laRegione
23.06.22 - 16:07
Aggiornamento: 24.06.22 - 18:28

Passo avanti verso l’elettrificazione della Como-Lecco

La tratta ferroviaria è nei piani delle Ferrovie italiane. Orizzonte temporale il 2026, in vista delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina

passo-avanti-verso-l-elettrificazione-della-como-lecco
Ti-Press
Si procede con i piani

Nel piano commerciale di Rete ferroviaria italiana, braccio operativo delle Ferrovie dello Stato, oggi si parla ampiamente della elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco, al momento unica iniziativa finanziata (la spesa prevista è di 78 milioni di euro) con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. E per la prima volta, in modo ufficiale, vengono indicati anche i tempi di progettazione e realizzazione del progetto. Entro il 2026, in coincidenza con le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina, ci si prefigge di incrementare l’uso dei treni.

Nessuna traccia (non è una novità) per quanto riguarda, invece, delle infrastrutture sul prolungamento in Lombardia di AlpTransit, dopo che è stato definitivamente accantonato il quadruplicamento della linea ferroviaria dal bivio Rosales (uscita sud della galleria Monteolimpino 2) a Seregno, lungo la tratta Chiasso-Monza. Un potenziamento immaginato in funzione del traffico merci, considerato che i treni merci in transito da Chiasso passeranno dagli attuali 190 a 250, con una frequenza media di uno ogni dieci minuti.

Tornando all’elettrificazione della Como-Lecco, che prevede anche nuovi servizi transfrontalieri con il Canton Ticino e un collegamento con Erba, in queste settimane è iniziata la progettazione definitiva, che dovrebbe terminare entro l’anno. Il programma prevede poi di indire all’inizio del 2023 le gare d’appalto per l’assegnazione dei lavori. I lavori si svilupperanno in due fasi: si comincerà con l’elettrificazione dei 22 chilometri tra Albate (Como) e Molteno. In questa tratta saranno adattate due gallerie e otto cavalcaferrovia. Seguirà l’intervento lungo i 14 chilometri da Molteno e Lecco. In questa tratta le opere da adeguare sono quattro tunnel e tre cavalcaferrovia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
il terremoto
8 ore
In Siria e Turchia oltre 7mila morti, si cerca sotto le macerie
A caccia di sopravvissuti, mentre montano le prime polemiche sui ritardi nei soccorsi
la guerra in ucraina
8 ore
Mosca ammassa nuove truppe. Berlino: ‘100 Leopard a Kiev’
Altre decine di migliaia di soldati russi inviati nel Donbass. Zelensky alle prese con il rebus nomine
stati uniti
9 ore
Biden bocciato dal 62% degli americani
Brutte notizie nei sondaggi a poche ore dal discorso sullo stato dell’Unione
Estero
18 ore
Sempre più vittime del terremoto in Turchia e Siria: oltre 5’000
È stato intanto estratto vivo dalle macerie il calciatore ghanese Christian Atsu. Oltre 8’000 persone sono state salvate finora
Estero
22 ore
Sale a 4’890 il bilancio dei morti del sisma fra Turchia e Siria
Da parte di Ankara le vittime del terremoto di magnitudo 7,9 di ieri sono al momento 3’381, da parte siriana sono 1’509
la guerra in ucraina
1 gior
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
1 gior
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
1 gior
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
1 gior
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
1 gior
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
© Regiopress, All rights reserved