laRegione
Ginevra
5
Friborgo
0
fine
(2-0 : 1-0 : 2-0)
Turgovia
0
Ajoie
3
fine
(0-0 : 0-2 : 0-1)
Winterthur
1
Visp
3
fine
(0-0 : 0-1 : 1-2)
Ginevra
LNA
5 - 0
fine
2-0
1-0
2-0
Friborgo
2-0
1-0
2-0
1-0 DOUAY
11'
 
 
2-0 ALMOND
13'
 
 
3-0 ALMOND
34'
 
 
4-0 ALMOND
41'
 
 
5-0 WICK
50'
 
 
11' 1-0 DOUAY
13' 2-0 ALMOND
34' 3-0 ALMOND
41' 4-0 ALMOND
50' 5-0 WICK
Rescheduled from Jan.
8th.
Ultimo aggiornamento: 20.11.2018 23:05
Turgovia
LNB
0 - 3
fine
0-0
0-2
0-1
Ajoie
0-0
0-2
0-1
 
 
28'
0-1 HAZEN
 
 
37'
0-2 HAZEN
 
 
45'
0-3 SCHMUTZ
HAZEN 0-1 28'
HAZEN 0-2 37'
SCHMUTZ 0-3 45'
Ultimo aggiornamento: 20.11.2018 23:05
Winterthur
LNB
1 - 3
fine
0-0
0-1
1-2
Visp
0-0
0-1
1-2
 
 
21'
0-1 VAN GUILDER
1-1 HOMBERGER
49'
 
 
 
 
53'
1-2 BRUGGER
 
 
60'
1-3 KISSEL
VAN GUILDER 0-1 21'
49' 1-1 HOMBERGER
BRUGGER 1-2 53'
KISSEL 1-3 60'
Ultimo aggiornamento: 20.11.2018 23:05
Keystone
Economia
18.05.18 - 11:250

Elettronica e metallurgia trascinano l'economia svizzera

Il settore della produzione di macchine si conferma in ottima salute: ricavi su del 16%, le commesse del 24%, solo nel primo trimestre esportazioni per 17 miliardi

L’industria svizzera delle macchine, elettrotecnica e metallurgica (Mem) ha incominciato l’esercizio 2018 alla grande: i ricavi sono saliti del 16,4% e le nuove commesse del 24,1%, indica una nota odierna dell’associazione di categoria, Swissmem. Dell’espansione hanno approfittato sia le grandi che le piccole e medie imprese (Pmi).

Il forte incremento delle commesse si ripercuoterà anche sul livello di sfruttamento delle capacità. Stando a Swissmem, che cita dati del Centro di ricerca congiunturale (KOF) del Politecnico federale di Zurigo, nel primo trimestre tale livello aveva toccato il 90,6%, ben sopra la media degli ultimi anni (86,4%). In aprile, tale percentuale ha raggiunto il 91,9%, il valore più elevato da dieci anni in qua. Insomma, le fabbriche girano a pieno regime. Le esportazioni nel primo trimestre dell’anno sono salite del 4,9% a 17 miliardi di franchi, rispetto al medesimo periodo del 2017.

Il maggior incremento si è registrato per l’Ue con un +7,4%. Anche l’export verso gli Stati Uniti è aumentato (+2,2%), anche se con un rimo inferiore. Verso l’Asia, le vendite sono invece scese su un anno dell’1,5%. Tenuto conto anche delle entrate in portafoglio, quest’anno dovrebbero crescere sia il fatturato del settore che gli utili. Secondo la nota, tale evoluzione è benvenuta poiché dovrà compensare l’erosione dei margini registrata negli ultimi anni. Gli stessi imprenditori sono ottimisti: secondo gli ultimi rilevamenti svolti da Swissmem, la metà delle persone interrogate si attende un aumento delle commesse dall’estero. Solo il 12% teme invece una flessione. Di questo ottimismo dovrebbero approfittare piccole e grandi società.

Nella foto  Philip Mosimann, vice-presidente Swissmem, con il condigliere federale Johann Schneider-Ammann. 

Tags
swissmem
commesse
primo trimestre
trimestre
TOP NEWS Economia
© Regiopress, All rights reserved