laRegione
tra-c-pap-e-lettini-all-obv-si-accende-il-confronto
La polemica è servita (Ti-Press)
Mendrisiotto
21.11.20 - 12:590

Tra 'C pap' e lettini, all'Obv si accende il confronto

L'Ente ospedaliero reagisce all'interrogazione del Ppd: 'L'apparecchio è stato sostituito'. Ma i tre deputati momò non ci stanno: 'Non siamo nati ieri'

Niente 'C pap' in forze alla neonatologia dell'Obv a Mendrisio?  Niente di tutto questo. A reagire questa volta è lo stesso Ente ospedaliero cantonale (Eoc), che con un post su facebook e un tweet ricaccia il 'caso' fatto affiorare da tre deputati Ppd del Mendrisiotto - autori, venerdì, di una interrogazione al governo - tra i 'falsi'. Detta altrimenti, tra le 'bufale'. L'apparecchiatura in dotazione all'Ospedale regionale dal 1997 per aiutare i neonati in difficoltà respiratoria è stata, sì, dismessa, ma per essere sostituita con altri dispositivi, replica con forza l'Ente. Interpellato da 'laRegione', il portavoce Mariano Masserini venerdì aveva preferito fare un passo indietro davanti agli interrogativi rivolti al Consiglio di Stato. Vista l'eco suscitata dall'atto parlamentare di Giorgio Fonio, Maurizio Agustoni e Luca Pagani, però, si è sentito il dovere di rompere gli indugi e fare chiarezza (precedendo il Cantone) a fronte di un contenuto "fuorviante ed errato". Affermazione che, nel giro di poche ore, ha visto la controreplica dei tre gran consiglieri, i quali per tutta risposta hanno depositato una interrogazione bis, innescando di nuovo un serrato confronto tra l'Eoc e gli esponenti momò del Ppd. Era già successo, in effetti, il maggio scorso per il "disguido" relativo al Pronto soccorso di pediatria. Al centro sempre lei, la struttura sanitaria del Distretto e il timore della politica locale (e non solo) di vederla privata di parte delle sue competenze nell'ambito del Dipartimento donna-bambino.

'Sono arrivati i lettini per la rianimazione neonatale'

Dall'Eoc, insomma, si ribadisce che nel caso del 'C pap', ovvero l'apparecchio per la ventilazione meccanica a pressione positiva continua - il 'Continuous Positive Airway Pressure' -, non sussiste nessun retro pensiero. "Poco prima della chiusura temporanea forzata legata alla crisi Covid - ci fa sapere il portavoce -, nel reparto di neonatologia dell’Obv sono arrivati i nuovi lettini per la rianimazione neonatale di ultima generazione, con apparecchiatura 'C pap' integrata, e conseguentemente la vecchia apparecchiatura è stata dismessa". L’Ente ospedaliero, si precisa ancora, "ha infatti dotato tutti i suoi punti nascita con questa tecnologia all’avanguardia, altamente performante e sicura". Non solo, "il parco attrezzature Eoc - richiama Masserini - viene manutenuto e aggiornato costantemente. Le apparecchiature, una volta raggiunta la durata massima di utilizzo prevista, vengono dismesse e sostituite in modo da garantire, anche dal punto di vista tecnologico, il meglio per i nostri pazienti. Questo è quanto accaduto con l’apparecchiatura per la terapia 'C pap' della neonatologia Obv".

Il Ppd: 'C pap e lettini non sono la stessa cosa'

Altro che 'fake news', ribattono a giro di posta i deputati Ppd. A dirla tutta, rilanciano Fonio, Agustoni e Pagani con la loro seconda interrogazione, "in realtà i due apparecchi non sono equivalenti, pur avendo lo stesso obiettivo, in quanto i lettini Rean vengono utilizzati per un intervento d’urgenza nei primi momenti di vita del neonato e necessitano la costante presenza di un operatore sanitario. Per contro l’apparecchio 'C pap' permette una presa a carico di più lungo termine senza la necessità di un intervento manuale".

E qui fra i parlamentari si fa strada un altro dubbio: "non si capisce perché - scrivono -, come già accaduto nelle scorse settimane, neonati con 'distress respiratorio' siano stati trasferiti a Bellinzona, dove c’è un apparecchio 'C pap'. Del resto, anche una comunicazione dell’Eoc, nelle scorse settimane, in merito alla dismissione del 'C pap' riferisce proprio di “nuovi criteri di trasferimento messi in vigore nelle ultime settimane” per quanto concerne proprio questa tematica". Di conseguenza, i gran consiglieri non cambiano idea: "Quindi, 'fake news' o no, ci sembra evidente che il reparto di neonatologia dell’Obv sia stato ancora una volta indebolito".

'Sono cambiati i criteri di trasferimento?'

A questo punto l'elenco delle domande indirizzate al governo si allunga. Fonio, Agustoni e Pagani vorrebbero, in effetti, sapere dal Consiglio di Stato se "corrisponde al vero che a seguito della dismissione del 'C pap' vi sono stati e ci saranno trasferimenti di neonati da Mendrisio a Bellinzona". Ma c'è di più, lasciano intendere: "In una missiva agli operatori l’Ente ha informato che la dismissione del 'C pap' era dovuta anche “ai nuovi criteri di trasferimento messi in vigore nelle ultime settimane”. Chiediamo quali siano questi nuovi criteri e che influsso avranno sul reparto di neonatologia di Mendrisio".

Che l''incontro del luglio scorso tra la deputazione del Mendrisiotto e i vertici dell'Eoc sul destino dell'ostetricia a Mendrisio non avesse fugato tutte le preoccupazioni lo si era intuito, ma ora ve n'è la certezza.

 

 

 

TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Il Gpc dispone la scarcerazione di Azzolino Chiappini
Il giudice Paolo Bordoli rinuncia alla misura coercitiva per il sacerdote 80enne, che rimane sotto inchiesta
Ticino
2 ore
Molestie in Rsi: malandazzo da anni
L’azienda radiotelevisiva collaborerà con il sindacato Ssm per «perfezionare ulteriormente gli strumenti esistenti»
Ticino
2 ore
Covid, il Gran Consiglio dibatte. Priorità? Ognun per sé
La discussione su come il governo ha gestito la pandemia conferma l'ordine sparso in cui viaggiano i partiti. E la voglia di essere ascoltati dal Consiglio di Stato
foto e video
Luganese
3 ore
In fiamme il mulino di Maroggia
Un enorme rogo ha avvolto la struttura a Maroggia, paura e preoccupazione fra gli abitanti per il timore che l'incendio si estenda alle case vicine
Luganese
3 ore
Il sacerdote di Lugano Chiappini viveva immerso tra le scatole
Il giudice dei provvedimenti coercitivi decide a breve se disporre o meno il carcere. Mentre proseguono gli interrogatori delle persone vicine alla Curia
Luganese
3 ore
Il Municipio di Morcote perde pezzi: lascia anche Rinaldi
L'unico municipale liberale radicale getta la spugna: 'In disaccordo con Morcote Viva'. Il partito propone come subentranti Giacomo Caratti ed Ercole Levi
Ticino
3 ore
Polizia unica, la Vpod la ripropone
Il comitato: ‘Durante la gestione della prima fase della pandemia, il comando centralizzato ha funzionato’
Ticino
3 ore
L'sms di Ermani a Pagani, nessuna rilevanza penale
In merito alla segnalazione fatta da Matteo Pronzini (Mps), la Procura ha emanato una decisione di 'non luogo a procedere'
Bellinzonese
4 ore
Schweitzer e Cook chiedono 4,6 milioni ad Acquarossa e Otr
La coppia anglo-elvetica sollecita un cospicuo risarcimento per il progetto sfumato in merito alla realizzazione del centro turistico-alberghiero
Luganese
4 ore
Ospiti positivi alla 'Stella Maris' e alla 'Ca' Rezzonico'
Sei residenti della casa anziani di Bedano contagiati sono stati trasferiti nel reparto Covid della struttura. A Lugano collaboratori tutti negativi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile