laRegione
Ti-Press
Confine
13.02.18 - 15:240

Mendrisio-Varese: 'Spostiamo il capolinea'

Sul tavolo una proposta per arretrare la linea transfrontaliera da Albate-Camerlata a Cantù. È stata presentata nella sede della Provincia di Como

Arretrare da Albate-Camerlata a Cantù il capolinea  della linea ferroviaria transfrontaliera Varese-Mendrisio-Como. È la proposta illustrata a Villa Saporiti, sede dell'amministrazione provinciale lariana, dall'ingegner Angelo Colzani, presidente dell'Agenzia di trasporto pubblico Como-Lecco-Varese. L'arretramento del capolinea lariano della nuova tratta si inquadra nel ''Potenziamento della linea ferroviaria Como-Lecco verso Canù, Erba e penetrazione in Como''.  Colzani, che in materia è decisamente un esperto avendo per anni ricoperto  l'incarico di direttore di esercizio delle Ferrovie Nord Milano per ottimizzare l'integrazione modale nel bacino compreso fra Como e Lecco, ha elaborato tre proposte inviate in Regione.

''La prima proposta consiste nell'elettrificazione e nel protenziamento della tratta tra Albate-Camerlata e Cantù, parte integrante dell'attuale linea Como-Lecco - dice -. In questo modo si consentirebbe di collegare Cantù, e tutto il bacino brianzolo, a Como San Giovanni, a Mendrisio, e quindi a Lugano e  Bellinzona, e a Varese con una frequenza a regime del servizio di 30 minuti''. A questa prima proposta si collega la seconda: ''Considerato che nelle ore di punta il traffico su strada da Tavernerio a Como è saturato, la proposta è di prevedere treni sulla tratta Erba-Cantù-Como, dando la possibilità, con integrazione tariffaria ad hoc, di utilizzare anche i bus. In questo modo si creerebbero i presupposti per assorbire almeno parte del traffico privato”, continua Colzani. La terza proposta consiste, infine, nel “potenziamento della tratta delle Nord da Camerlata a Como, prevendendo un secondo binario, in modo da poter raddoppiare le corse''.

L'obiettivo delle tre proposte, come peraltro è facile immaginare, è quello di favorire il trasporto ferroviario, rispetto a quello su strada. E i costi? Per  l'arretramento del capolinea da Albate-Camerlata a Cantù non è ancora possibile fare previsioni in quanto ci sono due gallerie che dovrebbero essere ristrutturate per consentire il passaggio dei Tilo, mentre per il potenziamento della tratta delle Nord tra Camerlata e Como Borghi lo studio prevede che debba essere realizzato in trincea coperta.

TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile