laRegione
Wil
1
Losanna
1
fine
(0-0)
Berna
3
Davos
4
fine
(0-0 : 1-3 : 2-1)
Bienne
4
Langnau
3
fine
(1-1 : 1-1 : 1-1 : 0-0 : 1-0)
Friborgo
3
Ambrì
1
fine
(1-0 : 1-0 : 1-1)
Lakers
2
Ginevra
4
fine
(1-1 : 0-2 : 1-1)
Losanna
5
Zugo
2
fine
(1-0 : 4-0 : 0-2)
Zurigo
5
Lugano
0
fine
(0-0 : 3-0 : 2-0)
La Chaux de Fonds
5
Zugo Academy
3
fine
(0-0 : 0-2 : 5-1)
Olten
4
Visp
1
fine
(0-0 : 2-1 : 2-0)
Langenthal
2
Kloten
3
fine
(0-2 : 0-0 : 2-0 : 0-1)
Ajoie
5
Turgovia
3
fine
(1-1 : 0-0 : 4-2)
Wil
CHALLENGE LEAGUE
1 - 1
fine
0-0
Losanna
0-0
1-0 CORTELEZZI SERGIO
66'
 
 
 
 
75'
1-1 DOMINGUEZ MAXIME
66' 1-0 CORTELEZZI SERGIO
DOMINGUEZ MAXIME 1-1 75'
Venue: IGP Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 6,958.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Berna
LNA
3 - 4
fine
0-0
1-3
2-1
Davos
0-0
1-3
2-1
 
 
26'
0-1 LINDGREN
 
 
36'
0-2 LINDGREN
1-2 KAMPF
37'
 
 
 
 
39'
1-3 NYGREN
2-3 BLUM
51'
 
 
 
 
55'
2-4 RODIN
3-4 RUEFENACHT
60'
 
 
LINDGREN 0-1 26'
LINDGREN 0-2 36'
37' 1-2 KAMPF
NYGREN 1-3 39'
51' 2-3 BLUM
RODIN 2-4 55'
60' 3-4 RUEFENACHT
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Bienne
LNA
4 - 3
fine
1-1
1-1
1-1
0-0
1-0
Langnau
1-1
1-1
1-1
0-0
1-0
1-0 POULIOT
4'
 
 
 
 
8'
1-1 ELO
 
 
28'
1-2 GUSTAFSSON
2-2 TSCHANTRE
34'
 
 
3-2 SATARIC
47'
 
 
 
 
48'
3-3 BERGER
4' 1-0 POULIOT
ELO 1-1 8'
GUSTAFSSON 1-2 28'
34' 2-2 TSCHANTRE
47' 3-2 SATARIC
BERGER 3-3 48'
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Friborgo
LNA
3 - 1
fine
1-0
1-0
1-1
Ambrì
1-0
1-0
1-1
1-0 LHOTAK
7'
 
 
2-0 LHOTAK
22'
 
 
3-0 MARCHON
58'
 
 
 
 
59'
3-1 HOFER
7' 1-0 LHOTAK
22' 2-0 LHOTAK
58' 3-0 MARCHON
HOFER 3-1 59'
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Lakers
LNA
2 - 4
fine
1-1
0-2
1-1
Ginevra
1-1
0-2
1-1
 
 
7'
0-1 FRITSCHE J.
1-1 WELLMAN
8'
 
 
 
 
26'
1-2 TOMMERNES
 
 
33'
1-3 SIMEK
 
 
54'
1-4 FRANSSON
2-4 NESS
60'
 
 
FRITSCHE J. 0-1 7'
8' 1-1 WELLMAN
TOMMERNES 1-2 26'
SIMEK 1-3 33'
FRANSSON 1-4 54'
60' 2-4 NESS
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Losanna
LNA
5 - 2
fine
1-0
4-0
0-2
Zugo
1-0
4-0
0-2
1-0 GENAZZI
4'
 
 
2-0 LEONE
24'
 
 
3-0 KENINS
26'
 
 
4-0 VERMIN
37'
 
