laRegione
Con le luci del giorno (Ti-Press)
+7
Comano
22.10.19 - 07:100
Aggiornamento : 11:11

Ancora un bancomat assaltato con l'esplosivo

Malviventi in azione nella notte in via Cureglia. Sul posto è presente anche Norman Gobbi, insieme a un vasto dispiegamento di forze di polizia.

Il bancomat Raiffeisen di via Cureglia a Comano, davanti allo stabile Rsi, è stato posto 'sotto attacco' poco prima delle 3.30 di questa notte. Gli autori, datisi poi alla fuga, hanno fatto detonare una carica esplosiva al fine di forzare il distributore, apparentemente senza successo. Immediatamente allertata, sul posto è giunta la Polizia cantonale coadiuvata, nel dispositivo di ricerca messo in atto, dalle Polizie comunali e dalle Guardie di confine. Le ricerche, al momento senza esito, sono tutt'ora attive. Sono cinque i casi di assalti con esplosivo a sportelli bancomat, l'ultimo a Chiasso. La Rsi, nel ricordare che nel 2016 il bancomat fu dato alle fiamme, riporta la testimonianza del proprio addetto alla sicurezza: "Ho sentito un botto verso le 3.30. Mi sono avvicinato al bancomat, ho sentito dei rumori e ho visto una persona che scappava verso il bosco".

Il Pp Nicola Respini, che si è occupato delle esplosioni precedenti, sospetta che ad entrare in azione a Comano sia stata la stessa banda dei casi verificatisi nel recente passato, viste le identiche modalità utilizzate. Sul posto è presente ancora un vasto dispiegamento di forze di polizia. Presente anche il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi.

 

Renato Pizzoli della Polizia cantonale, ai microfoni di Radio Ticino: 'Non è certo che siano gli stessi, ma è verosimile che si tratti di una banda. I rilievi della scientifica sull'esplosivo e il metodo ci daranno risposte". 

Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
19 min
Scattano i controlli di polizia contro i motori molesti
Molte segnalazioni: via ai controlli per scovare auto e moto eccessivamente rumorose, soprattutto perché modificate illegalmente
Mendrisiotto
3 ore
‘Se si chiude lanciamo una petizione popolare’
Si annuncia battaglia per la difesa del reparto di ostetricia all'Obv. Matteo Muschietti: 'Il Mendrisiotto non merita un ospedale zoppo'
Luganese
3 ore
Vezia: non passa (a sorpresa) la residenza per la terza età
Dopo un iter lungo e condiviso, ma segnato da un ricorso, il legislativo non ha approvato il progetto da 34 appartamenti per anziani autosufficienti di Aila
Bellinzonese
3 ore
Liceo di Bellinzona e lockdown, 'bilancio in chiaro-scuro'
Il Sisa conferma l'esistenza di docenti che non hanno seguito le disposizioni del Decs. Zeno Casella: 'Ma in generale la scuola ha reagito bene'
Locarnese
3 ore
Scuola-lavoro, un sondaggio per capire e aiutare
Un questionario alle famiglie di Terre di Pedemonte, Onsernone e Centovalli per riorientare i servizi e le risorse finanziarie
Ticino
13 ore
Covid-19, due terzi dei nuovi contagiati ha meno di 30 anni
Il medico cantonale Giorgio Merlani: 'I giovani capiscano che protezione significa non solo proteggere sé stessi, ma anche i propri cari e gli amici'
Ticino
14 ore
Il prete arrestato ha ammesso il fatto. Emergono episodi 'minori'
Il sacerdote sotto inchiesta per presunta coazione sessuale è in regime di espiazione anticipata della pena
Mendrisiotto
16 ore
Pronti a scendere in campo a difesa dell'ostetricia all'Obv
A Mendrisio l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme prende posizione dopo l'incontro con i vertici ospedalieri. 'Guardia altissima'
Mendrisiotto
16 ore
‘L'inferno in casa loro’, chiesti 11 anni di carcere
È questa la richiesta di pena della Pp Marisa Alfier nei confronti del siriano a processo per tentato omicidio intenzionale
Bellinzonese
16 ore
Novità a Lumino: iniziata la prima colonia estiva diurna
Otto settimane dedicate ai bambini promosse dal Municipio e affidate alla Fondazione Pro Infantia. Un'offerta di svago ancor più d'attualità a seguito del lockdown
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile