laRegione
comuni-le-sfide-di-un-buon-governo
17.03.22 - 19:34
Aggiornamento: 20:38

Comuni, le sfide di un buon governo

In trecento oggi al terzo Simposio sui rapporti fra Cantone ed enti locali. ‘Più coinvolgimento dei cittadini nelle scelte politico-strategiche’

L‘interesse non è certo mancato. Politici, amministratori locali, funzionari: in circa trecento, in rappresentanza dei due livelli istituzionali (Comuni e Cantone), hanno seguito nel pomeriggio, in presenza e in diretta streaming, il convegno. Ossia il terzo Simposio sui rapporti fra Cantone e Comuni organizzato all’Auditorium della Scuola cantonale di commercio a Bellinzona dal Dipartimento istituzioni attraverso la Sezione enti locali (Sel). Al centro dei lavori: ‘Il buon governo dei Comuni’. Durante i lavori si è così cercato di rispondere ad alcuni quesiti: quali strumenti e procedure adottare per un’adeguata conduzione politica e amministrativa del Comune, come coinvolgere cittadini e attori economici presenti sul territorio, cosa significa responsabilità sociale.

«Si è continuato un percorso di riflessione iniziato tre anni fa – spiega il capo della Sel Marzio Della Santa da noi avvicinato –. Dopo aver messo a fuoco ruolo e missione del Comune, nonché i compiti fondamentali di un ente locale, stavolta ci si è concentrati sostanzialmente sulle sue reali capacità funzionali, legate principalmente a quello che definiamo il buon governo. Un buon governo sia sul piano politico sia su quello amministrativo. Ciò che richiede anche e soprattutto una comunità forte, una comunità con un forte senso di appartenenza al Comune, al suo territorio». È pure da questo senso di appartenenza che «dipende la propensione del cittadino a mettersi a disposizione per la cosa pubblica, a candidarsi per il legislativo o per l’esecutivo». Ma buon governo significa anche «maggior coinvolgimento della società civile in quelle che sono le scelte fondamentali e strategiche del Comune».

Preoccupa, in prospettiva, l‘astensionismo, quella tendenza alla bassa partecipazione agli appuntamenti elettorali evidenziata anche dall’Osservatorio della vita politica regionale in un suo recente studio sulle ‘cantonali’ del 2019. «La democrazia abbisogna di cittadini propensi a dare contributi per il bene comune, consapevoli dei propri diritti e coscienti degli strumenti a loro disposizione: stiamo parlando della cittadinanza attiva – ha affermato il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi, intervenendo in videoconferenza al Simposio –. Ma gli astensionisti non sono il solo indicatore di un malessere crescente nei confronti delle istituzioni. Di fatto la nostra società è confrontata con una crisi nella partecipazione dei cittadini alla vita politica. Per questa ragione è mia intenzione promuovere un nuovo progetto, denominato ’Democrazia sicura’, il cui scopo è di cercare di riavvicinare la popolazione alle istituzioni comunali». Questo però «non basta», ha sostenuto il consigliere di Stato: «Perché il Comune e i suoi organi decisionali definiscano e conducano politiche locali capaci di soddisfare i bisogni della comunità potrebbe essere utile reinterpretare il ruolo del legislativo e il coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni politico-strategiche del Comune».

Diversi i municipali presenti al Simposio Cantone-Comuni. Fra cui Françoise Gehring, alla guida a Mendrisio dei dicasteri Politiche sociali e Politiche di genere: «Momenti come quello odierno sono molto importanti per capire anche come ridefinire il ruolo dei Comuni nei prossimi anni, affinché siano in grado di dare valide risposte ai bisogni dei cittadini e delle cittadine».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
buon governo cittadinanza attiva cittadini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
17 min
Incontro ravvicinato tra i momò e il governo federale
In gita fuori porta, il Consiglio federale si è ritrovato a tu per tu con politici e popolazione. Incursione dei contrari a terza corsia A2 e area Tir
Ticino
34 min
Passate le nubi nere della pandemia, Arcobaleno torna a crescere
Nell’anno del 25°, la Comunità tariffale del trasporto pubblico parte sotto i migliori auspici. ‘I prezzi sono convenienti’, ribadiscono più voci
Ticino
53 min
‘Banca dati polizia: progetto affidato alla Confederazione’
Il governo risponde all’interrogazione di Galusero. Lui: ‘Sono deluso, l’assenza ancora oggi di un database nazionale fa il gioco della criminalità’
Ticino
1 ora
Insieme a luglio arrivano i radar
La polizia comunica in quali località verranno effettuati settimana prossima i controlli della velocità mobili e semi-stazionari.
Luganese
2 ore
Plan B Lugano, il governo: ‘Rischio ridotto di riciclaggio’
Rispondendo a un’interrogazione, il Consiglio di Stato smorza le preoccupazioni in virtù della natura locale delle transazioni in criptovalute
Mendrisiotto
2 ore
Occhi puntati su Simonetta Sommaruga. ‘Ne sono cosciente’
Dalle corsie A2 ad AlpTransit, la direttrice del Datec sa che le resistenze dei momò sono forti e le aspettative elevate
Bellinzonese
2 ore
Si cerca Giuseppe Brioschi, è scomparso martedì da Bellinzona
La polizia prega chiunque dovesse vederlo di chiamare il Comando allo 0848 25 55 55.
Ticino
2 ore
Carceri, agenti di custodia cercansi: aperto il concorso
Il direttore Laffranchini parla a laRegione del numero di assunzioni che potrebbero esserci. Il 20 luglio serata informativa a Rivera
Ticino
2 ore
La campagna ‘Montagne sicure’ allarga il raggio d’azione
Quest’anno particolare attenzione a segnaletica dei sentieri, e-bike, cani da protezione delle greggi e vacche nutrici. Gobbi: ‘Collaborazione importante’
Bellinzonese
3 ore
Centro sci nordico, fallita la società incaricata della gestione
La Sagl responsabile di ristorante e albergo ha depositato i bilanci. A pesare sarebbero i costi di gestione. Questa sera l’assemblea della Sa.
© Regiopress, All rights reserved