laRegione
tx-group-nel-mirino-dell-ufcom-per-i-dividendi-una-tantum
Il quartier generale di Tx Group a Zurigo (Keystone)
media
27.01.22 - 19:02

Tx Group nel mirino dell’Ufcom per i dividendi una tantum

Se si concluderà che la distribuzione dei dividendi prevista è illegale, verranno reclamati i “contributi di sostegno indebitamente ricevuti”

Ats, a cura de laRegione

Il gruppo mediatico zurighese Tx Group è finito nel mirino dell’Ufficio federale delle comunicazioni (Ufcom) per un previsto versamento dal 2021 al 2023 di dividendi una tantum in seguito alla vendita parziale della sua partecipazione in Smg Marketplace, che comprende tra gli altri Homegate e Ricardo.

L’Ufcom sta ora chiarendo le questioni legali che circondano la annunciata distribuzione di profitti. In generale, le imprese che per la pandemia di Covid-19 hanno ricevuto aiuti d’emergenza dalla Confederazione non possono distribuire dividendi, ha spiegato a Keystone-Ats una portavoce dell’ufficio federale, in riferimento a una notizia diffusa ieri dai giornali di Ch Media.

Un procedimento formale contro Tx Group non è ancora stato aperto, ha aggiunto la fonte. Se l’Ufcom concluderà che la distribuzione dei dividendi prevista è illegale, reclamerà i “contributi di sostegno indebitamente ricevuti” mediante una procedura amministrativa, in base all’ordinanza sul regolamento Covid-19 per la stampa.

Lo scorso 9 dicembre, TX Group aveva annunciato che la vendita della partecipazione in SMG Marketplace aveva fruttato 270 milioni di franchi, di cui la metà pagata in contanti. L’intenzione era di versare quest’ultima parte agli azionisti sull’arco di tre anni, dal 2021 al 2023, sotto forma di un dividendo speciale di 4,20 franchi per azione.

Secondo TX l’interpretazione dell’Ufficio federale sulla distribuzione dei dividendi diverge dalla formulazione della legge e dell’ordinanza corrispondente, ha detto a Keystone-Ats una portavoce del gruppo mediatico. Ma se questa tesi fosse confermata, le imprese di Tamedia rimborseranno gli aiuti di emergenza ricevuti nel quadro della crisi da coronavirus, “come previsto dalla legge per le aziende che hanno ricevuto aiuti”.

La fonte ha poi sottolineato che TX Group è un “gruppo di media e tecnologia di ampio raggio”. Nella prima metà del 2021, 18 titoli di Tamedia hanno beneficiato dell’aiuto d’urgenza per il coronavirus e hanno ricevuto un importo totale di circa 1,6 milioni di franchi. Le società interessate hanno rispettato l’obbligo della Confederazione di non pagare dividendi per il corrispettivo esercizio.

Il gruppo Smg Swiss Marketplace è la società che riunisce le piattaforme Homegate, ImmoScout24, Carforyou, Autoscout24, Tutti, Ricardo e FinanceScout. La società è di proprietà di Tx Group (31%), La Mobiliare e Ringier (ciascuno 29,5%) e General Atlantic (10%). Quest’ultimo investitore ha acquistato la sua quota da Tx Group.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dividendi media tamedia tx group ufcom
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
12 ore
Lastminute.com, risultati positivi per il primo trimestre
Non si è però tornati ai livelli pre-pandemia. L’azienda afferma che né la guerra in Ucraina né l’inflazione hanno avuto finora un impatto significativo
Economia
2 gior
Pensioni, anche nei momenti difficili conviene pensare al futuro
I fondi Etf sono dei buoni strumenti per costruire un capitale previdenziale 3a nel lungo periodo. L’esperto di VZ: ‘Proteggono anche dall’inflazione’
Economia
3 gior
Crisi alimentare, colmare il vuoto dell’Ucraina
La Fao chiede ai ministri dell’Agricoltura al G7 di Stoccarda di sostenere la produzione di cereali per evitare l’esplosione dei prezzi
Economia
3 gior
KD Pharma Group pensa alla Borsa di Zurigo
La società, detenuta da un fondo d’investimento tedesco, ha sede a Bioggio e vorrebbe quotarsi
Economia
3 gior
World Economic Forum, a Davos si parlerà di Ucraina
Il 23 maggio Volodymyr terrà un discorso online, mentre nei Grigioni è atteso il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko
Economia
4 gior
Il Senato Usa conferma Jerome Powell alla guida della Fed
Nei prossimi mesi la banca centrale americana procederà a nuovi rialzi del costo del denaro per contenere un’inflazione schizzata in aprile all’8,3%
Economia
5 gior
Inflazione aumenterà di mezzo punto più del previsto
Il Credit Suisse rivede le sue previsioni per l’anno in corso: il rincaro dovrebbe essere del 2,3% contro l’1,8% inizialmente stimato
Economia
6 gior
Utile in forte crescita nel primo trimestre per Bayer
Vendite per 14,6 miliardi e ricavi per 3,3 miliardi di euro (+58%): il gigante farmaceutico tedesco col vento in poppa
Economia
1 sett
L’inverosimile comportamento delle borse
Mentre crolla Wall Street, l’indice Stoxx ha perso solo l’1,2% e si ritrova quasi agli stessi livelli del 23 febbraio
Economia
1 sett
‘Trainline’ e il ritorno dei viaggi in treno
La crescita esponenziale dell’applicazione conferma la buona ripresa del turismo in Europa
© Regiopress, All rights reserved