laRegione
06.01.22 - 09:00
Aggiornamento: 17:02

Sparisce il cellulare. Al Centro d’asilo scoppia la rissa

Nella zuffa mercoledì sera sono rimaste coinvolte quaranta persone. Intervento massiccio di agenti di polizia

sparisce-il-cellulare-al-centro-d-asilo-scoppia-la-rissa
Serata movimentata a Pasture

Un telefono cellulare sparito nel nulla. È stata questa, con tutta probabilità, la scintilla che ha innescato la miccia della rissa scoppiata, mercoledì sera, dentro le mura del Centro federale d’asilo a Pasture, fra Balerna e Novazzano. Tutto, verso le 19.30, è nato in effetti da un litigio, all’apparenza futile, per il presunto furto di uno smartphone. Ben presto, però, l’alterco si è esteso a macchia d’olio coinvolgendo due vere e proprie fazioni: da una parte una ventina di richiedenti l’asilo afghani, dall’altra altrettanti cittadini provenienti dal Maghreb.

Subito, da prassi, è scattato il dispositivo di sicurezza che ha portato sul posto una massiccia presenza di agenti di polizia – si parla di una trentina di uomini –, al fine di separare i contendenti e sedare il tafferuglio che aveva preso dimensioni importanti. Da nostre informazioni alla vista dei poliziotti alcuni richiedenti avrebbero tentato di uscire dall’edificio e di fuggire verso l’area ferroviaria circostante, scavalcando la recinzione.

Nessuno in quei momenti concitati è rimasto comunque ferito in modo grave, né fra gli ospiti, né tra le forze dell’ordine. La calma al Centro è ritornata dopo un paio di ore, verso le 22.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
9 ore
La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa
Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
9 ore
I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’
Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
18 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
18 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
18 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
1 gior
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 gior
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
1 gior
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
1 gior
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
1 gior
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
© Regiopress, All rights reserved