laRegione
21.09.22 - 08:58
Aggiornamento: 22.09.22 - 09:44

Una Sagra del Borgo libera e all’insegna del divertimento

È ormai tutto pronto nel centro di Mendrisio per il ritorno dell’evento, in programma dal 23 al 25 settembre

una-sagra-del-borgo-libera-e-all-insegna-del-divertimento
archivio Ti-Press
Dal 23 al 25 settembre

All’appello manca ormai da due anni e la voglia di ritrovarsi nelle corti e nei suggestivi angoli del Nucleo di Mendrisio cresce con l’avvicinarsi dell’evento. La Sagra del Borgo di Mendrisio tornerà infatti venerdì 23 (con orario dalle 17 alle 00.30), sabato 24 (9-00.30) e domenica 25 settembre (9-17). «Ci aspettiamo che sia una sagra bella e piacevole per tutti», sono le parole di Massimo Tettamanti, presidente del comitato organizzatore. I preparativi nelle corti fervono, con nessun dettaglio organizzativo o dei vari menu che vuole essere lasciato al caso, e nell’aria si respira l’avvicinarsi del classico appuntamento. A conferma basta guardare i numeri: a caratterizzare la Sagra ci saranno 7 corti, 1 centro ristorazione, 14 punti di intrattenimento, 4 bar lungo il percorso e 8 zone dedicate a varie forme d’incontro e animazione. Senza dimenticare il mercatino lungo le vie del Nucleo che caratterizzerà le giornate di sabato e domenica e che vedrà protagonisti anche i negozi di Mendrisio.

L’entrata sarà gratuita

La grande novità di questa edizione sarà l’entrata gratuita. Nell’edizione prima del Covid-19, a partire dalle 18 il biglietto d’entrata costava 8 franchi. «Le nostre attese sono quelle di avere una sagra con lo stesso andamento degli ultimi anni, ovvero con un crescendo della tranquillità e della voglia di divertirsi – continua Tettamanti –. Per questo motivo abbiamo voluto fare il grande passo e avere una sagra libera». Il concetto, aggiunge il presidente, è lo stesso che si ritrova in due altre grandi manifestazioni come la Fiera di San Martino e le Processioni storiche, ovvero «una festa della Città di Mendrisio e non di un privato, dove gli attori principali sono le associazioni. Da quando ci è stata affidata l’organizzazione il nostro scopo è stato quello di riportare la Sagra a un livello di partecipazione non esasperato come era diventata, con anni che hanno registrato anche 20-25 interventi legati alla sicurezza ogni sera». Nel corso dell’edizione del 2019 i sanitari erano stati sollecitati in una sola occasione per un infortunio.

Appello agli attori

Questo non significa che il livello della sicurezza si sia abbassato. Ma la stessa, così come la prevenzione, partono già dall’interno. «Le entrate, anche se gratuite, saranno sempre sorvegliate da Securitas – annuncia Tettamanti –. Auspichiamo una grande osservanza delle regole della mescita da parte degli attori, che nel dubbio devono chiedere i documenti ai ragazzi che si trovano di fronte. Ci aspettiamo inoltre che non ci sia un incitamento al consumo delle bevande alcoliche: è giusto divertirsi, ma non è necessario farlo fino al punto di stare male». Il Municipio di Mendrisio si è invece attivato con le direzioni dei grandi magazzini, dei chioschi e dei punti vendita situati sul territorio comunale, invitando il personale di vendita a prestare particolare attenzione verso i giovani minorenni e i loro acquisti.

