laRegione
10.08.21 - 17:36
Aggiornamento: 11.08.21 - 07:17

Atti sessuali con persone inette a resistere, 30enne in aula

Parzialmente reo confesso, l'uomo comparirà a processo alle Criminali di Lugano. Agli atti una perizia psichiatra attesta problemi cognitivi

atti-sessuali-con-persone-inette-a-resistere-30enne-in-aula
TI-PRESS
Il dibattimento si aprirà giovedì 19 agosto

Ripetuti atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere e rappresentazione di atti di cruda violenza. Sono questi i reati di cui dovrà rispondere un 30enne del Luganese, in carcere da oltre un anno, dal maggio 2020, e in espiazione anticipata della pena dal momento che ha parzialmente ammesso le proprie responsabilità. Il processo a suo carico si aprirà giovedì 19 agosto davanti alla Corte delle assise criminali di Lugano.

Due le presunte vittime

Due sono le presunte vittime, una minorenne al momento dei fatti - nei confronti della quale l'imputato respinge le accuse - e una maggiorenne, per la quale il 30enne ammette le imputazioni contenute nell'atto d'accusa, firmato dal procuratore pubblico, Pablo Fäh, titolare della delicata inchiesta penale. L'imputato, difeso dall'avvocato Massimiliano Parli, è affetto da un ritardo mentale. Una perizia psichiatrica agli atti attesta come l'uomo fosse in grado di riconoscere il carattere illecito degli atti compiuti, ma riconosce comunque una parziale scemata imputabilità. Anche le due presunte vittime avrebbero difficoltà cognitive, ciò che aggrava la posizione dell'imputato. I fatti si sarebbero svolti nel Luganese. Il processo è stato agendato sull'arco di due giorni e dovrebbe concludersi venerdì con la lettura della sentenza. La Corte delle assise criminali sarà presieduta dal giudice, Mauro Ermani (giudici a latere, Aurelio Facchi e Monica Sartori-Lombardi). Nell'atto d'accusa stilato dal procuratore pubblico, Pablo Fäh, compare inoltre l'imputazione d'infrazione alla legge federale sulle armi e le munizioni. Il 30enne ha alle spalle precedenti penali, ma non specifici, non attinenti all'ambito sessuale. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Parità per l’età Avs? ‘Allora parità in tutti gli ambiti’
Secondo i contrari alla riforma avallata per pochi voti, ora è ancora più urgente combattere le disuguaglianze di genere. ‘Il no del Ticino è un segnale’
Ticino
1 ora
Giovani nei partiti, tra ‘buone alleanze’ e ‘spine nel fianco’
Parola ai responsabili dei movimenti politici giovanili: i temi, i rapporti con gli schieramenti di riferimento, come intercettano le nuove generazioni
Bellinzonese
1 ora
Val d’Ambra 2, Pro Natura ribadisce il proprio ‘niet’
L’associazione ambientalista sempre contraria a un secondo bacino in Bassa Leventina, rispolverato da alcuni parlamentari vista la penuria energetica
Locarnese
1 ora
Hotel Arcadia, ‘il malessere è reale’: cade la Direzione
Confermato dall’audit dell’Ispettorato del lavoro il profondo disagio in albergo per i metodi di conduzione. Inevitabili i provvedimenti della casa madre
Luganese
10 ore
50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro
Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
10 ore
Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano
Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Luganese
11 ore
Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori
La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
Bellinzonese
11 ore
Villaggio di Natale e pista di ghiaccio confermati a Bellinzona
Il Municipio ha fissato le misure di risparmio energetico ma senza rinunciare alle principali attrattive per le famiglie. Salvo anche il Rabadan
Mendrisiotto
13 ore
‘Il ruolo del piccolo commercio sarà rivalutato’
La Società commercianti del Mendrisiotto ha tenuto la sua assemblea e ha presentato le novità: un servizio di prima consulenza legale e un nuovo sito
Locarnese
14 ore
‘La doppia segnalazione, poi subito l’inchiesta amministrativa’
Locarno, capodicastero e comandante erano stati avvisati contemporaneamente dalla donna delle presunte molestie verbali di un agente
© Regiopress, All rights reserved