laRegione
14.07.22 - 15:14
Aggiornamento: 18:49

Pregassona, tra integrazione e storie di migranti

Nella sede dell’associazione Amélie arriva Stefano Vassere e si raccontano le vicende e le difficoltà delle persone straniere giunte in Svizzera

pregassona-tra-integrazione-e-storie-di-migranti
Amélie
La sede dell’associazione Amélie

Nella sede della Casetta Amélie nel parco giochi di via Industria a Pregassona e in riva al fiume Cassarate domani, venerdì 15 luglio, ci sarà una serata moderata da Stefano Vassere direttore delle biblioteche cantonali, dedicata ai racconti dell’emigrazione dalle più diverse realtà e dai più diversi paesi, sulle motivazioni, sulle difficoltà; narrazioni sentite dalla viva voce dei migranti e persone ‘semplici’. Sarà poi affrontato anche il tema dell’integrazione nella nostra realtà, quello dei rapporti con il contesto locale e altri spunti che emergeranno nel corso della serata. Emergeranno storie come quelle di Fernando, richiedente asilo dello Sri Lanka, fuggito dalla guerra e residente a Pregassona; di Elly, dominicana, anche lei abitante a Pregassona; di Maria, presidente dell’Associazione benefica colombiana «Viva Mi Tierra» di Paradiso; di Tsehay, una signora eritrea che accennerà al viaggio pericoloso per arrivare in Europa; di Angelo, siciliano, sarto, anziano testimone diretto della storica immigrazione dall’Italia negli anni Sessanta e di Nermina, bosniaca, con storie personali della sua gioventù. L’evento rientra nel Cult Amélie Festival che proseguirà fino a sabato 16 luglio, dalle 16.30 con un atelier creativo del Museo in erba "Il prato fiorito di Hervé Tullet" dedicato ai bambini dai 4 agli 11 anni e alle 20 sempre sabato una serata Karaoke con le cover preferite.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
15 min
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
35 min
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
2 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
3 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
3 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
3 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
13 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
13 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
18 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
21 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved