laRegione
07.01.22 - 17:29
Aggiornamento: 17:56

Il Pc: ‘La centrale termica di Mezzana è sottoalimentata?’

Il Partito comunista interroga il Consiglio di Stato perché ‘finora sono giunte risposte desolanti’ e chiede ‘vedremo mai funzionarla a pieno regime?’

il-pc-la-centrale-termica-di-mezzana-e-sottoalimentata
Ti-Press

Il Partito comunista torna alla carica in merito alla centrale termica di Mezzana e, ancor di più, sulla convinzione del Cantone per la stessa e per le energie rinnovabili. Nell’atto parlamentare firmato da Lea Ferrari e Massimiliano Ay, è la deputata a ricordare di essere intervenuta sul tema in sede di discussione del Preventivo 2021, affermando che “la centrale a truciolato dell’azienda cantonale di Mezzana dovrebbe dimostrare l’importanza della filiera corta del legno ticinese quale fonte energetica rinnovabile. Purtroppo sembra al momento essere sfruttata al di sotto della sua capacità reale e non allacciata ai comparti residenziali adiacenti. Facciamo funzionare un’economia locale e sostenibile a partire da progetti pubblici rivolti alle lavoratrici, ai lavoratori e alle Pmi penalizzati dalla crisi sanitaria che stiamo vivendo”. Queste parole, ricorda Ferrari, portarono il direttore del Dipartimento finanze ed economia Christian Vitta a comunicare la sua attenzione per il tema. “Purtroppo – si legge nell’interrogazione inoltrata al Consiglio di Stato dal Pc –, a oggi sembrano essere arrivate risposte desolanti”. Quindi, Ferrari e Ay chiedono qualche chiarimento al governo. Partendo dal domandare se “è vero che dal suo funzionamento la centrare di Mezzana è stata sottoalimentata, poiché si parla di sfruttamento odierno di solo un terzo rispetto alle capacità totale”. Inoltre, i comunisti chiedono “quali e quanti impianti di produzione dell’azienda agricola e della scuola professionale sono allacciati alla centrale a truciolato, e se tra questi vi figurano le serre” ma anche “perché è mancata la volontà di mettere in rete la casa anziani di Balerna o gli immobili residenziali di Coldrerio e Balerna più prossimi al sedime cantonale”. Infine, i due deputati del Pc si chiedono se “vedremo mai funzionare a pieno regime la centrale termica di Mezzana con un relativo progetto di teleriscaldamento. Se sì, quando?”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
3 ore
È ufficiale: l’Fc Chiasso è fallito
Il pretore di Mendrisio non ha potuto che decretare la fine del club rossoblù. ‘Fiumi di parole’, ma nei conti neanche un centesimo
Locarnese
4 ore
La Stranociada, gli altri e lo ‘scherzo’ che (non) vale
Lo spostamento e il raddoppio delle serate del carnevale di Locarno non fa felici i vicini di Maggia e Gordola, chiamati a far buon viso a cattivo gioco
Luganese
7 ore
La torre itinerante simbolo di una necessità condivisa
La Tour Vagabonde fa riflettere sugli spazi indipendenti da Friborgo, dove nasce, fino a Lugano, dove si ergerà fino al prossimo marzo
Ticino
7 ore
‘Rivitalizzare la politica di milizia, partendo dal cittadino’
Sarà uno dei temi del Simposio sui rapporti tra Cantone e Comuni. Della Santa: ‘Il coinvogimento attivo per destare l’interesse per la cosa pubblica’
Ticino
14 ore
Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’
L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
15 ore
Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia
Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
16 ore
Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale
Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
16 ore
Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente
Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
17 ore
Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’
Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
17 ore
Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio
Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
© Regiopress, All rights reserved