laRegione
06.07.21 - 13:58
Aggiornamento: 16:17

In treno verso l'Italia? Prepararsi a controlli e ritardi

Il sito watson.ch, citando le Ffs, segnala controlli sistematici a Como sui passeggeri dei treni Eurocity: richiesti test negativi o certificati vaccinali

in-treno-verso-l-italia-prepararsi-a-controlli-e-ritardi
(Ti-Press)

Le nuove regole sulle certificazioni Covid iniziano a mostrare i primi effetti sui viaggi, in particolare per quanto riguarda gli spostamenti verso l'Italia in treno. Il portavoce delle FFS Daniele Pallecchi ha infatti dichiarato al portale Watson.ch che sono attualmente in corso controlli sistematici alla stazione di Como sui treni Eurocity provenienti dalla Svizzera: ai passeggeri viene richiesto di mostrare l'esito negativo di un test Covid eseguito al massimo 48 ore prima o il certificato di vaccinazione, secondo le norme italiane relative al Green pass entrate in vigore il mese scorso. A tal proposito, l'Italia riconosce già il certificato Covid emesso dalla Svizzera, ma è sempre bene munirsi della copia cartacea del certificato di vaccinazione o di guarigione o dell'esito del test negativo. È inoltre necessario presentare l'ormai noto formulario di localizzazione, a meno che non ci si rechi a un massimo di 60km dal proprio domicilio per un massimo di 48 ore.

I controlli comportano un ritardo di circa 30 minuti sull'orario previsto di arrivo a Milano. Chi non è in possesso dei documenti richiesti, rischia una multa dai 300 ai 400 euro e il divieto di proseguire il viaggio in Italia. Al contrario, i treni Tilo dal Ticino a Milano, così come quelli della linea Briga-Domodossola, non sono soggetti a controlli su larga scala ma solo a campione. 

Nessun problema, invece, per quanto riguarda il rientro in Svizzera, in quanto la Confederazione non pone nessuna restrizione di ingresso, salvo in caso di arrivo da zone interessate da una variante pericolosa del coronavirus: i controlli sono basati sul rischio. A watson.ch la portavoce dei media dell'Amministrazione federale delle dogane (Afd) riferisce di circa 2'300 trovate non in possesso di un test negativo nel periodo dall'8 febbraio al 27 giugno 2021: circa una persona su cinque fra queste è stata multata.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
19 min
Servizi culturali, pubblicato il nuovo bando per la Direzione
Locarno cerca su una figura “in grado di ridisegnare coerentemente e in maniera funzionale ed efficace la struttura”, ed elaborarne la gestione ideale
Locarnese
35 min
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
1 ora
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
2 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
Locarnese
2 ore
Traffico e spaccio di cocaina nel Locarnese: inchiesta chiusa
L’inchiesta ha permesso di determinare un traffico di droga tra l’Italia, il Ticino e altri cantoni della Svizzera interna
Bellinzonese
2 ore
Prato Leventina, campo da calcio distrutto: è denuncia
Lo ha fatto sapere il municipale Sergio Sartore dopo il grave atto di vandalismo avvenuto fra venerdì e sabato: “Mi piange il cuore”
Ticino
5 ore
Cadono le foglie, a Novaggio e Airolo cresce il Pedibus
Nate due nuove linee dell’iniziativa che incentiva la trasferta casa-scuola a piedi di bambini accompagnati e in compagnia
Locarnese
7 ore
Pila: ‘Niente funivia, niente tasse d’uso e consumo’
A chiederlo al Municipio è una raccolta firme sottoscritta da 90 proprietari di abitazioni e frequentatori della frazione centovallina. L’impianto è fermo
Bellinzonese
7 ore
Dalla paura nei rifugi alla motivazione negli spogliatoi dei Gdt
L’impegno della società turrita ha portato a offrire a giovani hockeisti ucraini l’opportunità di venire in Svizzera e giocare a Bellinzona
Luganese
7 ore
Caslano, centinaia di lettere per il voto non recapitate
Il Municipio ha chiesto spiegazioni alla Posta, incaricata della distribuzione. Il Servizio diritti politici: ‘Non una violazione del diritto di voto’
© Regiopress, All rights reserved