laRegione
un-moderno-icaro-che-va-controvento
Di e con Michele Cafaggi
Teatro del Gatto
28.12.21 - 14:37
Aggiornamento: 15:26

Un moderno Icaro che va ‘Controvento’

Giovedì 6 gennaio alle 16.30 ad Ascona, Michele Cafaggi è l’aviatore pasticcione ma determinato, nello spettacolo da lui scritto e diretto

È il 15 luglio del 1913 e sul palco c’è un biplano interamente costruito da un aviatore che dopo un breve discorso partirà per la Grande Avventura! Un moderno Icaro, spaventato e coraggioso, spericolato e pasticcione, ma determinato a realizzare i suoi propositi a costo di dover sacrificare le cose a lui più care, è il protagonista di ‘Controvento’, spettacolo di e con Michele Cafaggi che planerà al Teatro del Gatto di Ascona il prossimo 6 gennaio alle 16.30 per domanicAteatro. La regia è affidata a Ted Lumiarc, le musiche a Marco Castelli. Per tutti i sognatori (più o meno eroici), Cafaggi si muove da anni tra magia, clownerie, bolle di sapone e arti circensi (info e prenotazioni: tel. 091 792 21 21, www.ilgatto.ch).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ascona aviatore controvento icaro michele cafaggi teatro del gatto
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
7 ore
Che basta un colpo di vento e il festival di Arzo prende il volo
Da giovedì 18 a domenica 21 agosto, ad Arzo e nella ‘flilale’ Meride, torna il Festival internazionale della narrazione, edizione 22 (come l’anno...)
L'intervista
10 ore
Julia Murat: ‘Per Bolsonaro saremo un vanto o l’immoralità noir’
La regista di ‘Regra 34’, Pardo d’oro al Miglior film, felice con moderazione: ‘Temiamo che il presidente o i suoi approfittino di questo premio’
L'intervista
10 ore
Gigi la legge che non multa a Locarno e si prende un premio
Un ritorno, quello di Alessandro Comodin, quest’anno Premio speciale della Giuria, già premiato nel 2011 a Locarno per ‘L’estate di Giacomo’.
L'intervista
12 ore
Locarno75 e il futuro, also sprach Rapahël Brunschwig
La governance futura non è di competenza del managing director’, che sul nuovo presidente rimanda al Cda. E sui numeri del 75esimo...
Sostiene Morace
13 ore
Lunga vita al Festival (quanto ai premi, ‘de gustibus’)
‘Regra 34’, confuso e ripetitivo. Meglio ‘Gigi la legge’. Solari lascia o fa come al 70esimo? L’augurio è quello di trovare una figura all’altezza.
Arte
13 ore
Morto Dmitri Vrubel: dipinse il bacio fra Breznev e Honecker
L’artista russo è morto a 62 anni per complicazioni da Covid-19. Suo il celebre graffito sul Muro di Berlino
Locarno 75
17 ore
Pardi per tre, una condanna alla selezione
Sokurov e Fahdel non erano nelle corde: la Giuria, evidentemente figlia del suo tempo, ha premiato la libertà espressiva più che regole e grammatica
Il ricordo
19 ore
Piero Angela e la gentilezza della scienza
Raccontare la scienza con garbo, chiarezza e senso della meraviglia: nel giorno dei funerali, le lezioni del grande divulgatore morto sabato a 93 anni
L'intervista
23 ore
Marco Solari: ‘Lascio un Festival più forte e in crescita’
La decisione è presa, il 76esimo sarà il suo ultimo da presidente: ‘Ma ora nessuna retrospettiva, ho semplicemente annunciato i prossimi passi’
L’intervista
1 gior
Martin Suter, triviale come una libellula
Documentario atipico, ‘Alles über Martin Suter. Ausser die Wahrheit’ ha chiuso il Festival. Lo scrittore svizzero parla di sé (e risponde alla NZZ...)
© Regiopress, All rights reserved