laRegione
18.10.21 - 17:45
Aggiornamento: 20:19

Covid Pass nelle biblioteche, il no del sindacato degli studenti

Il Sisa lancia una petizione: ‘Le sale di studio sono spesso l’unico spazio dove apprendere in modo adeguato’

covid-pass-nelle-biblioteche-il-no-del-sindacato-degli-studenti
Ti-Press

“In alcuni casi le sale di studio sono gli unici spazi in cui sono garantite le condizioni adeguate all’apprendimento”, scrive il Sindacato indipendente degli studenti e apprendisti (Sisa), a corredo della petizione ‘No al certificato Covid nelle biblioteche!’ indirizzata al Consiglio di Stato. Lo scopo è quello di permettere l’accesso alle biblioteche cantonali “senza alcun discrimine basato su un dato sanitario”, si legge nel comunicato. Viene chiesto anche al governo ticinese di far pressioni sul Consiglio federale per revocare in tutta la Svizzera le limitazioni citate.

“Il Sisa si era già mostrato contrario e critico circa l’introduzione del certificato Covid per poter frequentare le lezioni alla Supsi e agli atelier e laboratori dell’Usi, che genera unicamente inutili discriminazioni all’accesso al sapere e alle pari opportunità di formazione”. Queste pressioni hanno avuto come risultato “l’introduzione di test gratuiti per gli studenti, permettendo in questo modo all’intera popolazione studentesca la possibilità di frequentare in presenza i corsi dell’attuale anno accademico”. Nonostante ciò, “il problema dell’accesso alle biblioteche resta una forte preoccupazione del corpo studentesco”.

Il Sisa esprime pure inquietudine per una discriminazione sociale: “Non tutte e tutti hanno le facoltà economiche per potersi testare frequentemente”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
4 ore
A Tresa nasce un progetto di reinserimento sociale
Municipio e servizio sociale coinvolgono le aziende per creare opportunità di stage, lavori temporanei o di lunga durata per i giovani in assistenza
Ticino
7 ore
Formazione bilingue, studenti friburghesi nei licei ticinesi
Dopo i cantoni di Berna e Vaud, un nuovo progetto per rafforzare il plurilinguismo
Ticino
8 ore
Si torna a fare il pieno in Ticino
Prezzi benzina: dopo il taglio delle accise in Italia, i frontalieri, e non solo loro, riappaiono nei distributori al di qua del confine
Luganese
8 ore
Bioggio, scontro tra due auto alla rotonda
Un ferito leggero e ingenti danni materiali ai due veicoli coinvolti il bilancio del sinistro tra via Strada Regina e via Longa
Luganese
9 ore
Ricerca di persona sopra Caslano, operazione conclusa
Nelle ricognizioni era stata impegnata la Rega, intervenuta anche con un elicottero con termocamera e visore notturno
Grigioni
10 ore
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
Bellinzonese
10 ore
‘L’unico neo di una tre-giorni riuscita’
L’alterco della serata d’apertura non rovina i bagordi carnascialeschi di Cadenazzo. Bottinelli: ‘Pienone nella ‘replica’, andata liscia come l’olio’
Luganese
13 ore
Persona dispersa sul Monte Sassalto, sopra Caslano
Le operazioni di ricerca sono scattate nella serata di ieri. Impegnata la Rega, prima con il visore notturno e poi in volo a vista
Ticino
1 gior
‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’
Le elezioni cantonali e il Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
1 gior
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
© Regiopress, All rights reserved