Uno sguardo all’ambiente

Altra novità che caratterizza la Sagra di quest’anno è che «quattro associazioni gestiranno la loro attività a piazzale alla Valle – spiega ancora il presidente – perché a causa dell’assenza di corti abbiamo dovuto cercare delle alternative. I gonfiabili di Bimbofun per i più piccoli saranno invece allestiti sul piazzale della Filanda». Le due piazze del Borgo – piazza del Ponte e piazzale alla Valle – «avranno la stessa ideologia e saranno arredate in modo uguale: ogni associazione avrà a disposizione due capannoni 5x5 e una casetta. Per dare precedenza all’attività nelle corti, potranno servire solo cibo in piedi». Come scegliere, quindi, in quale corte andare a cenare o quale intrattenimento musicale seguire? Oltre al sito internet – www.sagradelborgo.ch – il comitato organizzatore ha deciso quest’anno di rinunciare a stampare i libretti e di strizzare l’occhio all’ambiente. Sono infatti stati creati tre codici QR «che permettono di seguire l’andamento della sagra con la cartina, i menù, le attrazioni musicali e tutto quello che succederà durante la tre giorni». Non sono invece previste novità particolari in merito all’impiego di bicchieri e stoviglie riutilizzabili. «Dobbiamo attenerci alla politica, che per quest’anno non ha stabilito divieti per il monouso – conclude Massimo Tettamanti –. Ma visto che abbiamo già lavorato per andare verso il riutilizzabile, abbiamo detto alle associazioni di continuare, nel limite del possibile, su questa strada».

Ci sono anche i trasporti pubblici

Anche quest’anno sarà infine possibile raggiungere Mendrisio utilizzando i trasporti pubblici. Autolinea Mendrisiense circolerà tra Chiasso e Mendrisio dalle 20 alle 23 ogni 30 minuti; in senso inverso dalle 21.50 alle 23.50, sempre ogni mezz’ora, e con una corsa speciale alle 00.35. I treni Tilo partiranno da Mendrisio in direzione Bellinzona dalle 23.04 ogni 30 minuti. Una corsa speciale è prevista alla 1.35. Previsto anche un servizio navetta dalla stazione di Mendrisio San Martino a San Giovanni (e ritorno). Per questo specifico servizio, il costo del biglietto sarà di 2 franchi (gratuito fino ai 6 anni). Per garantire il regolare svolgimento dell’evento, vi saranno anche degli sbarramenti e delle chiusure totali al traffico (come quella di via Lavizzari sull’arco delle tre giornate negli orari di svolgimento della Sagra; il collegamento alternativo sarà quello via Coldrerio-Balerna).

PREVENZIONE

Tornano le attività del Punto analcolico

Nella Curt dal Testa, sabato e domenica verrà riproposto anche il Punto d’incontro analcolico organizzato dal Dicastero politiche sociali e politiche di genere della Città di Mendrisio in stretta collaborazione con Club ’74 e centri diurni dell’Osc, Radix, Ingrado, Gruppo Azzardo Ticino e Ufficio famiglie e giovani. Nell’arco dei due giorni sono previsti giochi a premi e trucco per i bambini, momenti con il gruppo ‘Ridere per vivere Ticino’, la musica (sabato con Marco Urzi e la possibilità di suonare con il ‘Gruppo musica del Club ’74’, mentre domenica ci saranno i Fiori di Kirghisia), l’animazione con i Confabula (sabato pomeriggio) e lo spettacolo della troupe Fata Morgana (domenica pomeriggio). Come di consueto, per coronare il fine settimana festoso, saranno offerti (alle 11) l’aperitivo rigorosamente analcolico con stuzzichini golosi e una merenda con dolci casalinghi (alle 16).

Alla Sagra del Borgo saranno in servizio anche i volontari di Nez Rouge (nelle notti di venerdì e sabato, dalle 23 alle 2) che risponderanno allo 0800 802 208 e saranno raggiungibili presso il Palazzo comunale di Mendrisio. Sull’arco delle tre giornate saranno presenti anche i City Angels e il Servizio autoambulanza del Mendrisiotto che garantirà il pronto intervento in caso di necessità.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
8 min
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
27 min
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
2 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
2 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
3 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
3 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
12 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
12 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
18 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
21 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved