laRegione
(Ti-Press)
Ticino
19.11.19 - 20:110

Le cave ticinesi hanno bisogno di una legge

È quanto chiede l'iniziativa elaborata da Lega, Plr, Ppd e Udc al fine di regolare il settore delle pietra naturale

Il settore delle cave ha bisogno di una legge cantonale apposita. È quanto propone un’iniziativa parlamentare eleborata presentata da Amanda Rueckert (Lega), Marco Bertoli (Plr), Paolo Caroni (Ppd), Sergio Morisoli (Udc), Fabio Schnellmann (Plrt) e Giovanna Viscardi (Plr). Lo scopo è quello di regolamentare il settore estrattivo legato alle cave presenti sul territorio ticinese, tutelando in particolare gli interessi ambientali di interesse pubblico e gli interessi produttivi ed economici di proprietari e gestori dei siti estrattivi.  “Quello legato all’estrazione e alla lavorazione della pietra è – soprattutto per alcune regioni periferiche del nostro Cantone ­– una risorsa indispensabile per lo sviluppo economico e sociale, che crea occupazione e indotto, valorizza e promuove un prodotto locale, giudicato di qualità in Svizzera e all’estero”, si legge nella motivazione. 

Buona parte dei giacimenti si trova in una situazione di non sfruttamento razionale in quanto – si spiega nell’atto parlamentare – “manca un approccio cantonale globale finalizzato a una maggiore regolamentazione del settore, senza che però esso sia da ostacolo a realtà virtuose, ma che – anzi – faciliti l’attività di chi s’impegna a portare avanti l’attività estrattiva”.
“In effetti – si continua – l’elaborazione della scheda V8 (cave) del Piano direttore cantonale non ha potuto malauguratamente porre rimedio alla situazione eterogenea attuale, che sfavorisce investimenti da parte dei concessionari dello sfruttamento, causando indirettamente un perseguimento inefficace degli interessi pubblici che lo sfruttamento locale invece meriterebbe”. A questo scopo, s’impone a giudizio dei deputati firmatari, una regolamentazione più dettagliata del settore, “che renda possibile perseguire gli interessi pubblici cantonali, come pure quelli privati delle parti contrattuali”. Per questa ragione viene proposta – si conclude – “l’adozione di una nuova Legge sulle cave”. La necessità di regolamentare maggiormente il settore era del resto chiaramente emersa in Gran Consiglio nell’ambito dei lavori legati all’evasione dei ricorsi presentati contro la scheda V8 Cave.  

TOP NEWS Cantone
Locarnese
11 ore
Gordola, ritrovato dopo 8 giorni il 34enne disperso
Era scomparso il 3 luglio sui Monti di Motti. L'uomo era caduto in una zona impervia. Ha riportato ferite gravi.
Gallery
Mendrisiotto
12 ore
Arzo: l'estrazione del marmo rischia di morire
Nel 2017 avevano ridato vita all'attività, lÎ alle cave. Adesso il blocco delle esportazioni li ha messi terra. 'Se non arrivano commesse, chiudiamo'
Ticino
15 ore
La terra trema nel Sopraceneri
La scossa tellurica, di magnitudo contenuta (2,9), è stata avvertita dalla popolazione del Bellinzonese
Mendrisiotto
15 ore
Il Mendrisiotto vuole far fermare i treni InterCity
Lanciata una petizione popolare (online) per scongiurare i piani dell'orario 2021, che 'stoppano' i convogli a lunga percorrenza a Lugano
Grigioni
17 ore
Grigioni, oltre un centinaio di persone in quarantena
Diversi gli episodi che hanno portato alle misure, tra cui un bimbo positivo in un campo vacanza
Ticino
1 gior
A novant’anni dal volo antifascista su Milano
Bassanesi e Dolci raggiunta Milano da Lodrino incitarono gli italiani in piena dittatura a 'Insorgere! Risorgere!'
Bellinzonese
1 gior
Il Moesano pronto a investire nel Centro giovanile
Al vaglio dei legislativi il mandato di prestazione che permetterebbe di assumere una animatore retribuito e rendere 'itinerante' il luogo d'incontro di Roveredo
Locarnese
1 gior
Brissago, una mozione chiede di ampliare il Porto
Mentre proseguono i lavori del Centro servizi nautici, si attende di conoscere il destino di due grossi progetti privati. Il Municipio invita alla 'calma'
Ticino
1 gior
'In montagna gente che non la conosce, serve più attenzione'
Enea Solari (Federazione alpinistica ticinese): le misure di protezione contro il coronavirus devono essere rispettate, speriamo in più sensibilizzazione
Lugano
6 foto
Blocco serale alla Foce, ma non c'è nessuno
La spiaggia era già stata 'sgomberata'... dalla pioggia, ingente dispositivo di agenti della cantonale e di un'agenzia di sicurezza
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile