laRegione
10.05.21 - 11:20
Aggiornamento: 12:06

Da Zurigo a Torino, sdoganato il rinoceronte Rami

L'esemplare bianco era arrivato in Svizzera nel dicembre 2019. Fa parte del programma europeo di riproduzione e salvaguardia delle specie a rischio estinzione

di Marco Marelli
da-zurigo-a-torino-sdoganato-il-rinoceronte-rami
Rami in dogana

Uno sdoganamento senza precedente quello effettuato qualche giorno fa alla dogana di Ponte Chiasso: un rinoceronte bianco di quattro anni fa, nato in cattività in uno zoo di Tel Aviv, che ora vivrà nel bioparco Zoom di Torino, dopo essere stato donato dallo zoo di  Zurigo. Quello di Torino è un parco zoologico che ospita nove habitat africani e asiatici. Si tratta di un esemplare maschio di rinoceronte bianco meridionale, della specie ‘Ceratotherium simum simum’, del peso di 12 quintali, donato dallo zoo di Zurigo al bioparco Zoom di Torino.

Nato nel gennaio del 2017, era stato esportato in Svizzera nel dicembre 2019, dove è rimasto fino a qualche giorno fa. Le operazioni di controllo dei documenti a scorta della spedizione e del microchip dell’animale, condotte dai funzionari di dogana e dai militari della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, sono state svolte con velocità e sicurezza negli spazi della dogana commerciale, per evitare ulteriori stress al rinoceronte e consentirgli di proseguire il suo viaggio verso la nuova casa di Torino. Si chiama Rami, e fa parte di un programma di riproduzione e salvaguardia delle specie a rischio di estinzione (Endangered Species Programme), gestito a livello europeo da una speciale Commissione che stabilisce gli spostamenti dei singoli esemplari all’interno delle strutture zoologiche rispondenti ai requisiti per la loro gestione.

Leggi anche:

Da Zurigo a Torino: Rami il rinoceronte cambia casa

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
4 ore
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
5 ore
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
5 ore
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
8 ore
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
8 ore
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
Estero
11 ore
La visita dei parlamentari svizzeri a Taiwan preoccupa la Cina
Pechino critica i contatti ufficiali fra le autorità dell’isola che considera una provincia ribelle e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina
Confine
11 ore
Confine, arrestato un 21enne per spaccio di droga
Nell’abitazione del giovane militari e cane antidroga hanno rinvenuto 500 grammi di hashish, diversi contanti e una bici elettrica rubata in Ticino
Estero
11 ore
Sono oltre 3600 le vittime del sisma, ma si scava ancora
Superati i 2300 morti in Turchia e 1200 in Siria. Erdogan: ‘Il più grande disastro nel Paese dal 1939’
Confine
12 ore
Violenta lite in famiglia a Verbania
L’alterco ha avuto per protagonisti un 32enne di origini albanesi e con cittadinanza italiana e suo padre, con quest’ultimo lievemente ferito
Estero
12 ore
Il terremoto più violento nella regione addirittura dal 1202
È quanto afferma il centro libanese di geofisica in merito al sisma che ha interessato Turchia e Siria
© Regiopress, All rights reserved