laRegione
laR
 
25.08.21 - 21:03

La chiesa di sant'Apollonia si prepara a splendere di nuovo

Domenica si terrà l'inaugurazione dei restauri, durati diversi anni e frenati da pandemia e problemi di stabilità. Previsto anche il saluto a don Domenico.

la-chiesa-di-sant-apollonia-si-prepara-a-splendere-di-nuovo

È pronta a splendere nuovamente la chiesa di Sant'Apollonia a Coldrerio. Domenica verranno infatti presentati alla popolazione i lavori di restauro eseguiti sull'edificio, sia all'interno sia all'esterno. Un intervento importante, durato circa 5 anni se si considerano anche le procedure legate ai permessi e alla progettazione. La spesa totale dell'opera, per un edificio iscritto nell'elenco dei beni protetti a livello locale, è stata di circa 800mila franchi. L'appuntamento sarà anche l'occasione per salutare don Domenico Galli, che dopo 20 anni ha deciso di congedarsi dal suo ruolo di parroco. 

‘Superati gli imprevisti’

Il restauro è frutto di un procedimento delicato e rispettoso. «Non sono purtroppo mancati anche gli imprevisti», spiega a ‘laRegione’ il presidente del Consiglio parrocchiale Gianpiero Ceppi. Il cantiere ha infatti avuto a che fare con problemi di diversa natura che ne hanno rallentato la tabella di marcia. «La pandemia ha costretto a sospendere i lavori per alcuni mesi, anche perché gli spazi dove occorreva operare erano piuttosto limitati. In più abbiamo avuto qualche intoppo legato alle intemperie e alla stabilità dell'edificio, ora messo definitivamente in sicurezza». La chiesa risale al seicento e si trova nel medesimo luogo dove intorno al 1200 era già stata costruita una piccola chiesa. I restauri hanno inoltre riguardato sia la parte intera che quella esterna dello stabile, che sorge a fianco del cimitero. Sono stati rinnovati anche la cappella funeraria e la via crucis. Un risultato che è frutto della collaborazione tra diversi attori. Su tutti l'architetto Carlo Rizzi e il restauratore Gian Maria Manvati. Importante è stato anche l'apporto dell'Ufficio cantonale dei beni culturali, che ha contribuito sia dal punto di vista pratico che economico. Questo perché, come detto, Sant'Apollonia con le sue caratteristiche artistiche e architettoniche di pregio è considerato un bene protetto.   

‘Nuova vita per gli affreschi’

Una parte importante dei lavori ha riguardato gli affreschi che si trovano all'interno della chiesa. «Durante il restauro abbiamo deciso di optare per il recupero dei dipinti del settecento. Questi erano stati coperti in un secondo momenti da nuove opere risalenti a un periodo successivo». Il motivo di questa scelta, come racconta Ceppi, è duplice. «Da un lato gli affreschi rappresentano meglio l'effettiva origine della chiesa. Dall'altro presentano dei colori più vivaci rispetto a quelli del novecento che li avevano nascosti». Il costo dell'opera è stato coperto grazie anche al contributo del Comune di Coldrerio, «ma non solo – ci tiene a precisare il presidente del Consiglio parrocchiale –. Abbiamo ricevuto anche diverse donazioni da parte della popolazione che, anche in forma anonima, ha voluto dare una mano. Fa capire quanto questa chiesa si amata dalla comunità del paese e non solo».

‘Il saluto a don Domenico’

La giornata di domenica sarà anche l'occasione per salutare don Domenico Galli, che dopo 20 anni al servizio della comunità ha deciso di cedere il testimone e godersi la meritata pensione. Il parroco è già stato omaggiato dalle autorità lunedì, quando il Municipio l'ha ricevuto durante la sua seduta donandogli un dipinto dell'artista ticinese Samuele Gabai. Al suo posto arriverà don Mira Pawel, 34enne di nazionalità polacca attualmente vicario a Stabio, la cui messa d'insediamento è prevista il 5 settembre presso la chiesa di San Giorgio. La giornata di domenica, come indicato dagli stessi organizzatori, inizierà alle 15 e avrà luogo con qualsiasi tempo. 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
7 ore
A Tresa nasce un progetto di reinserimento sociale
Municipio e servizio sociale coinvolgono le aziende per creare opportunità di stage, lavori temporanei o di lunga durata per i giovani in assistenza
Ticino
11 ore
Formazione bilingue, studenti friburghesi nei licei ticinesi
Dopo i cantoni di Berna e Vaud, un nuovo progetto per rafforzare il plurilinguismo
Ticino
12 ore
Si torna a fare il pieno in Ticino
Prezzi benzina: dopo il taglio delle accise in Italia, i frontalieri, e non solo loro, riappaiono nei distributori al di qua del confine
Luganese
12 ore
Bioggio, scontro tra due auto alla rotonda
Un ferito leggero e ingenti danni materiali ai due veicoli coinvolti il bilancio del sinistro tra via Strada Regina e via Longa
Luganese
12 ore
Ricerca di persona sopra Caslano, operazione conclusa
Nelle ricognizioni era stata impegnata la Rega, intervenuta anche con un elicottero con termocamera e visore notturno
Grigioni
13 ore
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
Bellinzonese
14 ore
‘L’unico neo di una tre-giorni riuscita’
L’alterco della serata d’apertura non rovina i bagordi carnascialeschi di Cadenazzo. Bottinelli: ‘Pienone nella ‘replica’, andata liscia come l’olio’
Luganese
16 ore
Persona dispersa sul Monte Sassalto, sopra Caslano
Le operazioni di ricerca sono scattate nella serata di ieri. Impegnata la Rega, prima con il visore notturno e poi in volo a vista
Ticino
1 gior
‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’
Le elezioni cantonali e il Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
1 gior
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
© Regiopress, All rights reserved