laRegione
USA
09.12.20 - 20:11

Pennsylvania, la Corte Suprema boccia il ricorso pro-Trump

I Repubblicani sostenevano che l'allargamento del voto per posta a causa della pandemia è illegale in base alla legge statale. Trump ora punta sul Texas

Ansa, a cura de laRegione
pennsylvania-la-corte-suprema-boccia-il-ricorso-pro-trump
Il presidente Usa Donald Trump (Keystone)

Anche la Corte suprema volta le spalle a Donald Trump, nonostante il presidente uscente abbia cementato una maggioranza conservatrice con la nomina di tre giudici di destra. Il massimo organo giudiziario americano ha infatti respinto all'unanimità il ricorso dei repubblicani per bloccare la certificazione del voto in Pennsylvania, dove ha vinto Joe Biden.

Nell'istanza si sosteneva che l'allargamento del voto per posta a causa della pandemia è illegale in base alla legge statale. La sentenza è arrivata poco dopo che Trump si era chiesto su Twitter se qualche giudice o la Corte suprema avrebbe avuto il "coraggio di fare ciò che tutti in questo Paese sanno essere giusto". Il team di Biden ha colto la palla al balzo per sentenziare che "le elezioni sono finite" e che Joe giurerà a gennaio: "Decine di tribunali hanno respinto le affermazioni senza merito di Trump e dei suoi alleati, e ora la corte più alta nel Paese si è unita a loro, senza una singola nota di dissenso, nel respingere questo assalto al processo elettorale", ha commentato il portavoce Mike Gwin.

Trump riparte dal Texas

Ma Trump non molla, precisando che quell in Pennsylvania non era una sua azione legale e che invece "il vero caso che tutti stanno aspettando è quello presentato dal Texas". Un caso "molto forte" che ha annunciato di voler sostenere. Si tratta dell'azione legale che il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha presentato alla Corte suprema contro le modifiche alle procedure di voto nelle ultime elezioni in Georgia, Michigan, Pennsylvania e Wisconsin, chiedendo di bloccare i voti del collegio elettorale in questi quattro Stati e di rinviare la riunione del 14 dicembre in cui lo stesso collegio è chiamato a eleggere formalmente il presidente. Nel ricorso si accusano i dirigenti dei quattro Stati di non aver protetto dalle frodi il voto per posta. Il Lone Star State chiede quindi che non siano contati i loro 62 voti nel collegio elettorale, facendo così scendere Biden, che ha totalizzato 306 voti, sotto la soglia del quorum necessario (270).

Schiaffo sulla Difesa

Mentre tenta di sabotare il suo rivale anche infiltrando propri fedelissimi in alcune riunioni della fase di transizione, il presidente uscente ha subìto un altro schiaffo dalla Camera, che ha approvato la legge da 741 miliardi di dollari per la Difesa con una maggioranza schiacciante (335 sì, 78 no) capace di ribaltare per la prima volta un suo veto: quello che ha minacciato nel caso non contenga la cancellazione della normativa che garantisce l'immunità ai giganti del web per i contenuti di terzi. Il provvedimento non solo non la include ma prevede un'altra misura osteggiata da Trump: la rimozione dalle basi Usa dei nomi di eroi confederati.

L'amministrazione intanto ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti anti Covid da 916 miliardi di dollari, che contiene anche fondi per i governi locali e statali e un assegno diretto di 600 dollari a gran parte degli americani, ma che elimina il bonus disoccupazione di 300 dollari a settimana, suscitando le ire dei Dem.

Buttigieg forse in Cina

Biden intanto ha presentato il generale Lloyd Austin, primo afroamericano scelto per guidare la Difesa. Ma la conferma appare in salita per l'opposizione di vari Democratici alla nomina di un militare andato in pensione da poco, peraltro nel board di Raytheon, uno dei più grandi produttori di armi al mondo e contractor del Pentagono. Il presidente eletto ha scelto altri due ministri: la deputata Marcia Fudge, che sarà la prima afroamericana responsabile del dipartimento per la casa e lo sviluppo urbano, e l'ex governatore dell'Iowa Tom Vilsack come ministro dell'Agricoltura, un ruolo che aveva ricoperto per otto anni sotto l'amministrazione Obama. Secondo Axios inoltre starebbe pensando di nominare come ambasciatore in Cina l'ex sindaco 38enne di South Bend Pete Buttigieg, una delle sorprese delle primarie e astro nascente dei dem.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
iran
3 ore
Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere
Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
la guerra in ucraina
4 ore
Kiev denuncia il capo del gruppo Wagner per crimini di guerra
Prigozhin nel mirino: ‘Non sfuggirà alle sue responsabilità’
la guerra in ucraina
4 ore
Zelensky all’Ue: ‘Negoziati nel 2023’. Dubbi tra i 27
Michel insiste, indispettendo i russi: ‘Il vostro destino è con noi’
stati uniti
4 ore
Pallone-spia cinese sugli Usa, Blinken non va a Pechino
L’ira di Washington. La Cina si scusa: ‘Faceva solo rilievi meteo’
medio oriente
4 ore
La Siria restaura il museo di Palmira distrutto dall’Isis
Ma l’area è oggi una piazzaforte di milizie jihadiste filo-Iran
Cina
8 ore
‘Macché pallone spia: è una sonda per misurazioni meteo’
Pechino si rammarica per l’incidente: ‘Pronti a collaborare per un’adeguata gestione di questa situazione imprevista causata da forza maggiore’
Estero
16 ore
Il pallone aerostatico sorvola una base con missili nucleari
Gli Stati Uniti si dicono ‘molto sicuri’: ‘Si tratta di una spia cinese’. Ma per questioni di sicurezza non sarà abbattuto
oceania
1 gior
L’Australia non vuole Re Carlo sulle sue banconote
L’erede di Elisabetta non apparirà sui nuovi 5 dollari. Al suo posto una figura per onorare la cultura aborigena
asia
1 gior
Gli Usa sbarcano nelle Filippine, accordo anti-Cina
Altre 4 basi per la difesa a Taiwan, la vigilia dell’incontro Blinken-Xi si fa tesa
economia
1 gior
La Bce alza i tassi di mezzo punto
La mossa della Banca centrale europea fa seguito a quella della Fed, che aveva appena fissato un rialzo dello 0,25%
© Regiopress, All rights reserved