laRegione
la-campagna-montagne-sicure-allarga-il-raggio-d-azione
Ti-Press
Sempre attenzione
01.07.22 - 16:44

La campagna ‘Montagne sicure’ allarga il raggio d’azione

Quest’anno particolare attenzione a segnaletica dei sentieri, e-bike, cani da protezione delle greggi e vacche nutrici. Gobbi: ‘Collaborazione importante’

La campagna 2022 del progetto di prevenzione ‘Montagne sicure’ è nel pieno della distribuzione del materiale di sensibilizzazione. In aggiunta ai tradizionali campi d’intervento – la campagna promossa dal Dipartimento istituzioni nel 2018 si rivolge in particolar modo a chi frequenta la montagna solo occasionalmente – allarga il proprio raggio d’azione.

"Quest’anno l’attenzione è stata posta sulla segnaletica dei sentieri (e i differenti gradi di difficoltà), sul problema dei cani da protezione delle greggi, su quello delle vacche nutrici ed è stato affrontato il tema della mountain bike (e delle E-bike) in ragione del forte sviluppo di questo settore. Accanto all’abilità richiesta, in particolare, per la conduzione di biciclette elettriche (che rendono gli itinerari più ‘accessibili’ non senza qualche controindicazione) – si legge nella nota diffusa alla stampa – è stato affrontato il tema del rispetto e della convivenza quando sul sentiero si incontrano degli escursionisti".

Dallo scorso anno aumentate le collaborazioni

Dallo scorso anno, il progetto è stato riorganizzato con la creazione della commissione ‘Montagne sicure’ e delle sottocommissioni tecniche, composte da esperti di montagna attivi nelle principali realtà alpine: tra queste, la sezione ticinese del Soccorso alpino svizzero, le sezioni del Club alpino svizzero e della Federazione alpinistica ticinese, le capanne Ticino e il Gruppo ricerche e constatazioni della Polizia cantonale.

In merito, il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi sottolinea che "oltre alla collaborazione e alle conoscenze a favore del progetto, questi e altri interlocutori compongono una solida rete di riferimento e, soprattutto, facilitano la diffusione dei messaggi di prevenzione, generando un interessante effetto moltiplicatore. A tutti loro va un sentito ringraziamento per il lavoro spesso svolto su base volontaria".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
montagna montagne sicure norman gobbi sentieri
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
34 min
Risparmio energetico, Brissago fa la sua parte
Allo studio misure per ridurre i consumi senza penalizzare l’attività e l’appeal del paese. A cominciare dall’illuminazione natalizia
Luganese
1 ora
Motociclista tamponato sull’A2 a Mezzovico: ferite gravi
L’incidente della circolazione si è verificato poco prima delle 7. L’uomo, un 30enne del Varesotto, è stato tamponato dall’auto guidata da un 23enne
Ticino
2 ore
‘Una task force cantonale per l’approvvigionamento energetico’
È quanto auspica il Ps. Interpellanza del capogruppo in Gran Consiglio Ivo Durisch. Che cita l’esempio grigionese
Locarnese
5 ore
Annegamenti nel Lago Maggiore: soccorsi e prevenzione
Nel giro di pochi giorni nel Verbano sono morte due persone. Considerazioni degli esperti di salvataggio e sicurezza
Mendrisiotto
5 ore
Il Serfontana si toglie le rughe: si progetta un maxilifting
Costruito nel 1974, il centro commerciale a Morbio Inferiore sarà oggetto di una ristrutturazione globale da oltre 55 milioni
Ticino
5 ore
Il Plr: ‘Energia, sfruttare meglio la centrale della Verzasca’
Idroelettrico, con una mozione Terraneo chiede di aggiornare lo studio sulla costruzione di una stazione di pompaggio e turbinaggio: ‘Soluzione pratica’
Locarnese
16 ore
Recuperato il corpo dell’83enne annegato a Vira Gambarogno
Il cadavere è stato ritrovato a una profondità di circa 106 metri e a 550 metri da riva usando fra l’altro un sonar e un robot per il recupero
Ticino
17 ore
Il ritorno a scuola si avvicina, la polizia invita alla prudenza
Lo scorso anno 36 bambini si sono infortunati a seguito di un incidente stradale. A dover fare attenzione anche chi utilizza l’auto vicino alle scuole
Luganese
19 ore
Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato
Sottratti 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Bellinzonese
22 ore
Giubiasco, tutto pronto per tornare all’asilo dopo il nubifragio
Poco più di un anno fa la Scuola dell’infanzia Palasio era stata invasa da acqua e fango. Lavori di ripristino conclusi in tempo e preventivo rispettato
© Regiopress, All rights reserved