laRegione
04.05.22 - 15:24
Aggiornamento: 18:42

Telecamere contro lo spaccio di droga nell’Olgiatese

La Regione Lombardia approva il finanziamento di alcuni progetti di videosorveglianza. Zone frequentate anche da tossicodipendenti ticinesi

di Marco Marelli
telecamere-contro-lo-spaccio-di-droga-nell-olgiatese
Ti-Press

Per arginare un fenomeno sempre più allarmante, qual è lo spaccio di sostanze stupefacenti nei boschi della fascia di frontiera, Regione Lombardia ha approvato il finanziamento di alcuni progetti di videosorveglianza, fra i quali quelli presentati dal Comune di Solbiate con Cagno e dal Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate, che si estende in una dozzina di comuni dell’Olgiatese, non distanti dal Canton Ticino. Realtà in cui forte, anche a causa della frequentazione di tossicodipendenti ticinesi, è lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Una fotografia dei luoghi di smercio delle sostanze stupefacenti

Nel progetto presentato dal Comune di Solbiate con Cagno, c’è una fotografia puntuale delle zone dello spaccio. Nella relazione sono indicati i dati, elaborati sulla scorta delle operazioni di contrasto al fenomeno, portate avanti dalle forze dell’ordine (carabinieri, polizia e Guardia di finanza). Non mancano gli interventi ritenuti indispensabili nella lotta antispaccio. Innanzitutto, un diffuso servizio di videosorveglianza, ma anche nuove infrastrutture di mobilità, come collegamenti ciclopedonali tra Solbiate e Concagno, per riportare i residenti a riappropriarsi dei propri boschi. Molte analogie anche nel progetto presentato dal Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate. In questo caso il servizio di videosorveglianza, oltre a contrastare lo spaccio di droga, avrebbe anche lo scopo di debellare un altro fenomeno dell’abbandono di rifiuti, come è accaduto nelle scorse settimane con gli oltre duecento pneumatici targati Ticino. Una vicenda sulla quale la pm Antonia Pavan, sostituto della Procura di Como, che a breve dovrebbe far conoscere le conclusioni dell’inchiesta dei carabinieri di Appiano Gentile, che, in collaborazione con le autorità ticinesi, hanno identificato e denunciato chi ha scaricato gli pneumatici nei boschi del Parco Pineta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Regno Unito
1 ora
Un taglio di capelli? ‘La prossima volta’
Finito il periodo di lutto, primo impegno ufficiale per re Carlo III, oggi in visita alla cittadina scozzese di Dunfermline
Russia
2 ore
Elude i domiciliari la giornalista russa ‘no war’
Prima la multa per il cartello mostrato durante un telegiornale, poi la condanna per quello esposto vicino al Cremlino. E ora la fuga
Confine
2 ore
Lavori nella galleria di San Fermo Nord, code verso il Ticino
Il cantiere per la ricostruzione della calotta della galleria durerà fino al 18 novembre. Traffico verso nord deviato sotto San Fermo Sud
Iran
4 ore
Italiana arrestata a Teheran nel giorno del suo compleanno
Alessia Piperno era entrata in Iran con altri turisti. La Farnesina sta verificando le informazioni del padre rilasciate su Facebook
Iran
8 ore
Scontri fra studenti e forze di sicurezza: lezioni sospese
Non si placano le proteste dopo la morte della 22enne curda arrestata dalla polizia perché indossava, a loro dire, il velo in modo inappropriato
Gran Bretagna
9 ore
Passo indietro: le tasse dei ricchi restano dove sono
Liz Truss e il suo ministro delle Finanze annullano il piano fiscale che non era piaciuto ai mercati facendo sprofondare la sterlina
Stati Uniti d'America
10 ore
Florida sotto accusa, soccorsi in ritardo dopo l’uragano
Un’ottantina di morti ed enormi i danni per Ian che ha colpito con estrema violenza (qui l’uragano Fiona) anche l’isola di Porto Rico
Estero
11 ore
Putin ‘fuori controllo’, ma la minaccia atomica pare improbabile
Il capo del Pentagono, Lloyd Austin, in una intervista alla Cnn, ha commentato le minacce nucleari del presidente russo
Russia
11 ore
‘Non sono pronto a uccidere’, rapper si toglie la vita
Ivan Petunin, 27 anni, detto Walkie, ha compiuto l’estremo gesto in segno di protesta contro la guerra scatenata da Vladimir Putin
Brasile
12 ore
Sul filo di lana Lula va al ballottaggio con Bolsonaro
A pesare sul risultato sarebbero stati gli indecisi, il tasso di astensione e quanti hanno creduto di abbracciare la scelta del ‘voto utile’
© Regiopress, All rights reserved