laRegione
covid-pass-nelle-biblioteche-il-no-del-sindacato-degli-studenti
Ti-Press
18.10.21 - 17:45
Aggiornamento: 20:19

Covid Pass nelle biblioteche, il no del sindacato degli studenti

Il Sisa lancia una petizione: ‘Le sale di studio sono spesso l’unico spazio dove apprendere in modo adeguato’

“In alcuni casi le sale di studio sono gli unici spazi in cui sono garantite le condizioni adeguate all’apprendimento”, scrive il Sindacato indipendente degli studenti e apprendisti (Sisa), a corredo della petizione ‘No al certificato Covid nelle biblioteche!’ indirizzata al Consiglio di Stato. Lo scopo è quello di permettere l’accesso alle biblioteche cantonali “senza alcun discrimine basato su un dato sanitario”, si legge nel comunicato. Viene chiesto anche al governo ticinese di far pressioni sul Consiglio federale per revocare in tutta la Svizzera le limitazioni citate.

“Il Sisa si era già mostrato contrario e critico circa l’introduzione del certificato Covid per poter frequentare le lezioni alla Supsi e agli atelier e laboratori dell’Usi, che genera unicamente inutili discriminazioni all’accesso al sapere e alle pari opportunità di formazione”. Queste pressioni hanno avuto come risultato “l’introduzione di test gratuiti per gli studenti, permettendo in questo modo all’intera popolazione studentesca la possibilità di frequentare in presenza i corsi dell’attuale anno accademico”. Nonostante ciò, “il problema dell’accesso alle biblioteche resta una forte preoccupazione del corpo studentesco”.

Il Sisa esprime pure inquietudine per una discriminazione sociale: “Non tutte e tutti hanno le facoltà economiche per potersi testare frequentemente”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
biblioteche coronavirus covid pass sisa studenti test covid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
16 min
È deceduto il bagnante rinvenuto sabato nel Lago di Poschiavo
Il 54enne italiano si era immerso ma non era più tornato in superficie. Ritrovato ad alcuni metri di profondità, era stato elitrasportato in ospedale.
Locarnese
54 min
Incidente sulla cantonale in zona aeroporto, disagi al traffico
Sul posto alcune pattuglie di polizia e un’ambulanza. Si circola a corsie alterne
Locarnese
6 ore
Aumenta la popolazione scolastica in Bassa Vallemaggia
Ai Ronchini una sezione in più delle Elementari; arriva una nuova docente e viene istituita la figura del vicedirettore
Mendrisiotto
9 ore
Pannelli fotovoltaici per tutti a Mendrisio
In una mozione interpartitica un gruppo di consiglieri comunali propone di lanciare una raccolta fondi per estendere gli aiuti anche agli inquilini
Ticino
9 ore
‘Nessuno sta sotto i ponti. Malessere giovanile, non economico’
Presentati gli aggiornamenti del Morisoli Welfare Index. Pamini: ‘Lo Stato sociale è da riformare integralmente ripensando l’uso delle attuali risorse’
Luganese
9 ore
Gestione acquedotto Collina d’Oro, è riuscito il referendum
Si andrà a votare sulla proposta del Municipio d’istituire il passaggio della gestione dell’impianto alle Ail. Il sindaco: ‘non ritiriamo il messaggio’
Luganese
19 ore
Bioggio: fermato un cantiere, indizi di reperti archeologici
Proprietario di una casa in costruzione ‘bloccato’ per dar luogo alle indagini dell’Ufficio cantonale dei beni culturali
Bellinzonese
21 ore
La ’ndrangheta prende il treno: inchiesta terminata a Milano
Probabile rinvio a giudizio per i fratelli Rossi, titolari anche della Gcf di Bellinzona indagata in Ticino (cantiere Monte Ceneri) ma non in Italia
Locarnese
21 ore
Frontale scooter-auto a Corcapolo, ferite gravi per il centauro
L’incidente intorno alle 15.45 sulla strada cantonale all’altezza dell’intersezione per Calezzo. Il ferito portato in ospedale da un elicottero della Rega
Ticino
21 ore
Livelli a scuola, ‘usiamoli come indicatori e non come criteri’
È una delle proposte del Consiglio cantonale dei giovani, che chiede anche 5 anni di scuola media e maggiore sensibilizzazione su droghe e alcol
© Regiopress, All rights reserved