laRegione
13.12.20 - 20:52

La Merkel chiude tutto, lockdown duro da mercoledì

Con 30mila contagi e 600 morti in 24 ore, la Germania agisce con fermezza. Stop a scuole e commercio al dettaglio (alimentari a parte) fino al 10 gennaio

la-merkel-chiude-tutto-lockdown-duro-da-mercoledi
Merkel chiude la Germania. (Keystone)

Angela Merkel ha scelto la linea dura: da mercoledì in Germania scatterà il lockdown con negozi e scuole chiuse, divieto di assembramenti, di consumo di alcol per strada e fuochi d'artificio di Capodanno al bando. E, questa volta, non ha dovuto litigare con i Länder: in meno di un'ora, i governatori e la cancelliera si sono riuniti in un vertice convocato d'urgenza di fronte agli sviluppi della pandemia dell'ultima settimana. Tutti d'accordo sul fatto che i numeri del Covid richiedono un'azione immediata. Fino al 10 gennaio, quindi, stop al commercio al dettaglio (con l'eccezione di alimentari, farmacie e pochi altri ritenuti essenziali) e all'obbligo di presenza nelle scuole, finora rimaste sempre aperte dal riavvio delle lezioni ad agosto.

Le concessioni annunciate per le feste di Natale e Capodanno appena qualche giorno fa vengono di fatto revocate: il divieto di contatto non consentirà di festeggiare fra più di 5 persone (bambini e ragazzi sotto i 14 anni esclusi), e sarà proibita la vendita dei fuochi d'artificio. Bandito anche il vin brulé, con il divieto di consumare alcol per strada. Sarà invece possibile la celebrazione delle messe religiose, a condizione che si rispettino le distanze di 1,5 metri in chiesa e che non si canti.

Scelte che arrivano dopo lo shock del record di 30'000 contagi e i quasi 600 morti in 24 ore, segnato due giorni fa. La Merkel non ha usato giri di parole: “I provvedimenti di novembre non bastano, i casi aumentano ed è ripresa la crescita esponenziale della diffusione del virus. Siamo costretti ad agire, e adesso lo facciamo”. Pure più enfatici - e non è una novità - i toni del presidente della Baviera Markus Söder: "Lo scenario di Bergamo è più vicino di quanto si creda. Per impedire che questo accada anche in Germania, bisogna agire in modo conseguente".

Secondo il governatore, che molti vedono papabile candidato cancelliere dei conservatori alle prossime elezioni federali, il paese che meglio ha gestito la prima ondata della pandemia "potrebbe nella seconda diventare 'il caso d'Europa'". "La pandemia è una catastrofe, sta provocando la più grande crisi degli ultimi 50 anni", ha denunciato, sostenendo che nella Repubblica federale sia al momento "fuori controllo".

Il sistema sanitario è sotto stress, la constatazione all'unisono dei leader, e "in qualche caso il triage è già una realtà, laddove si deve prendere la decisione di rimandare alcuni interventi a causa del sovraccarico delle strutture", ha incalzato Söder.

Il semi-lockdown scattato il 2 novembre - quando sono stati chiusi al pubblico ristoranti, istituzioni culturali, centri sportivi e gli alberghi al turismo - ha fallito. In alcuni Länder l'allarme è già stato lanciato in settimana, quando la Sassonia ha disposto ad esempio la chiusura delle scuole già da lunedì.

Il ministro federale delle finanze Olaf Scholz, intanto, ha rassicurato sul fatto che il governo "non ha mai lasciato sole le imprese" nella pandemia. E ha annunciato l'aumento dei fondi per chi viene colpito dal lockdown: i contributi accessibili passano da 200'000 a 500'000 euro nel terzo pacchetto di aiuti ponte e sono previsti investimenti da 11 miliardi di euro in più al mese.

Con oltre 1,3 milioni di contagi complessivi e 21'787 vittime, la Germania punta a poter ricostruire le catene di contagio, tornando sulla soglia di 50 infezioni la settimana (contro una media attuale di 169) ogni 100'000 abitanti. Al lockdown, secondo la Merkel e i governatori dei Länder, non c'era alternativa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Confine
2 ore
Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando
Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
la guerra in ucraina
18 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
19 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
19 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
19 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
21 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
23 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
1 gior
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
1 gior
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
1 gior
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
© Regiopress, All rights reserved