laRegione
amadeus-il-festival-si-fa-col-pubblico-o-non-si-fa-proprio
Dal 2 al 6 marzo, Covid permettendo (Keystone)
Sanremo
06.09.20 - 15:270

Amadeus: 'Il Festival si fa col pubblico o non si fa proprio'

'Impensabile l'Ariston vuoto'. Il cast musicale in gara a marzo sarà annunciato il prossimo 17 dicembre.

"Non c'è nessun piano B per il festival di Sanremo, Deve essere nella totale normalità. O si fa con il pubblico o nulla". Lo ha dichiarato Amadeus al Festival della tv e dei nuovi media di Dogliani (Cuneo). "È impensabile l'Ariston vuoto, o con il pubblico distanziato e poi l'orchestra. E chi lo dice a Fiorello che non può sputarmi l'acqua sul collo?", ha aggiunto. Il 17 dicembre verrà ufficializzato, in prima serata su Rai1, tutto il cast musicale in gara a Sanremo, i venti big e gli otto giovani. Già da ottobre ci saranno le serate di Amasanremo con le esibizioni dei giovani. Al Teatro Ariston arriveranno i sei selezionati durante la trasmissione più i due da Area Sanremo. "L'anno scorso ho ascoltato 845 brani di giovani, quasi 300 di big che quest'anno saranno 500", ha detto Amadeus.

Del Sanremo 71 sono note al momento soltanto le date, dal 2 al 6 marzo, un mese dopo rispetto all'anno scorso. "Vogliamo essere positivi e pensare che a marzo si possa tornare alla normalità e che l'edizione 2021 di Sanremo sarà la prima post Covid", ha detto il direttore artistico, annunciando che i pezzi stanno già arrivando e che verrà messo in atto anche quest'anno il consiglio di Pippo Baudo ("Devi conoscere tutte le canzoni a memoria, le devi fare tue"): "La scelta è importante – ha spiegato Amadeus – perché una canzone di Sanremo deve restare il più possibile sulle radio e sul web, come quest'anno è accaduto con quelle di Diodato, Gabbani, I Pinguini Tattici e Lamborghini".

TOP NEWS Culture
Spettacoli
2 ore
Il mio nome è Greta Thunberg
In sala 'I am Greta', ritratto di un'eroina suo malgrado, film che non cambierà il mondo ma fondamentale (per tutto il resto c'è 'Unposted' di Chiara Ferragni).
Figli delle stelle
5 ore
'Carla Bruni': piano piano, sottovoce (come piace a Marzullo)
★★✩✩✩ - Ben suonato e impeccabilmente prodotto, un sospiro dopo l'altro dell'ex Première Dame e si arriva (finalmente) alla fine
Società
21 ore
Coronavirus, accordo Oms-Wikipedia per informazioni affidabili
Un passo nella lotta alla disinformazione: un accesso equo a informazioni sanitarie affidabili è fondamentale per mantenere le persone al sicuro
Culture
22 ore
Microcosmi. Di ruderi, natura e ponti
Sguardi sulle cose che cambiano, nel territorio e nelle persone: dagli ‘scarti di territorio’ alla natura riletta dall’artista Al Fadhil
Spettacoli
22 ore
Frankenstein, una storia d’amore al Sociale
Applausi per il nuovo spettacolo di Margherita Saltamacchia dedicato a Mary Shelley e alla sua creatura
Spettacoli
1 gior
Addio a Marge Champion, 'muoveva' Biancaneve e Fata Turchina
Dietro ai movimenti dei classici Disney c'era lei, attrice, ballerina e coreografa scomparsa all'età di 101 anni a Los Angeles
Società
1 gior
Il vescovo sulle parole del Papa: 'Occhio al contesto'
Francesco 'benedice' le unioni civili tra persone omosessuali. Il mondo LGBT esulta. Mons. Lazzeri: 'Bergoglio è nella tradizione'
Spettacoli
1 gior
Il 7 novembre arriva il ‘Netflix del servizio pubblico’
Play Suisse, la piattaforma di streaming della Ssr, sarà lanciata con un evento durante li Geneva International Film Festival
Società
1 gior
Addio a James Randi, il bugiardo onesto
Grande prestigiatore, erede di Houdini, Randi ha dedicato parte della sua vita a smascherare imbroglioni e truffatori
Spettacoli
2 gior
Keith Jarrett: 'Ho avuto due ictus, ora suono solo nei sogni'
Il pianista si confessa al New York Times. Potremmo non rivederlo mai più in concerto. 'Non sparate sul pianista per me non vale più. Sono già stato sparato'.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile