laRegione
29.11.22 - 10:31
Aggiornamento: 15:10

Morto Clarence Gilyard, star di ‘Walker Texas Ranger’ e ‘Matlock’

Aveva 66 anni ed era malato da tempo. Nel suo curriculum anche un ruolo di rilievo al cinema in ‘Die Hard - Trappola di cristallo’ e in ‘Top Gun’

AdnKronos, a cura di Red.Web
morto-clarence-gilyard-star-di-walker-texas-ranger-e-matlock
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:ClarenceGilyard.jpg#/media/File:ClarenceGilyard.jpg

L’attore statunitense Clarence Gilyard Jr., interprete con ruoli di rilievo nel film "Die Hard - Trappola di cristallo" e nei telefilm "Walker Texas Ranger" e "Matlock", è morto all’età di 66 anni dopo una lunga malattia. L’annuncio della scomparsa, senza ulteriori dettagli, è stato dato con un comunicato dall’Università del Nevada, con sede a Las Vegas, dove Gilyard era dal 2006 professore di cinema e teatro presso il College of Fine Arts.

In una carriera ricca e variegata che ha attraversato quasi cinque decenni, Gilyard ha raggiunto il successo al cinema, in televisione e sul palcoscenico teatrale. Per gli appassionati di cinema, è noto per aver interpretato Theo, il presuntuoso hacker informatico di Hans Gruber (Alan Rickman) nel film "Die Hard - Trappola di cristallo" (1988) del regista John McTiernan, che segnò soprattutto l’avvio della grande carriera di Bruce Willis.

Negli anni Novanta, Gilyard è stato un volto familiare della televisione, prima per aver interpretato l’investigatore privato Conrad McMasters nel legal drama "Matlock" e poi, in un ruolo che ha segnato la sua carriera, quello del ranger James Trivette nella lunga serie "Walker Texas Ranger".

Nato come Clarence Darnell Gilyard Jr. a Moses Lake, nello Stato di Washington, il 24 dicembre 1955, era figlio di un ufficiale della U.S. Air Force. Dopo le scuole superiori era entrato nell’accademia dell’aeronautica militare, ma dopo un anno decise che la sua strada sarebbe stata quella di attore e si iscrisse a un corso di recitazione.

Esordì con un piccolo ruolo nella serie tv "Il mio amico Arnold" (1981), a cui ne seguirono numerosi altri, come in "Riptide", "Simon & Simon" e "L’albero delle mele". La grande occasione televisiva per Gilyard arrivò nel 1989, quando ottenne il ruolo di Conrad McMasters nella serie "Matlock" della Nbc. Ha interpretato McMasters, il secondo investigatore privato di Ben Matlock, in quasi tutti gli episodi dalla quarta alla settima stagione, con apparizioni come ospite nell’ottava stagione, per un totale di 96 episodi.

Ha lasciato "Matlock" nel 1993 per recitare in "Walker Texas Ranger" della Cbs, la serie televisiva a cui Gilyard è maggiormente associato. Protagonista al fianco di Chuck Norris, Gilyard interpretava il sergente dei Texas Ranger James "Jimmy" Trivette, migliore amico e partner del protagonista. "Walker Texas Ranger" ha avuto una popolarità fenomenale per otto stagioni, per un totale di 203 episodi, e ha generato un film per la televisione del 2005, "Walker Texas Ranger: Processo infuocato", in cui Gilyard ha fatto un cameo.

La prima apparizione cinematografica di Gilyard risale al 1986, con il ruolo non trascurabile del tenente di grado inferiore Marcus "Sundown" Williams, uno dei piloti di caccia d’élite nel film "Top Gun" di Tony Scott.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
2 ore
Non tutti sono prede facili: c’è fagiano e fagiano
Uno studio condotto in Gran Bretagna ha permesso di evidenziare significative differenze di memoria tra un esemplare e l’altro
L’intervista
15 ore
Si alza forte ‘Il suono della guerra’
Un imponente resoconto di come la musica possa scendere in trincea e il conflitto possa ‘comporre’ musica: con Carlo Piccardi tra le pagine del suo libro
SALUTE
1 gior
L’Irb e gli anticorpi che ‘placcano’ il coronavirus
Agiscono sulle parti che non mutano, aprendo nuove prospettive non solo contro il Covid
Otium
1 gior
John Basset Trumper, l’intervista; Rosetta Loy, il ricordo
Incontro con il linguista gallese, che ha applicato fonetica e linguistica alle inchieste giudiziarie. E un ritratto della scrittrice, morta nel 2022
Scienze
1 gior
L’uomo ha danneggiato l’Amazzonia più di quanto temuto sinora
La foresta amazzonica, costantemente minacciata dall’attività umana, ha già perso il 20% della sua superficie dall’inizio della colonizzazione europea
Culture
1 gior
Il furto della memoria
A colloquio con Renato Sarti, attore, drammaturgo e regista, che tanto ha indagato sugli orrori della Seconda guerra mondiale
Progetto Babel
1 gior
Raccontarsi con una lingua adottiva
Il rapporto fertile fra lingua madre e lingua adottiva nei corsi del progetto di Babel Festival ‘L’altralingua’. Venerdì un incontro pubblico a Bellinzona
storia
1 gior
Il volontario Guido e Margherita
Un volume storico raccoglie le lettere fra il 1937 e il 1947 dei coniugi Tedaldi: dalla guerra civile spagnola alla fine del secondo conflitto mondiale.
Culture
1 gior
Gabriele Nissim, il ‘Giorno della Memoria’ non sia una trappola
Nella Giornata che ricorda la Shoah, l’ideatore dei ‘Giardini dei Giusti’: ‘Ricordare non basta se non ci si impegna contro tutti i genocidi’
Scienze
2 gior
Anche le formiche nel loro piccolo s’inca**ano: colpa del clima
Uno studio austriaco su colonie di formiche da Svizzera, Austria, Francia e Italia dimostra che quelle in arrivo dalle zone più calde sono più aggressive
© Regiopress, All rights reserved