laRegione
10.06.22 - 13:47
Aggiornamento: 17:31

Duplice arresto al confine per detenzione e spaccio di droga

Lunedì, a Chiasso-Brogeda a finire in manette è stato un 29enne albanese, mercoledì, a Novazzano-Marcetto è toccato a un 53enne olandese

duplice-arresto-al-confine-per-detenzione-e-spaccio-di-droga
Udsc
Lo stupefacente sequestrato a Novazzano-Marcetto

Due persone sono finite in manette negli scorsi giorni per detenzione e spaccio di droga, in due distinte operazioni condotte da Ministero pubblico, Polizia cantonale e Ufficio federale della dogana e della sicurezza ai confini (Udsc).

Il primo arresto, lunedì, ha interessato un 29enne cittadino albanese, residente in Albania, fermato dalle guardie di confine al valico di Chiasso-Brogeda mentre tentava di entrare in Svizzera con la sua auto (con targhe italiane) con 150 g di cocaina. Nei suoi confronti è pendente l’accusa di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Due giorni più tardi, mercoledì, a finire in detenzione preventiva è stato un 53enne cittadino olandese residente in Belgio. L’uomo si trovava alla guida di una vettura con targhe italiane in uscita dal territorio svizzero ed è stato fermato nei pressi del valico di Novazzano-Marcetto dai collaboratori dell’Udsc. La perquisizione del veicolo ha permesso di rinvenire oltre 3,5 kg di cocaina divisi in 3 panetti e occultati all’interno di un ricettacolo. All’arresto, coordinato alla Polizia cantonale, hanno collaborato anche la Polizia della Città di Mendrisio e la Polizia comunale di Chiasso. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti, infrazione alle norme della circolazione e guida senza autorizzazione.

Entrambe le inchieste sono coordinate dalla procuratrice pubblica Chiara Buzzi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
42 min
‘Aumento allucinante, diverse famiglie si indebiteranno’
Durisch (Ps): cassa malati unica pubblica da riproporre. Il Plr: livelli insopportabili, ecco dove agire. La Lega: sconcerto e rabbia. I Verdi: più aiuti
Luganese
42 min
Direttore arrestato, le famiglie: ‘Non siamo stati capiti’
Faccia a faccia molto animato, martedì sera, alla scuola media del Luganese fra genitori e autorità scolastiche e Decs. Critiche a Bertoli
Ticino
6 ore
‘Anche l’Ipct è sottoposto alla Legge sulla trasparenza’
Accesso negato alla risoluzione che riduce il tasso di conversione, Pronzini (Mps) interpella il Consiglio di Stato
Luganese
11 ore
Lugano, ingranata la marcia sul Polo congressuale
Il Municipio informa l’Interpartitica: imminenti i messaggi sull’acquisto dello stabile Rsi di Besso e sul comparto Campo Marzio Nord
Ticino
11 ore
Vent’anni di Strade Sicure e ‘il Ticino torna nella media’
Il numero di incidenti a sud delle Alpi è calato del 63% in 20 anni, rientrando in linea con i dati nazionali
Bellinzonese
12 ore
Bambino investito a Giubiasco inseguendo un pallone
È successo al parco giochi di Cima Piazza, all’altezza dell’ex palazzo comunale. Sanguinava dalla testa ma era vigile
Bellinzonese
12 ore
Mense di Bellinzona, il Municipio interverrà sulle associazioni
Recepite alcune delle criticità evidenziate dall’Mps sull’obbligo di pagare la tassa di adesione e il pranzo in caso di uscite scolastiche
Ticino
13 ore
Aumenti cassa malati, De Rosa: ‘Per il Ticino stangata ingiusta’
Il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa critico sull’aumento dei premi del 9,2% rispetto al 6,6% della media nazionale
Bellinzonese
13 ore
Bellinzona, un’opera che ‘aumenta la qualità di vita’
Inaugurata ufficialmente la passerella ciclopedonale della Torretta che collega il centro storico turrito a Carasso e che valorizza la mobilità lenta
Locarnese
15 ore
Arcegno, la prima vendemmia al ‘Vigneto di Luca’
Vissuta come una festa da giovani e adulti la raccolta dell’uva. Dal 2024 le bottiglie saranno vendute a scopo benefico
© Regiopress, All rights reserved