 
5-0 JEFFREY
39'
 
 
 
 
57'
5-1 ZGRAGGEN
 
 
59'
5-2 SIMION
4' 1-0 GENAZZI
24' 2-0 LEONE
26' 3-0 KENINS
37' 4-0 VERMIN
39' 5-0 JEFFREY
ZGRAGGEN 5-1 57'
SIMION 5-2 59'
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Zurigo
LNA
5 - 0
fine
0-0
3-0
2-0
Lugano
0-0
3-0
2-0
1-0 HOLLENSTEIN
24'
 
 
2-0 SUTER
27'
 
 
3-0 HERZOG
30'
 
 
4-0 BACHOFNER
46'
 
 
5-0 PETTERSSON
53'
 
 
24' 1-0 HOLLENSTEIN
27' 2-0 SUTER
30' 3-0 HERZOG
46' 4-0 BACHOFNER
53' 5-0 PETTERSSON
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
La Chaux de Fonds
LNB
5 - 3
fine
0-0
0-2
5-1
Zugo Academy
0-0
0-2
5-1
 
 
26'
0-1 LEUENBERGER
 
 
40'
0-2 BOUGRO
1-2 STAMPFLI
42'
 
 
2-2 AUGSBURGER
47'
 
 
3-2 AUGSBURGER
49'
 
 
4-2 STAMPFLI
55'
 
 
 
 
56'
4-3 HABERSTICH
5-3 WETZEL
57'
 
 
LEUENBERGER 0-1 26'
BOUGRO 0-2 40'
42' 1-2 STAMPFLI
47' 2-2 AUGSBURGER
49' 3-2 AUGSBURGER
55' 4-2 STAMPFLI
HABERSTICH 4-3 56'
57' 5-3 WETZEL
HC LA CHAUX DE FONDS leads series 1-0.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Olten
LNB
4 - 1
fine
0-0
2-1
2-0
Visp
0-0
2-1
2-0
 
 
21'
0-1 VAN GUILDER
1-1 MADER
32'
 
 
2-1 TRUTTMANN
35'
 
 
3-1 TRUTTMANN
53'
 
 
4-1 GERVAIS
60'
 
 
VAN GUILDER 0-1 21'
32' 1-1 MADER
35' 2-1 TRUTTMANN
53' 3-1 TRUTTMANN
60' 4-1 GERVAIS
EHC OLTEN leads series 1-0.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Langenthal
LNB
2 - 3
fine
0-2
0-0
2-0
0-1
Kloten
0-2
0-0
2-0
0-1
 
 
2'
0-1 FUGLISTER
 
 
12'
0-2 SUTTER
1-2 WYSS
48'
 
 
2-2 KELLY
56'
 
 
 
 
70'
2-3 KNELLWOLF
FUGLISTER 0-1 2'
SUTTER 0-2 12'
48' 1-2 WYSS
56' 2-2 KELLY
KNELLWOLF 2-3 70'
EHC KLOTEN leads series 1-0.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
Ajoie
LNB
5 - 3
fine
1-1
0-0
4-2
Turgovia
1-1
0-0
4-2
1-0 DEVOS
9'
 
 
 
 
12'
1-1 RYAN
 
 
44'
1-2 FUHRER
2-2 HAUERT
47'
 
 
3-2 DEVOS
50'
 
 
 
 
51'
3-3 FUHRER
4-3 JOGGI
55'
 
 
5-3 HAZEN
60'
 
 
9' 1-0 DEVOS
RYAN 1-1 12'
FUHRER 1-2 44'
47' 2-2 HAUERT
50' 3-2 DEVOS
FUHRER 3-3 51'
55' 4-3 JOGGI
60' 5-3 HAZEN
HC AJOIE leads series 1-0.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2019 22:51
(foto Comune di Stabio)
Mendrisiotto
18.08.18 - 11:150

Bandite le auto dal comparto Laveggio a Stabio

Il Municipio si accinge a posare una serie di divieti a tutela delle aree verdi frequentate dai cittadini. L’accesso sarà permesso solo a mezzi agricoli e bici

