laRegione
25.10.22 - 19:54
Aggiornamento: 20:13

Ps verso le Cantonali: tre nomi, due posti e un emendamento

Mirante se la giocherà con Carobbio e Demaria per presenziare sulla lista per il Consiglio di Stato. Col sostegno di un emendamento di Roncelli

ps-verso-le-cantonali-tre-nomi-due-posti-e-un-emendamento
Ti-Press

È ufficiale. Anche Amalia Mirante sarà in lizza, al Congresso del Partito socialista in agenda il 13 novembre, per entrare nella lista da presentare per il Consiglio di Stato alle prossime elezioni cantonali. Oggi scadeva il termine per presentare le candidature scritte in segreteria e quella dell’economista è stata l’unica pervenuta, corredata dal necessario sostegno di almeno 20 firme, da affiancare a quelle di Marina Carobbio e Yannick Demaria proposte dalla commissione elettorale e dalla direzione. A contendersi le due caselle riservate al Ps nella lista unica rossoverde saranno dunque in tre.

Le decisioni prese all’ultima Conferenza cantonale saranno quindi ridiscusse, non solo perché si aggiunge un nome che ambisce ai due posti stabiliti, ma anche perché l’ormai ex vicepresidente Evaristo Roncelli, che la scorsa settimana ha dimissionato con polemica dalla sua carica recriminando di non trovare più lo spazio nel partito per esprimere liberamente le sue opinioni, ha nel frattempo proposto un emendamento da presentare al Congresso. Un emendamento che spariglia le carte. Assieme ad altri quattro proponenti – Matteo Muschietti, Lauro Degiorgi, Maurizio Canetta e Josè Del Romano – chiede di eliminare la divisione fra "candidatura d’esperienza forte" e "candidatura di rinnovamento/Giso", in modo che il Congresso possa scegliere fra le tre combinazioni Carobbio-Demaria, Mirante-Demaria e Mirante-Carobbio.

Roncelli: ‘Evitare uno scontro diretto tra candidature d’esperienza’

«Il senso dell’emendamento – spiega Roncelli a ‘laRegione’ – è quello di togliere il vincolo delle due candidature separate e quindi di dare la possibilità al Congresso di scegliere anche la variante Carobbio-Mirante perché oggi questa non è contemplata mentre a nostro avviso sarebbe la strategia migliore. Così si evita uno scontro diretto tra candidature d’esperienza che rischia solo di esasperare un clima già teso».

Alla contestazione che qualcosa di simile era già stato proposto alla Conferenza cantonale, Roncelli replica che al Congresso l’esito potrebbe essere molto differente in quanto «in primo luogo le persone presenti potrebbero essere diverse e più numerose. E poi perché nell’ultimo mese sono cambiate diverse cose e ora abbiamo più informazioni rispetto a prima. Ad esempio conosciamo i nomi delle due candidature per i Verdi». Nel frattempo, aggiunge, «si sono viste delle dinamiche che potrebbero portare qualcuno a essere più propenso per una soluzione diversa rispetto a quella votata nella Conferenza cantonale convocata un po’ all’ultimo».

E a proposito di convocazioni con scarso margine di preavviso, per giovedì è stato indetto un Comitato cantonale straordinario a porte chiuse per discutere sui temi. Notizia tuttavia accolta con favore da Roncelli, pur non avendo più diritto di voto: «Personalmente essendo uscito dalla direzione non sono più membro del Comitato cantonale, ma trovo giusto che finalmente ci si trovi per poter discutere di temi e visioni, anche se il tutto arriva un po’ all’ultimo minuto. Non è una critica – precisa – ma concretamente c’è poco tempo per potersi preparare».

Sirica: ‘Un comitato a porte chiuse per esprimersi senza pressione’

Ma perché questo incontro a poco meno di un mese dal Congresso? «Vogliamo incontrarci faccia a faccia e discutere di temi e proposte. Non si dibatterà sui nomi», ha spiegato il co-presidente del Ps Fabrizio Sirica. «Nelle ultime settimane abbiamo infatti capito, spesso attraverso i media, che ci sono differenti visioni. È quindi giusto trovarsi e parlarne». Ma per quale motivo farlo a porte chiuse? «Così ci si potrà esprimere liberamente, senza sentire un qualche tipo di pressione». Sempre giovedì, in mattinata, il Partito socialista presenterà con i Verdi la piattaforma di governo della lista in vista delle elezioni di aprile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
7 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
9 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
9 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
10 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
10 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
11 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
12 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
13 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
16 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
16 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved