laRegione
21.02.21 - 14:59

Cantiere a ridosso della dogana, un mese di disagi

I lavori interessano, fino al 31 marzo, l'ultima tratta prima della frontiera. Nel fine settimana le prime colonne

di Marco Marelli
cantiere-a-ridosso-della-dogana-un-mese-di-disagi
Il cantiere durerà fino al 31 marzo (archivio Ti-Press)

Non come ieri, sabato 20 febbraio, giornata da incubo con code in A9 da Grandate a Brogeda e traffico paralizzato a Como, ma anche oggi i grossi disagi non mancano. E non è finita in quanto in A9 è previsto un nuovo cantiere che andrà avanti sino al 31 marzo. A creare disagi e rallentamenti ieri e oggi è stata la chiusura dell’uscita dell’autostrada A9 Como Lago, per consentire ispezioni propedeutiche a lavori di manutenzione all’interno dell'ultima tratta autostradale prima della dogana. Da qui l'obbligo per le autovetture a Como Centro. Nella giornata di ieri (oggi il traffico pesante è vietato) i camion sono stati obbligati a uscire a Monte Olimpino per riversarsi su via Bellinzona, causando il delirio. Due ore il tempo medio per percorrere due chilometri.

I disagi riprenderanno domani, lunedì 22 febbraio. In un comunicato congiunto, Autostrade e il Comune di Como hanno fatto sapere che il cantiere durerà oltre un mese. Sino al 31 marzo, saranno effettuati lavori di manutenzione strutturale nelle gallerie Terrazze e Villa Maria, entrambe in direzione Milano sulla A9, nel tratto tra Como centro e la Dogana. I lavori verranno effettuati 24 ore su 24, sette giorni su sette, per completare nel minor tempo possibile l’intervento che necessita la chiusura continuativa della galleria in direzione Sud. La tratta resterà tuttavia percorribile anche in direzione Milano, tramite l’installazione di una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta.

Si legge nel comunicato: “L’avvio del cantiere – condiviso con la Prefettura di Como, la Polizia stradale, il Comune di Como e la Polizia locale – è stato attentamente pianificato per sfruttare l’attuale periodo, ancora caratterizzato da ridotti flussi per le disposizioni anti Covid, e affinché venga completato prima del possibile incremento di traffico, previsto nel periodo pasquale”.

 

TOP NEWS Estero
Iran
1 ora
Italiana arrestata a Teheran nel giorno del suo compleanno
Alessia Piperno era entrata in Iran con altri turisti. La Farnesina sta verificando le informazioni del padre rilasciate su Facebook
Iran
5 ore
Scontri fra studenti e forze di sicurezza: lezioni sospese
Non si placano le proteste dopo la morte della 22enne curda arrestata dalla polizia perché indossava, a loro dire, il velo in modo inappropriato
Gran Bretagna
6 ore
Passo indietro: le tasse dei ricchi restano dove sono
Liz Truss e il suo ministro delle Finanze annullano il piano fiscale che non era piaciuto ai mercati facendo sprofondare la sterlina
Stati Uniti d'America
7 ore
Florida sotto accusa, soccorsi in ritardo dopo l’uragano
Un’ottantina di morti ed enormi i danni per Ian che ha colpito con estrema violenza (qui l’uragano Fiona) anche l’isola di Porto Rico
Estero
8 ore
Putin ‘fuori controllo’, ma la minaccia atomica pare improbabile
Il capo del Pentagono, Lloyd Austin, in una intervista alla Cnn, ha commentato le minacce nucleari del presidente russo
Russia
8 ore
‘Non sono pronto a uccidere’, rapper si toglie la vita
Ivan Petunin, 27 anni, detto Walkie, ha compiuto l’estremo gesto in segno di protesta contro la guerra scatenata da Vladimir Putin
Brasile
8 ore
Sul filo di lana Lula va al ballottaggio con Bolsonaro
A pesare sul risultato sarebbero stati gli indecisi, il tasso di astensione e quanti hanno creduto di abbracciare la scelta del ‘voto utile’
Estero
17 ore
Bosnia: il secessionista Dodik in vantaggio
Dopo lo spoglio di circa la metà delle schede elettorali, sono in vantaggio il bosgnacco musulmano Becirovic, la serba Cvijanovic e il croato Komsic
Estero
17 ore
In Bulgaria vincono i conservatori ma il governo è un rebus
il partito Gerb dell’ex premier Boyko Borissov viene dato in chiaro vantaggio nelle elezioni parlamentari anticipate svoltesi oggi, le quarte in due anni
Estero
19 ore
Il ritorno delle bandiere ucraine nel Donbass
Kiev si riprende Lyman, snodo strategico nel Donetsk. La Nato avverte Putin: ‘Reazione dura se userà il nucleare’
© Regiopress, All rights reserved