laRegione
08.06.22 - 16:33
Aggiornamento: 20.06.22 - 15:13

La SolarButterfly in visita al campus Supsi di Mendrisio

La piccola casa mobile completamente autosufficiente alimentata a energia solare ha fatto tappa in Ticino

la-solarbutterfly-in-visita-al-campus-supsi-di-mendrisio
Renato Quadroni
La SolarButterfly

Sensibilizzare la popolazione sulle opportunità legate alle energie rinnovabili e al potenziale del fotovoltaico, scoprire nuovi progetti sul clima e condividere possibili soluzioni per mitigare gli impatti dettati dal cambiamento climatico. È questo l’obiettivo del giro del mondo che vuole compiere SolarButterfly, una piccola casa mobile completamente autosufficiente alimentata a energia solare che oggi, mercoledì 8 giugno, è arrivata al campus Supsi di Mendrisio.

Il direttore Dipartimento ambiente costruzione e design Silvio Seno ha sottolineato come "il Dipartimento abbia una lunga storia e una consolidata esperienza legata ai temi della sostenibilità e della transizione energetica. Progetti originali come SolarButterfly sono importanti per mobilitare le persone, favorire nuovi impulsi e generare soluzioni innovative. Le migliori idee nascono dall’apertura verso l’esterno, un confronto che si sviluppa anche attraverso momenti aggregativi come quello di oggi". Roman Rudel, direttore dell’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito della Supsi ha invece spiegato che "è per noi un piacere ospitare Louis Palmer e SolarButterfly, che insieme stanno realizzando un’iniziativa nobile e interessante per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza e l’impatto positivo delle energie rinnovabili. Una missione che coltiviamo anche all’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito, che 40 anni fa ha ricoperto un ruolo pionieristico nel settore, dando vita a Ticino Solare, il primo impianto fotovoltaico collegato alla rete in Europa con un approccio altrettanto visionario ma concreto".

Il percorso della SolarButterfly continua: prossima tappa il Vallese. Tutti i dettagli sul sito https://solarbutterfly.org/.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
23 min
‘Il Servizio violenza domestica della Cantonale va potenziato’
Tamara Merlo e Maura Nembrini Mossi: ‘250mila franchi in più per raddoppiare le unità’. Più Donne propone un emendamento al Preventivo 2023
Ticino
1 ora
Previdenza, ‘scendiamo in piazza contro la tattica del salame’
‘E perché la fetta è ampia ma la torta inconsistente’. La Rete a difesa delle pensioni lancia la seconda mobilitazione per opporsi ‘ai tagli alle rendite’
Ticino
1 ora
Parte il treno rossoverde, ‘sui livelli giochi politici’
Partito socialista e Verdi lanciano la campagna elettorale. Noi: ‘Saremo la novità’. Riget: ‘Il Mendrisiotto incarna le emergenze da affrontare’
Bellinzonese
2 ore
A Sementina scocca l’ora della tanto attesa nuova scuola
Il Municipio di Bellinzona rispedisce al mittente la critica e il timore che si voglia procedere con una soluzione d’urgenza provvisoria
Grigioni
5 ore
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
5 ore
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
10 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
15 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
16 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’
Grigioni
23 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
© Regiopress, All rights reserved