligatorio per docenti a Los Angeles e a Chicago

Tutti dovranno essere immunizzato entro il 15 ottobre. L'obiettivo è quello di frenare l'ondata di infezioni

vaccino-obbligatorio-per-docenti-a-los-angeles-e-a-chicago
Keystone

La variante Delta del coronavirus continua ad avanzare senza sosta con picchi di contagi e morti in tutto il mondo. E in questo scenario sempre più Paesi scelgono la linea dura dell'obbligo di vaccinazioni per le attività sociali o per alcune categorie di lavoratori.

Fra queste, in vista della riapertura delle scuole, gli insegnanti. Con l'obiettivo di frenare l'ondata di infezioni che preoccupa i governi per gli ospedali e le terapie intensive sotto pressione e i rischi per la tenuta delle economie. In Usa crescono gli Stati che impongono le dosi al personale scolastico per poter lavorare: dopo la California, primo territorio americano a imporre l'obbligo di vaccino o test settimanale a tutti gli insegnanti e al personale scolastico, Los Angeles e Chicago hanno annunciato la vaccinazione indispensabile per i docenti e i lavoratori degli istituti d'istruzione.

Nei due distretti scolastici, i più grandi degli Usa dopo quello di New York, tutti dovranno essere immunizzati entro il 15 ottobre, con le scuole che riaprono in entrambe le metropoli nella seconda metà di agosto. Intanto, anche il Canada è pronto a richiedere la prova di vaccinazione a tutti i dipendenti federali e ai passeggeri di aerei, treni e navi, con l'obbligo che scatterà in autunno, secondo le autorità.

Gli Stati Uniti rimangono tra le nazioni con il più alto tasso di nuovi casi di Covid-19, trainati principalmente da un'impennata nel sud, dove molti stati sono in ritardo nel far vaccinare la popolazione. Nel mese di agosto, gli Usa hanno finora segnalato oltre 1,5 milioni di nuovi casi di Covid-19, secondo i dati della Johns Hopkins University citati da Cnn. Washington punta ancora una volta sui vaccini per frenare i contagi, e dopo l'ok della Food and Drug Administration, anche i vertici dei Centri di prevenzione delle malattie (Cdc) hanno dato il via libera alla terza dose per le persone immunodepresse.

Ma l'emergenza contagi per la Delta non si vive solamente in Nordamerica. In Iran, tutti gli uffici governativi, le banche e le attività economiche saranno chiuse per sei giorni a partire da lunedì per frenare la drammatica diffusione del virus e anche gli spostamenti tra città saranno vietati.

La Russia ha registrato per il terzo giorno consecutivo un tragico record di decessi per Covid, con 819 morti nelle ultime 24 ore, mentre il Paese continua a lottare contro la Delta e le vaccinazioni arrancano. Domani scade il programma di immunizzazione obbligatoria lanciato a fine giugno, che richiedeva che il 60% di tutti i lavoratori del settore dei servizi - oltre 2 milioni di persone - a Mosca fosse completamente vaccinato entro poche settimane.

Un'iniziativa ambiziosa che tuttavia non ha dato quello slancio atteso alle inoculazioni nel Paese. E in controtendenza con i dati, il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha annullato le regole che impongono ai datori di lavoro della capitale di garantire che almeno il 30% del personale non vaccinato lavori da remoto. E anche le linee guida sui test ai dipendenti e sui controlli della temperatura sono state eliminate. Questo nonostante il tasso di mortalità nella città sia aumentato del 60% a luglio rispetto allo stesso mese del 2020, con 6'583 persone decedute a causa del coronavirus.

Dati alla mano, il vaccino resta l'arma migliore contro il dilagare della Delta. E l'obbligo del pass sanitario per le attività sociali è un modo per i governi di promuovere le immunizzazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
l’invasione russa
11 ore
Mosca risponde ai tank, missili ipersonici sull’Ucraina
Almeno 11 morti nei raid. Putin e Zelensky chiudono la porta ai colloqui
cisgiordania
12 ore
Esercito israeliano irrompe a Jenin: 10 morti
Scontri durante un’operazione definita di ‘antiterrorismo’ in un campo profughi. Dura presa di posizione di Abu Mazen. Hamas: ‘Tel Aviv la pagherà’
balcani
13 ore
Solo il 43% dei serbi vuole entrare nell’Ue
Nel sondaggio non si dicono convinti di voler abbracciare l’Unione europea. Il sistema sociale più ambito? Quello svizzero
russia
13 ore
Putin mette al bando Meduza ‘Testata indesiderata’
Il media indipendente nel mirino della censura del Cremlino: ‘Non molliamo’
Estero
17 ore
Piccolo Stato, grande multa: San Marino sanziona Facebook
Meta Inc. ha perso il ricorso e dovrà pagare 4 milioni di euro per la diffusione indebita dei dati di circa 12’700 sammarinesi
Estero
18 ore
Al Memoriale della Shoah ‘I Simpson deportati ad Auschwitz’
I murales dell’artista aleXsandro Palombo sono apparsi sui muri della Stazione centrale a Milano presso il Binario 21, luogo di partenza per i lager
Confine
20 ore
Como, aumenta il numero di giovani spacciatori
Quattro giovani sono stati denunciati a piede libero per detenzione di hashish. Sanzionato anche un minorenne
Italia
21 ore
15enne spinto sui binari, fermati due minori: lite per gelosia
I due hanno rischiato di far finire il coetaneo sotto un treno in corsa alla stazione di Seregno. All’origine dell’aggressione, una ragazza ‘contesa’
Estero
22 ore
Maxiretata anti-’ndrangheta: 56 arresti, sequestri milionari
L’operazione è scattata oggi in diverse province in tutta Italia, da Milano a Vibo Valentia: sequestrati beni per 250 milioni di euro
Estero
23 ore
Spagna: attacco con machete in due chiese, un morto e un ferito
Un uomo ha aggredito il parroco e il sagrestano di due parrocchie nella città di Algeciras, ferendo il primo e uccidendo il secondo per poi essere fermato
© Regiopress, All rights reserved