laRegione
10.09.21 - 15:23
Aggiornamento: 18:01

Lugano, il parco San Grato alla Città per 2,8 milioni

La proposta verrà messa in votazione tra i soci dell'Ente turistico Luganese nell'assemblea straordinaria in programma il 1° ottobre

lugano-il-parco-san-grato-alla-citta-per-2-8-milioni
Una veduta aerea del parco San Grato di Carona (Ti-Press)

Manca solo la ratifica alla cessione del parco San Grato di Carona alla Città di Lugano per 2,8 milioni di franchi. La proposta è piaciuta al Municipio cittadino e il Consiglio di amministrazione dell’Ente turistico del Luganese (Etl), riunitosi in data 1° settembre, ha deciso di convocare un’Assemblea generale straordinaria per il 1° ottobre, quando sarà sottoposta ai soci la cessione del parco San Grato alla Città, con effetto dal 1° gennaio dell'anno prossimo. L’intera proprietà che compone il parco ha una superficie di 212'493 metri, di questi circa 62'000 metri quadrati sono occupati dal giardino botanico, che rappresenta un grande patrimonio ed è una meta prediletta dai visitatori del Luganese e dalla comunità locale. La proprietà, come detto, verrà ceduta a un prezzo di 2,8 milioni, compresi gli 1,1 milioni che rappresentano l’investimento anticipato dall’Etl per i lavori di risanamento del ristorante e delle terrazze degli appartamenti. La proposta di cessione del parco da parte dell’Etl si allinea strategicamente agli obiettivi dell’ente e della Città di Lugano per contribuire in modo concreto allo sviluppo sostenibile del turismo, secondo alcuni dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e i tre pilastri della sostenibilità: ecologico, sociale ed economico. Questo progetto potrà contribuire inoltre alla valorizzazione del parco grazie alle maggiori risorse finanziarie disponibili, sostenere la conservazione della flora e della fauna locale (obiettivo 15), lo sviluppo di una città e di una comunità ancora più sostenibili (obiettivo 11) e rafforzare le sinergie tra l’Ente e Lugano a favore del turismo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
Le sirene d’allarme suoneranno l’1 febbraio per il test annuale
La consueta prova dei dispositivi di allarme avverrà a partire dalle 13:30. La comunicazione ufficiale anche in lingua ucraina per non suscitare paure
Bellinzonese
2 ore
Fatturato record nel 2022 per Interroll: crescita del 4%
Buon risultato per l’azienda di Sant’Antonino. Malgrado un sensibile calo di nuove commesse, c’è ottimismo per l’anno in corso
Mendrisiotto
7 ore
Nasce a Chiasso l’associazione che promuove lo Street food
Professionisti del settore uniscono le forze per organizzare eventi in tutto il Cantone a partire dalla primavera
Locarno
7 ore
La città cresce. Il Municipio vuole un ‘Programma di azione’
Palazzine in costruzione e progetti per decine di appartamenti, tra rischi e opportunità. L’analisi del capo dicastero sviluppo economico e territoriale
Luganese
15 ore
A Tresa nasce un progetto di reinserimento sociale
Municipio e servizio sociale coinvolgono le aziende per creare opportunità di stage, lavori temporanei o di lunga durata per i giovani in assistenza
Ticino
19 ore
Formazione bilingue, studenti friburghesi nei licei ticinesi
Dopo i cantoni di Berna e Vaud, un nuovo progetto per rafforzare il plurilinguismo
Ticino
20 ore
Si torna a fare il pieno in Ticino
Prezzi benzina: dopo il taglio delle accise in Italia, i frontalieri, e non solo loro, riappaiono nei distributori al di qua del confine
Luganese
20 ore
Bioggio, scontro tra due auto alla rotonda
Un ferito leggero e ingenti danni materiali ai due veicoli coinvolti il bilancio del sinistro tra via Strada Regina e via Longa
Luganese
20 ore
Ricerca di persona sopra Caslano, operazione conclusa
Nelle ricognizioni era stata impegnata la Rega, intervenuta anche con un elicottero con termocamera e visore notturno
Grigioni
21 ore
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
© Regiopress, All rights reserved