laRegione
12.08.22 - 22:28

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni

gambarogno-83enne-inghiottito-dalle-acque-del-lago

È uscito dal Porto patriziale di Ascona nel primo pomeriggio, con la sua imbarcazione, urtando durante le manovre – sembra – uno o più natanti e allontanandosi poi, come se niente fosse, in direzione delle rive del Gambarogno, dove dopo essersi tuffato in acqua per una nuotata non è più risalito. Forse vittima di un malore.

L’uomo protagonista della tragica avventura è un 83enne confederato, proprietario di un natante con posto barca da oltre un decennio all’interno della struttura asconese. A detta di alcuni testimoni, al momento di levare gli ormeggi si presentava in uno stato poco lucido. Prova ne è che non si è nemmeno fermato malgrado abbia ‘toccato’, con lo scafo della sua barca, altre imbarcazioni.

A bordo, con l’83enne, c’era la moglie. È stata lei a dare l’allarme, quando s’è resa conto che il marito, tuffatosi nel lago, non stava riemergendo. I soccorritori sono stati allertati poco dopo le 15, in zona Vignascia a Vira Gambarogno, ha precisato la Polizia cantonale in un comunicato.

Oltre 100 metri di profondità

Le ricerche condotte fino a sera dai sub della Polizia lacuale non hanno dato esito. Nella zona della scomparsa, a circa 500 metri dalla riva, il lago è profondo oltre un centinaio di metri. Per questa ragione le ricerche dell’anziano proseguiranno nei prossimi giorni in collaborazione con agenti della Polizia cantonale di Ginevra e con l’ausilio di apparecchiature specialistiche, scrive sempre la polcantonale.

Per prestare sostegno psicologico alla moglie è stato richiesto l’intervento del Care Team. L’imbarcazione, ci è stato confermato, è stata condotta nel porto di Ascona dagli agenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
14 min
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
24 min
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
Luganese
7 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
9 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
10 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
10 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
11 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
12 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Luganese
16 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
17 ore
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17
© Regiopress, All rights reserved