Ancora pochi mesi, poi di auto sulle strade sterrate che attraversano il comparto del Laveggio, lì alle sorgenti, a Stabio, non se ne vedrà più neppure l’ombra. Il Municipio locale ha deciso, infatti, di mettere in chiaro le cose. E sistemerà dei divieti che daranno via libera solo ai veicoli agricoli e forestali e alle biciclette. A quel punto l’area sarà davvero (e del tutto) ‘zona franca’ per quanti (e non sono pochi) ci vanno a passeggiare, correre, pedalare o giocare con il cane. Ormai è cosa fatta: presentata l’istanza a inizio giugno, la segnaletica è stata pubblicata nel corso dell’estate e sempre di recente è giunto il nullaosta cantonale. Non rimane che ordinare i cartelli, otto in tutto (sette sul territorio di Stabio e uno su quello di Genestrerio-Mendrisio), da issare. A prima vista può sembrare poca cosa, ma limitare il traffico nelle zone verdi e di svago è più che un punto di partenza. Da un po’, del resto, l’autorità comunale ha imboccato questa strada; e le idee e i progetti non mancano. L’iniziativa del Parco del Laveggio dei ‘Cittadini per il territorio’ ha convinto l’esecutivo di Stabio della necessità di fare la sua parte.

«Negli ultimi anni – ci fa presente il sindaco Simone Castelletti – l’attenzione verso il territorio è cambiata: oggi non si può più tergiversare; occorre valorizzare al più presto gli spazi verdi a disposizione e di cui la popolazione vuole poter fruire». La volontà politica, insomma, è chiara. «Lo è per il Municipio e per diversi gruppi politici – conferma Castelletti –. L’obiettivo, in effetti, è quello di promuovere interventi di riqualifica che permettano di apprezzare ciò che si ha». Da qui allora un piano d’azione. «Abbiamo dato mandato a una società esterna di analizzare delle misure concrete nel solco del Pam3 (il Programma di agglomerato di terza generazione, ndr), prendendo pure spunto dal progetto dei ‘Cittadini’. Il tutto con l’intento di valorizzare le sorgenti del Laveggio e l’area di Santa Margherita».

Sette misure per il territorio

Quali sono stati i risultati? «Sono scaturite sette proposte, già condivise con i servizi cantonali – ci fa sapere il sindaco –. Proposte che partono da alcuni piccoli accorgimenti, come la limitazione del traffico, e includono il ripristino dei sentieri, la creazione di percorsi didattici e la rivitalizzazione dei riali, come Colorina e Bella Cima». Quindi posare i divieti sulle strade sterrate nel comparto del Laveggio è un primo passo. «È il più immediato, quello che comporta meno oneri e si può attuare in tempi relativamente ristretti, diciamo – ribadisce Castelletti –. Le altre opere sono sul tavolo del Municipio: dovremo valutarle e decidere in base alle priorità». La presenza di un veto presuppone l’esigenza di arginare possibili violazioni: in questo caso i collegamenti sterrati vengono usati come scorciatoia da qualche automobilista? «Dai controlli non sono emersi veri e propri abusi. Abbiamo ricevuto qualche segnalazione in tal senso». Scattata la nuova segnaletica, in ogni caso, il rischio (anche in nome della sicurezza di chi percorre quelle strade) sarà scongiurato. Il che andrà a vantaggio altresì delle iniziative in cantiere, come la sistemazione della pista ciclabile fra Stabio e Mendrisio. L’esecutivo, d’altro canto, è pronto a dare sostanza alle intenzioni e a coinvolgere il Consiglio comunale. Gli esempi dal passato, più o meno recente, ricorda Castelletti, non mancano: dalla rinaturazione dei riali al recupero della selva castanile sul Monte Asturo. Ciò che conta, adesso, è non fermarsi qui.

Potrebbe interessarti anche
Tags
laveggio
stabio
comparto laveggio
castelletti
comparto
territorio
municipio
cittadini
divieti
strade
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved