laRegione
il-violino-di-elia-bastida-dal-classico-al-virtuosismo-jazz
Con il contrabbassista Joan Chamorro
Jazz Cat Club
26.01.22 - 13:35
Aggiornamento : 16:18

Il violino di Elia Bastida, dal classico al virtuosismo jazz

Lunedì 31 gennaio alle 20.45, per il Jazz Cat in trasferta al Sociale, la 27enne violinista catalana con il trio del contrabbassista Joan Chamorro

Ha iniziato a suonare il violino classico all’età di cinque anni e a diciassette, senza alcuna nozione jazzistica, è entrata a far parte della band del contrabbassista Joan Chamorro, emergendo grazie al suo talento e sulla scia di quella scuola di violinisti del jazz, specie rara, che annovera nomi quali Stephane Grappelli, Joe Venuti e Jean-Luc Ponty. Elia Bastida, 27enne catalana con la quale riprende la stagione del Jazz Cat Club, è per molti destinata a seguire le orme di questi grandi della musica. Polistrumentista (oltre al violino suona anche il sax tenore e canta, con una predilezione per la bossanova), sarà sul palco del Teatro Sociale per una versione extra-muros del Jazz Cat Club. L’appuntamento è per lunedì 31 gennaio alle 20.45 a Bellinzona con il trio di Chamorro, band leader e insegnante il cui lavoro è legato alla Escola Municipal de Musica de Sant Andreu, dove il contrabbassista ha fondato l’omonima jazz band nell’ambito della quale ha saputo coltivare il talento musicale di molti adolescenti: la trombettista Andrea Motis e la trombonista Rita Payes, per esempio, già ammirate ad Ascona negli scorsi anni.

Due album all’attivo a suo nome – ‘Elia Bastida Meets Scott Hamilton’ e l’ultimo ‘The Magic Sound of the Violin’ – e collaborazioni che la portano a esplorare ambiti musicali che sconfinano oltre il jazz, di lei Chamorro scrisse: “Nella sua musica ha integrato la musicalità e l’intensità di Grappelli e tutto ciò che hanno apportato il bebop, l’hardbop e altre musiche, finendo per trovare un proprio stile, ricco di sfumature, nel quale riesce a estrarre tutte le meravigliose possibilità dal magico suono del violino”. A Bellinzona, con Bastida (violino, voce e sax tenore) e Chamorro (contrabbasso), suoneranno Josep Traver alla chitarra e Arnau Julià alla batteria (prenotazioni: Ufficio Turistico Bellinzonese e Valli, Tel. 091 825 48 18, dalle 13.30 alle 17.30. Online: ticketcorner.ch).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona elia bastida jazz cat club joan chamorro teatro sociale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Danza contemporanea
3 ore
Michel Gagnon, vi racconto il ‘mio’ Lugano Dance Project
Il direttore del Lac lo ha voluto fortemente, da oggi fino al 29 maggio nella Lugano capitale della danza contemporanea
Culture
7 ore
Anche la poesia abita a Soletta
Alla vigilia delle Giornate letterarie, abbiamo incontrato Yari Bernasconi, Anna Ruchat e Fabiano Alborghetti
Spettacoli
14 ore
Al Teatro Foce c’è ‘La fine del mondo’
Martedì 31 maggio alle 20.30, una riflessione sulla catastrofe ambientale scritta da Fabrizio Sinisi e diretta da Claudio Autelli
Teatro San Materno
1 gior
Pierre Byland ed Enrico Ferretti, ‘Due etologi’ al San Materno
Sabato 4 giugno alle 20.30, spettacolo tragicomico contemporaneamente in lingua italiana e francese
Spettacoli
1 gior
Stewart Copeland, Irene Grandi e le streghe della Val d’Ossola
Debutta in luglio ‘The Witches Seed’, opera lirica dell’ex Police con inserti rock dell’interprete italiana e canzoni di Chrissie Hynde dei Pretenders
Spettacoli
1 gior
Springsteen torna in tour nel 2023: toccherà Svizzera e Italia
‘The Boss’ si esibirà al Letzigrund di Zurigo il 13 giugno 2023. Prevista anche una data a Monza il 25 luglio 2023. Biglietti in vendita da lunedì
Scienze
1 gior
I pianeti con due soli ospitali per la vita
Lo indica uno studio pubblicato su Nature dal gruppo dell’Università di Copenaghen guidato da Jes Kristian Joergensen
Spettacoli
1 gior
Fedez e J-Ax fanno pace e lanciano un festival gratuito a Milano
Una lunga chiamata fra i due ha risolto una serie di dissidi ed è sfociata nella proposta di tenere un evento di beneficenza il 28 giugno in piazza Duomo
Società
2 gior
Un cinema itinerante per i bimbi ucraini
In collaborazione con il Border Crossing Children’s Film Festival, Castellinaria presenta tre giornate di proiezioni
Società
2 gior
Il cinema svizzero parla quattro lingue, ma ride in due
La ‘settima arte’ oltre Gottardo vista con gli occhi, e la cinepresa, di un regista ticinese. Fulvio Bernasconi, da Lugano alla fama internazionale
© Regiopress, All rights reserved