laRegione
Ti-Press
Luganese
25.08.19 - 08:320
Aggiornamento : 10:55

Neurochirurgo sotto inchiesta, spunta un altro caso

'Il Caffé' riporta la quinta segnalazione da parte di una 74enne e pubblica la lettera in cui il legale del medico prospetta una denuncia al settimanale

Questa settimana, al Ministero pubblico è giunta una nuova segnalazione di un presunto intervento fasullo del neurochirurgo dell’Ars Medica di Gravesano finito sotto inchiesta un paio di settimane fa. Ad inoltrarla è stata una 74enne. La procuratrice pubblica Marisa Alfier, che conduce le indagini, ne ha preso atto e la valuterà assieme alla altre quattro. Lo scrive oggi 'Il Caffé'.

Intanto, John Noseda (ex procuratore generale), legale del neurochirurgo denunciato in procura dal medico cantonale per il sospetto di "lesioni gravi intenzionali", ha scritto al Caffé prospettando la possibilità di una denuncia per diffamazione e concorrenza sleale. La stessa cosa è accaduta tre anni fa per il caso dei seni asportati per un errore di identità. Lo riporta nell’edizione odierna lo stesso settimanale.

Settimana prossima la procuratrice sentirà neurochirurgo dell’Ars Medica di Gravesano, sospettato di avere fatturato delle operazioni in realtà mai eseguite, mentre lui si è professato innocente. Dopo l'ultima segnalazione, sarebbero cinque i pazienti coinvolti, di cui quattro sono stati segnalati dal medico cantonale che le ha inoltrate al Ministero pubblico dal mese di febbraio in avanti.

Potrebbe interessarti anche
Tags
sotto inchiesta
caso
neurochirurgo
inchiesta
medico
segnalazione
caffé
denuncia
74enne
settimanale
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile